Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO

L'ex premier pakistano Nawaz Sharif condannato a 10 anni in prigione

Il primo ministro pakistano Nawaz Sharif

Nawaz Sharif, ex primo ministro del Pakistan, è stato condannato a 10 anni di carcere per corruzione. La condanna è stata fissata dal giudice Muhammad Bashir del tribunale delle responsabilità a Islamabad. La corte anti-corruzione ha anche condannato Nawaz a pagare $ 10.6 milioni in restituzione. Nawaz era a Londra quando la sentenza fu pronunciata, il Il New York Times ha rivelato.

La figlia di Nawaz, Maryam Nawaz Sharif, fu condannata dal tribunale a sette anni di prigione. Lei deve rimborsare circa $ 3.2 milioni. Suo marito, Muhammad Safdar, è stato anche condannato nel caso di corruzione e condannato a un anno di prigione. La famiglia perderà i suoi quattro appartamenti di lusso a Avenfield House, vicino a Hyde Park a Londra. I media pakistani hanno rivelato che Nawaz e la figlia Maryam hanno ascoltato i verdetti dei loro appartamenti a Londra.

Il livello di corruzione di Nawaz è stato paragonato a quello di Najib Razak, l'ex primo ministro malaysiano che ha incassato più di $ 273 milioni di denaro e beni sequestrati in un caso di corruzione.

Nawaz dice che non ha paura di tornare in Pakistan per essere imprigionato

Nawaz è stato Primo Ministro del Pakistan per tre periodi non consecutivi senza aver completato alcun mandato particolare, una volta rimosso da un colpo di stato militare e rimosso di nuovo da una sentenza della Corte Suprema. Alla fine dell'anno scorso, la Corte suprema pakistana lo ha ordinato di dimettersi dal suo incarico e proprio quest'anno, la corte lo ha giudicato incompetente per tutta la vita a ricoprire cariche pubbliche nel paese. Nawaz è percepito in Pakistan come un'autorità vocale contro l'esercito, ma anche come un tipico esempio di corruzione e di governo da parte delle élite nel suo paese.

La condanna della Corte Suprema derivava dal rilascio dei Panama Papers che rivelavano beni precedentemente non divulgati detenuti da Nawaz, tra cui immobili costosi a Londra. Il tribunale ha condannato Nawaz sulla base della sua incapacità di dichiarare come finanzia lo stile di vita sontuoso della sua famiglia.

In seguito al verdetto della corte imposto in contumacia, non è chiaro se Nawaz e la figlia Maryam sarebbero tornate in Pakistan per scontare le pene detentive. La Lega musulmana pakistana-Nawaz (PML-N) dice che la moglie di Nawaz, Kulsoom Nawaz Sharif, è malata di cancro e di un ventilatore. Nawaz, tuttavia, ha detto ai giornalisti a Londra che non gli dispiacerebbe essere incarcerato in Pakistan se la mossa darebbe libertà ai pakistani per mano dei giudici della corte e dei generali militari.

Maryam Sharif e i membri chiave del gruppo non hanno partecipato al contest delle prossime elezioni

Maryam Sharif, che aveva in programma di contestare le elezioni 25 di luglio, non potrà più farlo secondo la sentenza della corte. Molti avevano visto Maryam come una forza nazionale emergente nella politica del paese e il partito politico di suo padre, la Lega musulmana pakistana-Nawaz (PML-N.) Aveva anche affermato di non aver paura di essere incarcerata, ma non è chiaro se avrebbe essere in visita in Pakistan con suo padre prima delle elezioni.

Lo sviluppo ha influito negativamente sul partito PML-N dal momento che diversi membri chiave sono stati esclusi dalla contestazione e alcuni avevano disertato verso altre parti.

Diversi membri del partito incolpano i militari per aver manipolato i tribunali contro PML-N.

"Il giro di vite è stato molto pazzesco e pesante," ha detto Ahmed Rasheed, analista e autore di politica estera. "Sì, il PML-N è corrotto, ma non merita di essere molestato in elezioni come questa".

'Everybody Is Scared': Pakistani Media Fighting - E Losing - Battaglia con la Censura 'estrema'

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.