Digitare per la ricerca

MEDIO ORIENTE

L'Iran prende Petroliera, i colloqui di JCPOA potrebbero prevenire la guerra catastrofica

Presidente dell'Iran Hassan Rouhani.
Presidente dell'Iran Hassan Rouhani. (Foto: Kremlin.ru)

Se il JCPoA può essere salvato, il mondo potrebbe evitare la guerra in Iran.

"L'Iran ha sequestrato una petroliera che sosteneva stava trasportando 1 milioni di litri di" carburante di contrabbando ", l'agenzia di stampa statale Press TV ha detto giovedì, prima di rilasciare un video che mostra la petroliera," CNN segnalati giovedì mattina presto. "L'agenzia di stampa semi-ufficiale Fars ha detto che le forze del Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche (IRGC) hanno teso un'imboscata alla petroliera, portando a bordo persone 12, domenica."

Funzionari dell'IRGC hanno dichiarato che la nave sequestrata descritta è una nave cisterna straniera ed è stata portata in una zona a sud di Larak, una piccola isola nello stretto di Hormuz. L'Iran ha affermato di aver ricevuto un segnale di soccorso dalla nave domenica, ma a bordo della nave ha scoperto che faceva parte di un'operazione di contrabbando. Non è chiaro a chi appartenga la nave, anche se gli Stati Uniti stanno indagando sulla scomparsa di una nave panamense nella regione.

Questi eventi intensificano ulteriormente la tensione tra Iran, Stati Uniti e Regno Unito come il Piano d'azione congiunta globale [JCPoA] attualmente in corso dibattito tra i leader dell'Unione europea dopo che l'Iran ha dichiarato che avrebbe iniziato ad arricchire l'uranio oltre il concordato 3.67% a 4.5%. Mentre questo è inferiore alla soglia 80% richiesta per l'uranio di qualità militare, l'annuncio potrebbe portare alla completa dissoluzione dell'accordo nucleare originale - un accordo che gli Stati Uniti hanno ritirato da Trump, ma l'Iran ha affermato che voleva salvare con l'aiuto di gli altri firmatari dell'accordo.

"La televisione di stato iraniana inizialmente non ha identificato la nave sequestrata, ma ha detto che è stata intercettata domenica ed è stata coinvolta nel contrabbando di alcuni milioni di litri di 1 (galloni 264,000) di carburante iraniano. L'Iran non ha identificato le nazionalità dell'equipaggio " disse l'Associated Press riguardo l'incidente.

Altri eventi recenti

Negli ultimi mesi, i media iraniani hanno affermato che approssimativamente milioni di litri di 8 del loro combustibile vengono quotidianamente sorrisi attraverso i confini iraniani per essere venduti in paesi con prezzi petroliferi molto più alti. Quale potrebbe essere la causa di sei attacchi alle petroliere nelle scorse settimane nella regione.

Funzionari statunitensi hanno accusato l'Iran di quegli attacchi, l'abbattimento di un drone di sorveglianza statunitense e retorica non diplomatica da parte di chierici e funzionari governativi; incluso il presidente dell'Iran.

Il Regno Unito ha anche accusato l'Iran di un incontro tra la Guardia iraniana e la marina britannica. Con l'intensificarsi delle tensioni, il Regno Unito ha inviato altre navi da guerra nella regione, mentre gli Stati Uniti hanno dispiegato diverse migliaia di truppe aggiuntive.

L'Iran ha ufficialmente negato qualsiasi coinvolgimento negli eventi summenzionati, ma come affermato in precedenza ammette di aver sequestrato la nave domenica.

Cosa potrebbe accadere in seguito

Nonostante i recenti commenti verso il Regno Unito, il presidente iraniano Hassan Rouhani sta tentando di usare la diplomazia attraverso altri leader europei, "i presidenti della Repubblica islamica dell'Iran e della Francia [Emmanuel Macron] hanno parlato telefonicamente e hanno discusso le più importanti questioni bilaterali, regionali e internazionali , sottolineando che gli sforzi per salvaguardare il JCPoA dovrebbero essere proseguiti ", si legge nel Presidente iraniano Sito ufficiale.

