Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO

La Cina e la Corea del Nord rafforzano i legami al vertice storico mentre le tensioni tra Cina e Stati Uniti peggiorano

Il presidente cinese Xi Jinping e il leader nordcoreano Kim Jong-Un si incontrano a Pyongyang, nella Corea del Nord. (Foto: Korean Central News Agency)
Il presidente cinese Xi Jinping e il leader nordcoreano Kim Jong-Un si incontrano a Pyongyang, nella Corea del Nord. (Foto: Korean Central News Agency)

"La Cina è la nostra 'vecchia amica' che ha sofferto e superato le difficoltà della loro storia moderna [...] Rafforzerò il canale di comunicazione e quindi la nostra fiducia attraverso scambi e dialoghi attivi".

Il leader nordcoreano Kim Jong-Un e il suo omologo cinese Xi Jinping hanno raggiunto un consenso su "questioni vitali" e hanno accettato di costruire un'amicizia a prescindere dalle influenze esterne, come riportato dall'agenzia di stampa nordcoreana KCNA.

Il presidente Xi Jinping ha fatto una visita di due giorni a Pyongyang, la prima visita di questo tipo per la Cina negli anni 14. La visita arriva una settimana prima del summit G-20 in Giappone a giugno 28 e giugno 29, dove Xi è in programma per incontrare il presidente Donald Trump per discutere le tensioni commerciali in corso tra i due paesi.

L'incontro è il primo di Xi con Kim dopo che quest'ultimo si è incontrato con Trump ad Hanoi, in Vietnam, lo scorso febbraio. Quei discorsi terminarono bruscamente e senza alcun progresso formale, poiché sia ​​Trump che Kim hanno avuto opinioni diverse su come procedere verso la denuclearizzazione.

"Riguardava le sanzioni. Fondamentalmente, volevano che le sanzioni fossero revocate nella loro interezza, ma non potevamo farlo " Trump disse in una conferenza stampa dopo il vertice.

Mentre Trump crede che Pyongyang voglia rimuovere tutte le sanzioni prima di procedere con la denuclearizzazione, la Corea del Nord dice di voler revocare metà dell'embargo.

La Cina vuole aiutare a denuclearizzare la Corea del Nord

Durante lo storico incontro tra Xi e Kim, Xi ha espresso l'importanza della sicurezza nella penisola coreana. Xi ha anche affermato che la Cina intende assumere un ruolo attivo nella risoluzione della questione della denuclearizzazione tra Pyongyang e Washington, che è tutt'altro che finita.

L'incontro tra Xi e Kim è arrivato mentre i due paesi hanno celebrato il 70esimo anniversario della creazione di relazioni diplomatiche.

La Cina è uno dei principali alleati della Corea del Nord, nonostante una relazione tesa a causa della posizione critica di Pechino sulle ambizioni nucleari di Pyongyang. Ma i loro legami stretti e vitali possono aiutare a portare avanti il ​​processo di denuclearizzazione, come ha affermato l'ambasciatore della Corea del Sud in Cina, Jang-ha Sung.

"La Cina è la nostra 'vecchia amica' che ha sofferto e superato le difficoltà della loro storia moderna [...] Rafforzerò il canale di comunicazione e quindi la nostra fiducia attraverso scambi e dialoghi attivi" il South China Morning Post ha citato Jang come detto.

"Il ruolo dei paesi limitrofi che circondano la penisola coreana, in particolare la Cina, è diventato significativo [...] La Cina ha un ruolo cruciale nel processo di denuclearizzazione e per preservare la pace nella penisola coreana" Jang ha aggiunto.

Entrambi i Paesi vogliono il sollievo dalle sanzioni

Mentre molti vedono l'incontro della Cina con la Corea del Nord come un segnale che la Cina vuole mostrare che è ancora un peso massimo degli affari internazionali, si ritiene che l'obiettivo principale della Cina sia quello di affermare la cooperazione economica e la stabilità della Corea del Nord.

"La Cina ha dimostrato di essere la principale destinazione della maggior parte delle esportazioni della Corea del Nord, tra cui minerali, pesce, tessuti e anche i lavoratori" L'analista della Corea del Nord Peter Ward ha detto alla BBC.

"La Cina preferirebbe allentare le sanzioni ONU in queste aree", ha aggiunto Ward. "Vuole assicurare che l'economia della Corea del Nord cresca a un ritmo equo e che il Nord non senta la necessità di testare nuovamente missili balistici e / o armi nucleari".

Tuttavia, è improbabile che le sanzioni vengano presto revocate e Pechino non può farci nulla, almeno per ora.

Nessun accordo formale fatto

Il viaggio della Corea del Nord è stato visto come l'impegno della Cina per perseguire la pace nella penisola coreana e sostenere il suo alleato. Tuttavia, durante i colloqui non sono stati firmati accordi o memorandum, sebbene il presidente Xi abbia dichiarato: "Questa volta entrambe le parti possono collaborare per attuare i vari accordi [raggiunti] durante la visita". Xi non ha approfondito gli accordi a cui si riferiva .

Ciò che il vertice Xi-Kim ha fatto è stato rafforzare le relazioni tra Cina e Corea del Nord mentre si avvicina la riunione del G-20 e gli affari tra gli Stati Uniti e la Cina diventano sempre più tesi sul commercio. Ma Trump vedrà l'incontro della Cina con la Corea del Nord come utile o come un'intrusione nel processo di denuclearizzazione?

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Yasmeen Rasidi

Yasmeen è uno scrittore e laureato in scienze politiche all'Università Nazionale di Giacarta. Copre una varietà di argomenti per la verità del cittadino, tra cui la regione Asia e Pacifico, conflitti internazionali e problemi di libertà di stampa. Yasmeen aveva già lavorato per Xinhua Indonesia e GeoStrategist in precedenza. Scrive da Jakarta, in Indonesia.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.