Digitare per la ricerca

NOTIZIE PEER

La canapa dovrebbe essere certificata biologica?

Pianta di sativa di cannabis
Pianta di cannabis sativa (foto: Chmee2)
(Tutti gli articoli Peer News sono presentati da lettori di Citizen Truth e non riflettono le opinioni di CT. Peer News è un misto di opinioni, commenti e notizie. Gli articoli sono revisionati e devono soddisfare le linee guida di base, ma CT non garantisce l'accuratezza delle dichiarazioni fatti o argomenti presentati. Siamo orgogliosi di condividere le tue storie, condividi il tuo qui.)

canapa certificata biologica

Il ruolo di organico la certificazione della canapa è stata un argomento confuso e talvolta controverso. La certificazione della canapa è relativamente nuova negli Stati Uniti e il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha cambiato la sua posizione sulla certificazione della canapa molte volte. L'ambiguità della canapa organica ha perplesso sia gli agricoltori che i consumatori di canapa negli ultimi anni.

Come consumatore di CBD derivato dalla canapa, ci si potrebbe chiedere: la canapa dovrebbe essere certificata biologica? Discutiamo la cronologia della certificazione della canapa e le polemiche che circondano la canapa organica.

Può La canapa è certificata biologica?

Sotto la legge agricola 2014, gli istituti di istruzione superiore e dipartimenti statali dell'agricoltura sono autorizzati a stabilire programmi pilota di ricerca industriale in canapa negli stati in cui la produzione di canapa industriale è legale. Il Farm Bill consentiva l'esistenza di questi programmi pilota ma non forniva dettagli di implementazione per agenzie come l'USDA. Ciò ha dato ad agenzie come la stanza dell'USDA per l'interpretazione.

Questo può essere chiarito dal 2018 Farm Bill, ma al momento non è chiaro.

In un primo momento, una direttiva dello staff del National Organic Program (NOP) dell'USDA consentiva alla canapa di essere certificata organicamente da agenti di terzi. Una volta che un agente di terze parti è accreditato, ha l'autorità di approvare o rifiutare le domande di certificazione biologica.

Poi, a febbraio 2016, l'USDA ha annullato la sua decisione. A quel tempo, una manciata di allevamenti di canapa si era assicurata o era in procinto di assicurarsi, certificazioni da parte di terzi accreditati.

"La certificazione biologica della produzione industriale di canapa in questo momento è prematura e potrebbe essere fuorviante per le operazioni organiche certificate", si legge in una nota dell'USDA. "La legalità dei vari usi di questo prodotto non è stata ancora determinata. Fino a quando non saranno completate le linee guida dell'USDA relative alla produzione industriale di canapa nell'ambito del Farm Bill, gli organismi di certificazione accreditati dalla NOP potrebbero non certificare la produzione nazionale di canapa industriale. "

Nuove regole

Questo cambiamento ha lasciato le aziende agricole che hanno garantito la certificazione in uno stato di incertezza. Inoltre ha delegittimatizzato la legalità della canapa, che va contro la fattura agricola 2014.

Per chiarire la loro posizione, l'USDA, insieme alla Drug Enforcement Administration (DEA) statunitense e alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense, ha rilasciato un Dichiarazione dei principi sulla canapa industriale in agosto 2016. In base a questa affermazione, la canapa industriale prodotta negli Stati Uniti può essere certificata come biologica se prodotta in conformità con le normative biologiche dell'USDA.

trattore combinare canapa

Confuso, giusto?

Sembra che la Dichiarazione dei Principi permetta attualmente la certificazione della canapa biologica. Tuttavia, la certificazione di canapa organica è un po 'più complicata di quanto non appaia sulla carta. Esiste anche un possibile pregiudizio in quanto non è chiaro se l'USDA aderisca alla 2014 Farm Bill o sia influenzato dalla DEA, che cerca di regolare alcuni componenti della canapa industriale come fa la marijuana sotto il Controlled Substances Act (CSA).

Inoltre, gli ostacoli che circondano la certificazione biologica sono alti. Con la certificazione biologica USDA per la canapa industriale, ci sono opportunità, sfide e requisiti rigorosi. Possono essere necessari anni prima che un'azienda agricola riceva la certificazione biologica ei costi per passare attraverso la gamma del processo di certificazione a migliaia.

Quindi, la canapa dovrebbe essere biologica?

In questo momento, non necessariamente. Una certificazione biologica non è l'unica indicazione dei prodotti di canapa coltivati ​​di qualità.

Sappiamo che è possibile coltivare la canapa ad alti livelli senza avere una certificazione biologica perché le fattorie europee hanno coltivato canapa di alta qualità per molti anni senza tale. I coltivatori di canapa senza certificazione biologica possono ancora crescere secondo standard elevati e senza l'uso di pesticidi, erbicidi e prodotti chimici.

Balsamo per CBD vicino alle foglie

Quando si ricerca la qualità di un prodotto di canapa, è molto importante informarsi sulle pratiche agricole e metodi di estrazione. In futuro, la certificazione della canapa potrebbe essere un importante indicatore di qualità, ma per ora dovremmo concentrarci su altri indicatori di qualità. Un certificato di analisi (COA), che conferma i livelli di cannabinoidi di un prodotto CBD, è un modo accessibile per i consumatori di confermare l'etichetta di un prodotto è accurata.

Che cosa ci riserva il futuro

La nostra speranza è che il passaggio della 2018 Farm Bill, che include l'Hemp Farming Act di 2018, chiarirà ogni "area grigia" legale che circonda la canapa. Con l'approvazione di questa legge, agenzie come l'USDA e la DEA non avranno spazio per l'interpretazione della legge. Se approvato, l'Hemp Farming Act di 2018 chiarirà la legalità assoluta della canapa.

Possiamo contribuire al superamento di una legislazione come l'Hemp Farming Act di 2018 votando elezioni locali e statali. Inoltre, con il seguente collegamento, puoi contattare i tuoi senatori e parlamentari e invitarli a sostenere l'Hemp Farming Act di 2018.

tag:
Justine Lopez

Justine Lopez è un sostenitore di uno stile di vita positivo e sano che migliora il benessere fisico e mentale. Fa parte del team editoriale di MadebyHemp.com, una piccola azienda con sede nel Michigan dedicata ad aiutare gli altri a migliorare il proprio benessere attraverso prodotti e integratori di olio di canapa di qualità CBD. (Divulgazione: gli articoli che ho presentato sono apparsi per la prima volta su MadeByhemp.com)

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.