Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO SALUTE / SCI / TECH

L'app di messaggistica si sposta per proteggere le identità dei manifestanti di Hong Kong

Protesta di Hong Kong anti-estradizione
Protesta della legge anti-estradizione di Hong Kong in giugno 12, 2019. (Foto: Studio Incendo)

Un aggiornamento di Telegram, previsto per il rilascio nei prossimi giorni, consentirà ai manifestanti di impedire alle autorità della Cina continentale e di Hong Kong di scoprire le loro identità nelle chat di grandi gruppi dell'app.

"Telegram, una popolare app di messaggistica crittografata, consentirà agli utenti di nascondere i loro numeri di telefono per proteggere i manifestanti di Hong Kong dal monitoraggio da parte delle autorità, secondo una persona con conoscenza diretta dello sforzo", ha affermato Reuters dopo parlando a una fonte su sfondo profondo.

Il mese scorso Citizen Truth ha riportato l'escalation e retorica violenta proveniente dall'esercito cinese verso i manifestanti democratici di Hong Kong.

In una sottile velata minaccia ai manifestanti, all'inizio del mese di agosto il governo cinese ha diffuso un video che minacciava la violenza contro i manifestanti che si rifiutavano di "ricadere".

"Il video della durata di tre minuti, intitolato" Anti-Riot Drill Footage ", è stato pubblicato sul sito cinese dei social media Weibo e mostra truppe che cantano" Fall back! " e recante una bandiera con la scritta "AVVERTENZA: interrompere la ricarica o usare la forza". Nonostante la natura agghiacciante del video, è improbabile che il video esplosivo farà ben poco per impedire ai manifestanti democratici di scendere in piazza ", ha detto Citizen Truth quando il video è stato rilasciato.

Il ruolo di Telegram nelle proteste

Numerosi sbocchi, insieme ai manifestanti di Hong Kong, hanno dichiarato che la polizia di Hong Kong si è impegnata forza eccessiva durante le proteste che durano mesi.

Negli ultimi mesi sono circolate voci sul fatto che il governo cinese abbia violato Telegram per identificare i manifestanti di Hong Kong. Si ritiene che la Cyberspace Administration of China (CAC) del ministero degli Esteri cinese sia responsabile degli attacchi informatici.

"L'aggiornamento a Telegram, programmato per il rilascio nei prossimi giorni, consentirà ai manifestanti di impedire alle autorità della Cina continentale e di Hong Kong di scoprire le loro identità nelle chat di grandi gruppi dell'app", ha detto Reuters dopo aver parlato con la loro fonte vicino alla situazione.

Nonostante Telegram sia sospettare per l'hacking delle vulnerabilità, continua ad essere un'applicazione di messaggistica popolare per gli attivisti di tutto il mondo, specialmente a Hong Kong.

Telegram non ha commentato direttamente le domande relative agli ingegneri di Hong Kong che hanno riscontrato un difetto di progettazione che potrebbe consentire al regime totalitario cinese e ai loro alleati all'interno del governo di Hong Kong di identificare i nomi e le posizioni di coloro che partecipano e organizzano le proteste. La collaborazione tra Hong Kong e la Cina è al centro degli attivisti per la democrazia malcontento con l'amministratore delegato Carrie Lam e la sua amministrazione all'interno di Hong Kong.

Aggiornamenti Recenti

“La mossa di Telegram arriva mentre la polizia di Hong Kong ha arrestato un numero di eminenti attivisti e tre legislatori venerdì. Quasi persone di 900 sono state arrestate da quando le manifestazioni sono iniziate tre mesi fa ”, ha riferito Reuters, facendo ulteriori ipotesi che le forze anti-democrazia stessero usando misure avanzate di sorveglianza contro i manifestanti.

Tuttavia, questa non è l'unica tattica tecnologica utilizzata contro le forze democratiche. Come sito web tecnologico Gizmodo riportato:

LIHKG, uno dei siti Web più importanti utilizzati per organizzare proteste contro la democrazia a Hong Kong, è stato colpito da un attacco DDoS che ha temporaneamente sospeso il forum lo scorso fine settimana. E mentre nessuno sa con certezza chi c'è dietro l'attacco, possiamo fare un'ipotesi colta. Il governo cinese è molto scontento, per non dire altro, delle proteste di Hong Kong che imperversano da giugno.

"Carrie Lam, leader di Hong Kong", ha dichiarato di aver causato "un caos imperdonabile" innescando la crisi politica che stava inghiottendo la città e che avrebbe lasciato se avesse avuto una scelta, secondo una registrazione audio delle osservazioni fatte la scorsa settimana a un gruppo di uomini d'affari ", Reuters segnalati riguardante una dichiarazione audio trapelata da Lam.

La crisi politica a cui Lam fa riferimento è stata accesa mesi fa dall'indignazione popolare nei confronti di una proposta di legge di estradizione che gli attivisti temevano avrebbe permesso alla Cina di estradare i cittadini di Hong Kong in Cina per accuse inventate e motivate politicamente.

Le proteste e il malcontento di Hong Kong sono ancora in corso: attivisti per la democrazia a Hong Kong hanno interpretato le dichiarazioni di Lam nel senso che Pechino la sta costringendo a rimanere in posizione per fungere da condotto. Tale speculazione non è stata confermata.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Walter Yeates

Walter Yeates è un giornalista, romanziere e sceneggiatore che si è iscritto a Standing Rock con Veterani e Primo Popolo a dicembre 2016. Egli copre una gamma di argomenti a Citizen Truth ed è aperto a suggerimenti e suggerimenti. Twitter: www.twitter.com/GentlemansHall o www.twitter.com/SmoothJourno Muckrack: https://muckrack.com/walteryeates

    1

Potrebbe piacerti anche

Commenti

  1. Saja Lutor Settembre 9, 2019

    Tali aggiornamenti richiederanno tempo e le persone hanno già perso i propri dati grazie alla vulnerabilità di Telegram. Non penso che le persone continueranno a usarlo. Come so, cercano già le alternative, ma non ce ne sono molte buone. Preferisco Utopia https://beta.u.is/ a tutti gli altri. È abbastanza nuovo ma è davvero sicuro. Non richiede dati personali per la registrazione ed è completamente anonimo e sicuro grazie al suo decentramento.

    Rispondi
    1. Tyler91 Settembre 12, 2019

      Bene, questo è esattamente ciò in cui credo e alcune altre persone fanno. La maggior parte in realtà è già sottoposta a lavaggio del cervello e ritiene che TG sia sicuro. Quanto a me, sono stanco di Telegram. Ps Non ho mai sentito parlare di Utopia, ma sembra un prodotto molto promettente. Grazie per il link

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.