"La Repubblica islamica dell'Iran è determinata a mantenere tutte le rotte aperte per la salvaguardia del JCPoA", ha detto il presidente Rouhani della conversazione con Macron. "I partiti iraniani ed europei del JCPoA devono sforzarsi di prendere le stesse misure per salvare l'accordo", ha detto a proposito di un recente viaggio compiuto da un inviato francese in Iran.

"Ci sono alcuni negli Stati Uniti che non vogliono che gli sforzi per salvare l'accordo abbiano successo, un esempio è la recente decisione del Congresso USA di rubare più di $ 1.5 miliardi di soldi della nazione iraniana. L'Europa dovrebbe accelerare i suoi sforzi per garantire che gli interessi legittimi dell'Iran siano rispettati e che la guerra economica degli Stati Uniti sia finita ", ha aggiunto Rouhani.

"Sfortunatamente, ci sono sempre degli estremisti che impediscono gli sforzi degli altri paesi per raggiungere la pace, e l'annuncio degli Stati Uniti sull'intensificazione delle sanzioni contro l'Iran è nella stessa vena" Il presidente francese Macron ha dichiarato durante la sua conferenza con Rouhani. "Le sanzioni degli Stati Uniti hanno creato problemi per le attività commerciali di molti paesi con l'Iran. La Francia è molto determinata a risolvere tutti i problemi relativi alla salvaguardia del JCPoA, e ciò richiede l'impegno di tutte le parti ".

Se il JCPoA può essere salvato, il mondo potrebbe evitare la guerra in Iran. Tuttavia, se l'accordo dovesse crollare, i neoconservatori all'interno dell'amministrazione di Donald Trump potrebbero spingere il presidente degli Stati Uniti ad iniziare un conflitto militare.

Con gli Stati Uniti che non partecipano più al JCPoA, i leader europei e iraniani dovranno trovare un terreno comune per prevenire la catastrofe.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Walter Yeates

Walter Yeates è un giornalista, romanziere e sceneggiatore che si è iscritto a Standing Rock con Veterani e Primo Popolo a dicembre 2016. Egli copre una gamma di argomenti a Citizen Truth ed è aperto a suggerimenti e suggerimenti. Twitter: www.twitter.com/GentlemansHall o www.twitter.com/SmoothJourno Muckrack: https://muckrack.com/walteryeates

    1

Potrebbe piacerti anche

Commenti

  1. Brian Luglio 19, 2019

    Jun 13, 2019 Attacco alla petroliera del Golfo Persico: Iran colpevole? False Flag? Cui Bono?

    Proprio mentre il primo ministro del Giappone era in una storica visita in Iran (il primo dalla rivoluzione 1979), una nave cisterna di proprietà giapponese (e un'altra) fu attaccata nel Golfo Persico. I neoconservatori statunitensi stanno puntando il dito contro l'Iran. Ha senso attaccare il Giappone nel bel mezzo di colloqui produttivi? La macchina della propaganda accelererà le chiacchiere della guerra?

    https://youtu.be/Q4G8USEdhuY

    Rispondi
  2. Walter Yeates Luglio 21, 2019

    Brian,

    È un po 'difficile rivendicare un'operazione di bandiera falsa quando l'Iran ha ammesso di aver sequestrato una nave cisterna.

    Rispondi
  3. www.thelpa.com 8 Agosto 2019

    Prima di tutto voglio dire un blog fantastico! io
    ho avuto una domanda veloce in cui vorrei chiedere se lo fai
    non importa. Ero curioso di scoprire come ti centri e chiarisci i tuoi pensieri prima di scrivere.
    Ho avuto difficoltà a chiarire i miei pensieri nel far uscire le mie idee.
    Mi piace scrivere ma sembra solo il primo 10 a 15
    i minuti tendono ad essere sprecati solo cercando di capire come
    inizio. Qualche idea o suggerimento? Saluti!

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.