Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO

La Corea del Nord lancia missili nonostante l'ottimismo degli Stati Uniti sui colloqui sulla denuclearizzazione

Kim Jong-Un della Corea del Nord trascura un test missilistico a fine luglio. (Foto: KCNA)
Kim Jong-Un della Corea del Nord trascura un test missilistico a fine luglio. (Foto: KCNA)

"Questo è il grosso problema di avere uno showman, star della reality TV che gestisce la parte americana perché in realtà non sa nulla di ciò che è negoziato. "

Giovedì scorso, la Corea del Nord ha testato un nuovo tipo di missile balistico a corto raggio sotto la diretta supervisione del leader nordcoreano Kim Jong-Un. Il test missilistico, La stampa di stato della Corea del Nord ha affermato, era in risposta al proseguimento delle esercitazioni congiunte di addestramento militare tra la vicina Corea del Sud e gli Stati Uniti previste per agosto.

Anche l'ultimo test missilistico di Pyongyang arriva a meno di quattro settimane dall'improvviso incontro di Kim nella zona demilitarizzata coreana (DMZ) con il presidente Donald Trump alla fine di giugno.

Il precedente test più recente della Corea del Nord si è svolto a maggio e comprendeva il test di un missile a corto raggio e di un piccolo razzo. Due giorni prima del test di giovedì, il leader 36 di anni ha ispezionato un sottomarino di nuova costruzione, affermando il sottomarino "svolgerà il suo dovere nelle acque operative del Mare orientale della Corea e il suo spiegamento operativo è vicino".

L'ispezione ha suggerito che Pyongyang avrebbe continuato il suo programma nucleare. Gli analisti che hanno parlato con il Guardian hanno affermato che la nuova nave era chiaramente in grado di fornire missili balistici.

"Possiamo chiaramente vedere che si tratta di un enorme sottomarino - molto più grande di quello esistente che è stato ben noto da 2014", ha detto Ankit Panda, un membro anziano della Federazione degli scienziati americani con sede negli Stati Uniti, a il guardiano.

"Ciò che trovo significativo riguardo ai messaggi politici qui è che questa è la prima volta da una parata militare 2018 di febbraio che ha ispezionato un sistema militare chiaramente progettato per trasportare e consegnare armi nucleari", ha aggiunto Panda.

Secondo la Central News Agency (KCNA) della Corea del Nord, il test missilistico della Corea del Nord è stato provocato dalla continuazione degli esercizi militari al largo della penisola sudcoreana da parte degli Stati Uniti e della Corea del Sud, che la Corea del Nord ha definito "strani comportamenti a doppio scambio".

Un rapporto KCNA rilasciato dopo il test missilistico nordcoreano, descriveva la Corea del Sud come un chiaro sviluppo di armi offensive che costituivano una minaccia diretta per la Corea del Nord.

"Lui (Kim) ha detto che le armi e gli equipaggiamenti ultra moderni che le forze bellicose dell'esercito sudcoreano stanno introducendo con sforzi disperati sono sicuramente armi offensive e il loro scopo è assolutamente chiaro. Ha sottolineato che si tratta di un'opera della massima priorità e di un'attività indispensabile per la sicurezza del paese di sviluppare costantemente potenti mezzi fisici e condurre i test per il loro spiegamento per neutralizzare quelle armi che rappresentano innegabili minacce alla sicurezza del paese ", ha affermato il KCNA rapporto.

Perché la Corea del Nord ha testato nuovamente un missile?

Gli analisti vedono anche l'ultimo test come espressione della grave delusione di Pyongyang per i negoziati con gli Stati Uniti che non hanno funzionato senza intoppi e non hanno fatto progressi concreti.

Kim Dae-young del National Security Strategy Institute sotto il National Intelligence Body della Corea del Sud ha dichiarato che la Corea del Nord ha sparato il missile di prova per cercare di ottenere ciò che voleva dopo la frustrazione per gli sforzi diplomatici bloccati con Washington.

"La Corea del Nord sembra pensare che la sua diplomazia con gli Stati Uniti non stia procedendo come vogliono. Quindi hanno lanciato missili per far girare il tavolo a loro favore ”, l'esperto detto a Politico.

Un altro analista ha fatto eco all'affermazione di Dae-young, affermando che i test vengono utilizzati come strumento per esercitare pressioni sull'amministrazione Trump.

"I lanci si basano su una serie di segnali nel corso degli ultimi mesi che il Nord, nonostante il suo costante interesse nei colloqui con gli Stati Uniti, stava prendendo una linea più dura sugli Stati Uniti" Minyoung Lee, un analista senior ha detto a NKNews.

Nonostante i test missilistici, gli Stati Uniti rimangono ottimisti

"[T] hey sono missili a corto raggio e molte persone hanno quei missili", Trump detto riguardo al recente lancio di missili nordcoreani, aggiungendo che i lanci riguardavano "missili molto standard".

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha fatto eco a Trump e ha rilasciato commenti altrettanto sprezzanti.

"Tutti cercano di prepararsi alle negoziazioni e creare leva e creare rischi per l'altra parte", ha dichiarato l'ex capo della CIA.

Prima del raduno della DMZ, Trump e Kim si sono incontrati a Singapore a giugno di 2018 e ad Hanoi a febbraio di 2019. Quei colloqui non sono riusciti a produrre alcun consenso sugli sforzi di denuclearizzazione a causa di una diversa comprensione di come procederebbe una linea temporale di denuclearizzazione, nonostante le vanagloriose osservazioni di Trump di avere un "ottimo rapporto" con Kim.

La Corea del Nord vuole che le sanzioni vengano parzialmente revocate mentre Washington chiede a Pyongyang di rinunciare prima alle sue armi nucleari. Nonostante entrambe le parti dichiarino che la DMZ parla di successo, nessuna delle due parti ha menzionato dettagli sui procedimenti di denuclearizzazione o sulla rimozione delle sanzioni.

Mentre i test missilistici stessi non violano la moratoria auto-dichiarata della Corea del Nord sui test ICBM, molti esperti mettono in dubbio che gli Stati Uniti possano far smantellare la Corea del Nord dal suo arsenale nucleare.

"Questo è il grosso problema di avere uno showman, star della reality TV che gestisce la parte americana perché in realtà non sa nulla di ciò che è negoziato", ha detto Robert Kelly, professore di scienze politiche e diplomazia alla Pusan ​​National University Rivista TIME.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Yasmeen Rasidi

Yasmeen è uno scrittore e laureato in scienze politiche all'Università Nazionale di Giacarta. Copre una varietà di argomenti per la verità del cittadino, tra cui la regione Asia e Pacifico, conflitti internazionali e problemi di libertà di stampa. Yasmeen aveva già lavorato per Xinhua Indonesia e GeoStrategist in precedenza. Scrive da Jakarta, in Indonesia.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.