Digitare per la ricerca

NAZIONALE TRENDING-NAZIONALE

Jared Kushner chiamato prima del Senato Intelligence Committee

Presidente del Joint Chiefs of Staff di Washington DC, Stati Uniti [Public domain]
Presidente del Joint Chiefs of Staff di Washington DC, Stati Uniti [Public domain]

"Se è vero, questi nuovi rapporti sollevano gravi domande su ciò che i funzionari dispregiativi della carriera di informazione hanno ottenuto sul signor Kushner per raccomandare di negargli l'accesso ai segreti più sensibili della nostra nazione".

A marzo 28, 2019, il Comitato di Intelligence del Senato ha chiamato il genero del Presidente Trump e il consigliere anziano Jared Kushner per una riunione a porte chiuse. È stato il secondo incontro di Kushner davanti al panel, dopo aver testimoniato in precedenza dei suoi contatti con i russi durante la campagna 2016 di luglio, 2017.

Kushner ha subito un'attenta analisi dei media dalla sua nomina, poiché lo sviluppatore e investitore immobiliare 38 non ha mai avuto un'esperienza politica all'estero prima che il presidente Trump lo designasse come emissario del Medio Oriente dell'amministrazione. La sua mancata rivelazione di numerosi incontri con i russi che ha fatto durante la campagna di Trump, come l'ambasciatore russo Sergey Kislyak e banchiere Sergei Gorkov, alimentato sospetti di collusione che hanno afflitto il suo mandato.

Non è noto ciò che è stato discusso nel recente incontro di Kushner con il Senato Intelligence Committee, ma in seguito ha espresso la speranza che le conclusioni della sonda Mueller avrebbero posto fine ai sospetti. Dopo il suo incontro con il comitato del Congresso, Kushner ha dato Axios una dichiarazione:

"Oggi ho spontaneamente risposto alle domande di follow-up con la Commissione per l'Intelligence del Senato per aiutarle a completare le indagini. Quale loro dissero sarebbero presto. Spero che la mia cooperazione aiuti il ​​paese a ottenere la trasparenza che merita e pone fine a queste accuse infondate. È tempo che il Congresso completi il ​​suo lavoro, prosegua e rivolga la sua attenzione ai veri problemi che affliggono gli americani ogni giorno ".

L'accesso al governo di Jared Kushner Intel solleva allarme

I funzionari dell'intelligence e della Casa Bianca hanno espresso preoccupazione per aver concesso a Kushner l'accesso ai segreti del governo al posto della sua incapacità di rivelare le sue riunioni con i contatti stranieri nella sua richiesta di autorizzazione.

Rapporti che il presidente Trump ordinò al suo allora capo di stato maggiore, John Kelly, di ignorare i dubbi degli alti funzionari e approvare l'autorizzazione di sicurezza di Kushner che portò alla Commissione di supervisione della Camera chiedendo i documenti di rilascio della Casa Bianca relativi alle autorizzazioni dei migliori consiglieri. Il presidente della commissione, il rappresentante Elijah Cummings (D-MD), ha scritto a lettera al consiglio della Casa Bianca Pat Cipollone, che ordina i documenti da consegnare entro marzo 4, 2019.

"Se è vero, questi nuovi rapporti sollevano gravi domande su quali funzionari dispregiativi della carriera di informazione hanno ottenuto dal signor Kushner di raccomandare di negargli l'accesso ai segreti più sensibili della nostra nazione, perché il presidente Trump nascondeva il suo ruolo nel respingere tale raccomandazione, perché [l'ex capo della Casa Bianca del personale John] Kelly e [l'ex consigliere della Casa Bianca Don] McGahn si sono entrambi sentiti in dovere di documentare queste azioni e perché il vostro ufficio continua a trattenere i documenti chiave e i testimoni di questo Comitato ", ha scritto Cummings.

Da allora, la Casa Bianca non ha ancora rilasciato i documenti, e Kushner è stato sottoposto a ulteriore esame per presunte discussioni su questioni di governo sensibili su WhatsApp e e-mail private. Cummings ne ha scritto un altro lettera che richiede documenti relativi alle pratiche di comunicazione di Kushner a marzo 21, 2019, minacciando di presentare una citazione se la Casa Bianca non si conformerà entro aprile 1.

Durante il suo periodo di massima sicurezza, il genero del Presidente ha avuto accesso alle informazioni più sensibili della nazione. Come il presidente Trump, Kushner non ha mette le sue risorse in una fiducia cieca, e mantiene vaste proprietà immobiliari e una sostanziale proprietà delle società Kushner. Aziende Kushner ricercato investimento dal Qatar nella proprietà 666 Fifth Avenue, fortemente indebitata, della famiglia (da allora Rescued di Brookfield Properties), che il Qatar ha negato, settimane prima del blocco dell'Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti sulla nazione.

Relazione accogliente di Jared Kushner con l'Arabia Saudita, MBS

I conflitti di interesse finanziario di Kushner portano a seri problemi di sicurezza nazionale. Kushner ha mantenuto uno stretto rapporto con il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, che avrebbe inviato direttamente WhatsApp.

A febbraio 2019, a rapporto intitolato "Gli informatori sollevano gravi preoccupazioni dell'amministrazione Trump per trasferire la tecnologia nucleare sensibile in Arabia Saudita", i democratici della Camera hanno spiegato una spinta dei principali funzionari di Trump, tra cui Kushner, per dare alla tecnologia dell'Arabia Saudita la costruzione di centrali nucleari. Secondo il Intercettare, il principe ereditario saudita si vantava con il principe degli Emirati che aveva Kushner "in tasca".

Nel rapporto"I forti interessi commerciali privati ​​sono stati aggressivi per il trasferimento di tecnologia nucleare altamente sensibile in Arabia Saudita". Allo stesso tempo, Brookfield Asset Management ha stipulato un accordo con i Kushner per salvare la proprietà sottomarina 666 Fifth Avenue ; Brookfield ha annunciato l'acquisto di $ 4.6 miliardi di Westinghouse Electric, una società nucleare in bancarotta. Westinghouse Electric ha precedentemente offerte ricercate sviluppare l'energia atomica nel regno saudita.

Anche se sembra che Kushner non debba più preoccuparsi dell'indagine su Mueller, i conflitti di interesse finanziario e l'inesperienza della politica estera del Presidente lo rendono una pericolosa responsabilità per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, e le prove indicano che rimarrà sotto lo scrutinio del Comitato di supervisione della Camera per il prossimo futuro.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Peter Castagno

Peter Castagno è uno scrittore freelance con un Master in International Conflict Resolution. Ha viaggiato in tutto il Medio Oriente e l'America Latina per ottenere informazioni di prima mano in alcune delle aree più problematiche del mondo e ha in programma di pubblicare il suo primo libro su 2019.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.