Digitare per la ricerca

CONTRO LA GUERRA MEDIO ORIENTE

I militari iraniani in classifica davanti a Israele nell'ultimo indice di potenza di fuoco

Esercito iraniano in marcia in parata, 2016.
Esercito iraniano in marcia in parata, 2016. (Foto: Commandernavy)

Man mano che le tensioni in Medio Oriente peggiorano, un recente indice militare indica che un conflitto militare Iran-Israele avrebbe provocato due forze militari ugualmente formidabili.

Secondo l'annuale Rapporto sulla classifica della forza militare compilato da Global Firepower, la classifica militare israeliana è scesa di un punto da 16th a 17th in 2019, collocandolo di tre punti al di sotto di 14th classificato in Iran, che è stato soggetto alle sanzioni statunitensi a causa delle accuse statunitensi secondo cui Teheran ha violato l'accordo nucleare di 2015 Iran.

Come al solito, gli Stati Uniti sono in cima alla lista, seguiti da Russia, Cina, India e centrali elettriche europee tra cui Germania, Regno Unito e Francia.

La spesa militare israeliana in percentuale del prodotto interno lordo è stata tra le più alte al mondo in 2018, a $ 15.9 milioni, o 4.3 percento del suo PIL, come dati dal Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) ha mostrato. Israele è anche uno dei dieci maggiori esportatori di armi al mondo, dopo le nazioni esportatrici di armi come Stati Uniti, Russia, Cina e Germania

Come è stato determinato l'indice?

Global Firepower utilizza più di 55 per determinare la classifica militare di un paese che l'organizzazione afferma che consente alle nazioni più piccole con tecnologia più avanzata di competere con nazioni più grandi e meno sviluppate.

I fattori utilizzati nella compilazione delle classifiche includono il numero di truppe e armi possedute da un paese, la presenza di risorse naturali, l'industria locale e la geografia. L'indice non include le armi nucleari di un paese o le scorte come parametro. Tuttavia, a un'energia nucleare riconosciuta vengono assegnati punti aggiuntivi. Il personale disponibile totale e la stabilità finanziaria sono considerati fattori chiave.

In effetti, l'India si è classificata al quarto posto tra i paesi 137 elencati nel Global Firepower Index in gran parte a causa della sua ampia manodopera. Il paese ha personale militare 3,462,500 con personale attivo 1,360,000 e personale 2,100,000 in riserva.

Israele vs Iran: confronto militare

Israele ha personale militare 615,000, personale attivo 170,000 e persone 445,000 in riserva, Detto i dati di Global Firepower. Ciò significa che un totale di 7.3 percento della popolazione israeliana è in qualche modo coinvolto nelle forze armate. L'Iran, tuttavia, ha personale militare 873,000, personale attivo 523,000 e persone 350,000 in riserva, il che significa che circa il 1.1 percento della popolazione iraniana è coinvolto nell'esercito.

Parlando della forza della terra, Israele ha carri armati 2,760 e veicoli da combattimento corazzati 6,541 mentre l'Iran ha carri armati 1,634 e veicoli da combattimento corazzati 2,345.

Isreal, tuttavia, è ampiamente considerato uno stato nucleare sebbene mantenga una politica di opacità riguardo al suo programma di armi nucleari. Secondo l'Arms Control Association, Israele ha testate nucleari 90 a partire da 2019, collocandolo in 8 al posto degli stati nucleari noti di 9. Gli Stati Uniti e la Russia sono in cima alla lista con oltre testate nucleari 6,000 ciascuna, mentre il terzo posto è occupato dalla Francia con testate 300.

L'Iran non è noto per avere armi nucleari, anche se gli Stati Uniti sotto l'amministrazione Trump lo hanno accusato di violare l'accordo nucleare iraniano. L'agenzia che controlla l'accordo nucleare iraniano, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, ha ripetutamente affermato che l'Iran stava, di fatto, rispettando le disposizioni dell'accordo stabilite dall'amministrazione Obama.

Israele in allerta

Nonostante le sanzioni statunitensi, l'Iran continua a potenziare i suoi militari stringendo accordi con la Russia, ha dichiarato Global Firepower. UN Rapporto TRT sabato scorso ha detto che l'Iran ha introdotto un nuovo sistema di difesa aerea ritenuto in grado di identificare droni e missili a una distanza di chilometri 400 (circa miglia 250). Il sistema di difesa chiamato "Fallagh" è la versione locale del radar "Gamma" importato, che si riferiva a un sistema di produzione russa con quel nome.

L'Iran ha avvertito che le tensioni in Medio Oriente peggioreranno se Israele si unisse alle forze guidate dagli Stati Uniti sullo Stretto di Hormuz a seguito di una serie di attacchi di petroliere. Il ritiro di Washington dall'accordo con l'Iran e l'atto di ritorsione dell'Iran violando alcune delle disposizioni dell'accordo nucleare hanno innescato un peggioramento delle relazioni tra i due paesi.

Un rapporto 2019 di luglio del Middle East Monitor (MEMO) con sede a Londra ha detto che Israele stava pianificando un "possibile" scontro militare con l'Iran e le sue "ali militari" nei prossimi due anni. La notizia è arrivata dal ministro israeliano della cooperazione regionale, Tzachi Hanegbi, in un'intervista con Israel Hayom.

"La possibilità che ci sarà uno scontro militare con l'Iran o le sue armi militari è più probabile della possibilità che non ci sarà una guerra", ha detto Hanegbi.

Hanegbi - che è anche membro del gabinetto di sicurezza di Israele - ha ribadito che il problema non è legato al "se o no, ma al momento opportuno", come ha scritto MEMO.

Il ministro ha affermato che la guerra con l'Iran "è già passata dalla guerra per procura alla guerra diretta", aggiungendo: "Ci sarà una guerra diretta tra noi [Israele] e l'Iran, guerra diretta o indiretta. Questo è impossibile da evitare e diventerà più intenso nel tempo. ”

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Yasmeen Rasidi

Yasmeen è uno scrittore e laureato in scienze politiche all'Università Nazionale di Giacarta. Copre una varietà di argomenti per la verità del cittadino, tra cui la regione Asia e Pacifico, conflitti internazionali e problemi di libertà di stampa. Yasmeen aveva già lavorato per Xinhua Indonesia e GeoStrategist in precedenza. Scrive da Jakarta, in Indonesia.

    1

Potrebbe piacerti anche

Commenti

  1. Larry N Stout 14 Agosto 2019

    Stai scherzando? Gli Stati Uniti sono il cane israeliano da cortile, completo di colletto a spillo. Non molti anni fa, c'era una risoluzione gratuita del Senato degli Stati Uniti che garantiva un sostegno assolutamente non qualificato a Israele, qualunque cosa facessero o volessero. Il voto è stato a favore di 98-2. Quindi, sappiamo chi è responsabile a Washington, incluso il Pentagono. (Mi chiedo cosa sia successo ai due ...)

    Rispondi
  2. Larry N Stout 14 Agosto 2019

    A proposito, quel voto era essenzialmente un impegno di fedeltà a un potere straniero. Il nome è TREASON.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.