Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO

La Russia accusa gli Stati Uniti di attacchi di droni che mirano alla base aerea russa in Siria

Il MQ-1C Grey Eagle è il più grande sistema di velivoli senza pilota dell'esercito. (Foto dell'esercito americano)
Il MQ-1C Grey Eagle è il più grande sistema di velivoli senza pilota dell'esercito. (Immagine tramite esercito americano)

La Russia sostiene che un attacco di droni contro una base russa in Siria faceva parte di un'operazione del Pentagono ma era camuffato per apparire come il lavoro dei terroristi.

autorità russe accusato gli Stati Uniti attaccano la loro base aerea siriana con droni armati. Lo scorso gennaio una flotta di droni ha attaccato la base aerea russa di Hmeymim e il suo centro di supporto alla logistica di Tartus, entrambi in Siria. Gli attacchi sarebbero stati portati avanti da terroristi, ma la Russia ritiene che gli attacchi siano stati un'operazione del Pentagono.

Gli specialisti del ministero della Difesa russo hanno affermato che i progetti e le capacità militari dei droni hanno indicato che erano di fabbricazione americana e al di là della capacità di un'organizzazione terroristica di svilupparsi. Vice Ministro della Difesa russo, Alexander Fomin, ha detto agli esperti di sicurezza giovedì al Beijing Xiangshan Forum, che i droni sono stati gestiti da un aereo da ricognizione Boeing Poseidon-8 negli Stati Uniti. Ha accusato il Pentagono di aver orchestrato una "operazione elaborata" per paralizzare i sistemi di difesa della Russia con i velivoli senza pilota (UAV).

Tre possibili motivi per l'attacco dei droni negli Stati Uniti

Igor Korotchenko, redattore capo della Difesa nazionale, una rivista russa, ha detto all'agenzia di stampa russa TASS in un'intervista che gli Stati Uniti avevano tre obiettivi per schierare i droni armati. Ha detto che era per -

  • Scopri i sistemi di difesa aerea russi in Siria
  • Effettuare ricognizioni radio-elettroniche sull'area
  • Infligge "danni reali" alle forze russe

"Il primo obiettivo era vedere quanto bene le nostre basi in Siria sono protette da minacce come un massiccio attacco di droni leggeri" Korotchenko presunto. "Corrispondentemente, questo era volto a scoprire i punti di forza e di debolezza nel nostro sistema di difesa aerea in Siria.

"Un altro obiettivo era cercare di infliggerci un danno reale", ha aggiunto Korotchenko. Ha detto al fatto quotidiano che crede che gli Stati Uniti avrebbero gioito di indebolire la forza politica della Russia e di ferire la loro immagine del mondo se gli attacchi avessero avuto successo - il che avrebbe potuto indebolire le posizioni geopolitiche della Russia in Siria e oltre.

Korotchenko ha anche affermato che il ministro della Difesa russo Fomin ha annunciato che la violazione della sicurezza ha indicato la serietà e l'autenticità degli incidenti. Ha aggiunto che la completezza delle indagini della Russia sui droni dimostra che la Russia non è interessata a "istigare o provocare tensioni", ma era una questione seria.

"Ciò significa che stanno controllando alcuni gruppi terroristici che operano nei loro interessi ... Tali cose non sono annunciate senza fondamento. Sono questioni molto gravi e quindi, se tali accuse sono state annunciate, ciò significa che sono state pienamente confermate ", ha sottolineato Korotchenko.

La Russia ha sequestrato sei droni

Quando l'incidente è avvenuto a gennaio, le forze russe sono state in grado di abbattere sette dei droni e catturarne altri sei usando misure di guerra elettronica. Capo dell'Ufficio di stato maggiore russo per lo sviluppo UAV, il maggiore generale Alexander Novikov, comunicati gli specialisti militari hanno ottenuto dati dai droni sequestrati che hanno rivelato la programmazione dei droni, le rotte di volo e i punti in cui le munizioni dovevano essere schierate.

Il presidente russo Vladamir Putin ha sballottato gli attacchi dei droni, dicendo "non c'è nulla di buono in loro" e che gli attacchi miravano a distruggere le alleanze russe nella regione.

"C'erano alcuni provocatori, ma non erano turchi. Sappiamo chi sono, chi ha pagato chi per questa provocazione e qual è stata la vera somma. Per quanto riguarda questo tipo di incidenti, non c'è nulla di buono in loro. Queste sono provocazioni volte a distruggere accordi precedenti " Putin ha detto in un incontro con le principali agenzie di stampa della Russia.

"Per quanto riguarda questi attacchi, sono stati indubbiamente preparati bene. Sappiamo quando e dove questi veicoli senza equipaggio sono stati consegnati [agli aggressori] e quanti di loro erano presenti. Questi veicoli aerei sono stati camuffati - vorrei sottolinearlo - come fatti in casa. Ma è ovvio che sono state utilizzate alcune apparecchiature ad alta tecnologia ", ha aggiunto Putin.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Commenti

  1. Larry L. Cunningham 26 Ottobre 2018

    Trump sta creando un evento?

    Rispondi
  2. Mustafa 26 Ottobre 2018

    Dì che non è così!

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.