Digitare per la ricerca

POLIZIA / CARCERE

Incarcerazione di Meek Mill e fallimenti del sistema di giustizia americano

Meek Mill ha incarcerato la libertà vigilata

Il rapper Meek Mill, il vero nome Robert Rihmeek Williams, famoso per canzoni come "Dreams and Nightmares" e hit di successo come "Young & Gettin 'It", sta scontando una pena detentiva da due a quattro anni per aver violato la libertà vigilata.

Le circostanze dell'arresto e della condanna di Mill hanno portato molti a chiedersi se Williams stia pagando per i suoi presunti crimini o se il sistema di giustizia criminale sta tentando di fare un esempio di lui, dimostrando il controllo che i tribunali e le forze dell'ordine hanno sulle povere comunità di colore negli Stati Uniti.

Meek Mill arrestato per aver guidato una bici da cross

Si presume che Williams abbia violato la libertà vigilata mentre cavalcava una bici sporca mentre riprendeva un video musicale a New York City. È stato accusato di guida spericolata. Non è stato arrestato mentre era in sella alla bici da cross, anche se gli agenti di polizia della città di New York sarebbero stati presenti al momento dell'incidente; Williams non ha nemmeno rilasciato una citazione sul traffico.

Tuttavia, quando le riprese di Williams in sella alla dirt bike sono emerse su piattaforme di social media, le autorità hanno apparentemente cercato di fare un esempio di Williams, usando il filmato come motivo per arrestarlo e in seguito condannarlo a due o quattro anni di carcere.

All'audizione di Williams, il pubblico ministero e il funzionario addetto alla libertà vigilata non hanno richiesto alcuna prigione per la violazione della libertà vigilata, ma il giudice non è stato d'accordo e ha emesso la condanna da due a quattro anni.

Accuse di pregiudizi circondano il giudice nel caso di Meek Mill

In una bizzarra svolta alla storia, il giudice responsabile del caso Williams, Genece E. Brinkley, ha mostrato "un interesse personale inappropriato" nel caso, citato dall'avvocato della Williams, Joe Tacopina. Il giudice Brinkley è accusato di aver mostrato questo interesse inappropriato in vari modi bizzarri, tra cui chiedere a Williams di lasciare la sua etichetta discografica, Roc Nation, di firmare con un'etichetta discografica di proprietà di uno dei suoi associati, oltre a seguire la Williams mentre serviva cibo a persone senza fissa dimora come parte di un programma di sensibilizzazione della comunità in cui è coinvolto.

In risposta al numero di accuse di comportamento inappropriato da parte sua, il giudice Brinkley ha mantenuto i servizi del noto avvocato di Philadelphia A. Charles Peruto, Jr., che era anche originariamente in considerazione per essere un membro del team legale di Williams e ha visitato il rapper in carcere.

Ho parlato con Peruto, che ha dichiarato di aver "raccolto vari articoli che erano falsi 100%" per quanto riguarda il comportamento di Brinkley, e se il giudice decidesse di intraprendere un'azione legale, ha "già individuato i difensori e gli articoli di destinazione".

Peruto ha anche indicato che non c'è credito per le affermazioni riguardanti il ​​"comportamento stalkerish" di Brinkley, e ha detto che "non ha fatto niente di più e niente meno in questo caso che in molti altri". Ha anche affermato che nessun testimone si è fatto avanti per confermare voci secondo cui Brinkley avrebbe chiesto a Williams di registrare una canzone per lei, o qualcosa del genere; sospetta che tutte queste voci possano essere state avviate da persone nella "squadra di propaganda di Meek Mill".

Peruto ha sottolineato durante l'intervista che Williams non è il responsabile della stampa negativa contro Brinkley, ma piuttosto che "alcune persone nell'angolo di Meek Mill sono quelle che rimescolano il piatto".

Se queste affermazioni sono vere o semplicemente voci infondate, un fatto che non può essere negato è che Brinkley ha esteso la prova di Williams più volte dal suo arresto originale in 2008 e nei successivi otto mesi di detenzione.

"La trappola della probazione"

Williams è stato messo in libertà vigilata per un periodo di cinque anni dopo la sua prima liberazione dalla prigione. Durante questo periodo, Williams sostiene che il sistema giudiziario ha continuato a bersagliare ingiustamente Williams e gli ha reso difficile esibirsi e fare tournée fuori Philadelphia.

Molti sostengono che il caso Williams sia l'esempio più visibile di ciò che alcuni esperti chiamano "la trappola della libertà vigilata" del sistema di giustizia penale americano, che è maliziosamente progettato per intrappolare giovani come Williams e tenerli sotto costante controllo governativo.

Alla recente conferenza stampa di Reform Philly, la madre di Williams, Kathy Williams, ha faticato a parlare tra le lacrime mentre parlava del bilancio di questa decennale battaglia legale che ha preso su di lei, sia come madre che come nonna. Ha detto ai membri del pubblico come suo nipote "grida ogni giorno", illustrando il devastante tributo che il sistema penale mette in atto non solo sui colpevoli condannati, ma anche sui loro familiari innocenti.

I critici sostengono che il caso di Meek Mill mostra quanto potere un giudice possa avere in un caso legale e come il complicato sistema di libertà vigilata e condizionale consenta al sistema di giustizia criminale di esercitare un controllo indebito sulla vita dei condannati per lungo tempo dopo aver pagato il debito alla società .

Tacopina ha dichiarato che nel suo oltre 25 anni di esperienza nel sistema legale come avvocato e pubblico ministero, "non ha mai visto un caso in cui il pubblico ministero e il funzionario di sorveglianza non hanno richiesto alcuna prigione per violazione di prova solo per avere il giudice dire loro che non sapevano di cosa stavano parlando. "

Tacopina ha anche aggiunto che "da quello che mi è stato detto dagli avvocati locali, il caso di Meek è solo la punta dell'iceberg", fornendo intuizione alla triste verità che questo incubo legale non è solo un fatto della vita di Williams, ma il buio realtà delle vite di molti giovani uomini di colore a Filadelfia e in tutti gli Stati Uniti.

Meek Mill supportato dal Governatore della PA

Il governatore della Pennsylvania, Tom Wolf, ha rilasciato una dichiarazione venerdì che mostra il supporto per l'uscita di Williams.

"Sostengo la posizione di DA Larry Krasner nel caso di Robert Williams (Meek Mill)," Wolf tweeted Venerdì. "Il nostro sistema di giustizia penale ha bisogno di riparazioni. Ecco perché il mio amministratore ha compiuto sforzi per investire in programmi che distolgono gli individui dal sistema, migliorano la sicurezza pubblica e promuovono l'equità. "

Williams è emersa dalle strade imperdonabili di Philadelphia, superando la povertà, la brutalità della polizia e la sfida di essere un giovane uomo di colore in America. È diventato uno degli intrattenitori e musicisti di maggior successo di questo decennio, ma agli occhi della legge è un violatore di serie. O Meek Mill è un esempio pubblico di un sistema di giustizia progettato per intrappolare e opprimere le giovani vite nere?

Restituire i diritti di voto di Felon, una tendenza nazionale

Un ufficiale, decine di biglietti e una disparità razziale familiare

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.