Digitare per la ricerca

EUROPA

Parigi nel caos mentre Strike chiude la metropolitana, congela la città

Stazione della metropolitana di Parigi, 2017.
Stazione della metropolitana di Parigi, 2017. (Foto: SofieLayla Thal)

"È uno sciopero dei dipendenti che dicono: 'Vogliamo andare in pensione a un'età ragionevole con una pensione ragionevole'”.

Parigi, Francia è stata paralizzata da uno sciopero venerdì mentre i lavoratori dei trasporti sulle linee della metropolitana 16 di Parigi hanno protestato per le riforme pensionistiche previste. Dieci delle linee della metropolitana 16 di Parigi sono state completamente chiuse mentre il servizio sugli altri è stato interrotto. Secondo quanto riferito, i pendolari di Parigi hanno pedalato, hanno camminato o sono rimasti a casa, causando caos, confusione e ingorghi di traffico in tutta la città.

Movimento paralizzato

Le foto condivise dai media locali hanno mostrato le strette piattaforme della metropolitana e le folle di persone in attesa di guidare, dato che solo pochi treni erano in funzione e anche il servizio di autobus è stato gravemente interrotto, La BBC ha riferito.

Funzionari francesi hanno riferito di oltre 389KM di ingorghi a Parigi durante le ore di punta dell'ora di punta - più del doppio rispetto al solito.

Lo sciopero che è il più grande da quando 2007 è stato lanciato in segno di protesta per un recente piano di riforma delle pensioni approvato dal presidente francese Emmanuel Macron. Macron vuole implementare un sistema pensionistico universale che sostiene renderebbe un sistema pensionistico pubblico più equo e sostituirebbe decine di piani pensionistici diversi in atto per diversi settori.

I lavoratori di altri settori, tra cui avvocati, membri del personale delle compagnie aeree e operatori sanitari, dovrebbero scioperare a partire dalla prossima settimana.

"Non è uno sciopero dei pochi privilegiati", Philippe Martinez, capo del sindacato CGT (Confederazione generale del lavoro), detto a France Info Radio. "È uno sciopero dei dipendenti che dicono: 'Vogliamo andare in pensione a un'età ragionevole con una pensione ragionevole'”.

Riforme pensionistiche controverse

Il piano pensionistico di Macron ridurrebbe l'età pensionabile per i lavoratori della metropolitana dall'età attuale di 55. Come riportato dalla BBC, i lavoratori della metropolitana hanno negoziato decenni fa per fissare l'età della pensione a 55 - quell'età è stata scelta in parte per compensare le lunghe ore di transito che i lavoratori trascorrono sottoterra.

Nell'ambito del piano pensionistico universale, coloro che si ritiravano prima dell'età di 64 avrebbero ricevuto pensioni più basse; coloro che si ritirarono su 63 avrebbero ricevuto il cinque percento in meno.

Rispondendo alle preoccupazioni sulle nuove riforme pensionistiche, il primo ministro francese Edouard Philippe, ha sottolineato giovedì che le riforme si sarebbero dimostrate giuste per tutti.

"Costruiremo un sistema veramente universale in cui ogni euro versato fornirà gli stessi diritti a tutti, che siano un lavoratore, un proprietario di un negozio, un ricercatore, un agricoltore, un funzionario pubblico, un medico o un imprenditore", Ha detto Philippe.

Il governo francese punta a far votare il piano di riforma delle pensioni all'inizio del prossimo anno.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Rami Almeghari

Rami Almeghari è uno scrittore indipendente, giornalista e docente indipendente, con base nella Striscia di Gaza. Rami ha contribuito in inglese a diversi media in tutto il mondo, tra cui stampa, radio e TV. Può essere raggiunto su Facebook come Rami Munir Almeghari e via email come [Email protected]

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.