Digitare per la ricerca

SALUTE / SCI / TECH

Gli Stati si uniscono per aprire un'indagine antitrust su Big Tech

lente di ingrandimento guardando il logo di Google
(Foto: Pixabay)

"Dopo quattro decenni di debole applicazione dell'antitrust e ostilità giudiziaria nei confronti dei casi di antitrust, è fondamentale che il Congresso intervenga per determinare se le leggi esistenti sono adeguate per affrontare la condotta abusiva dei guardiani della piattaforma o se abbiamo bisogno di nuove leggi per rispondere a questa sfida".

Numerosi stati si stanno muovendo in avanti in un'indagine antitrust congiunta di società "big tech" come Google, Apple, Facebook e Amazon. La mossa pone l'industria tecnologica in ulteriore acqua calda mentre l'indagine congiunta dello stato si aggiunge al Dipartimento di Giustizia (DOJ) e all'indagine antitrust federale della Federal Trade Commission (FTC), che Citizen Truth segnalato lo scorso giugno.

Mentre si conoscono pochi dettagli sulla nuova indagine statale, secondo il Wall Street Journal, un annuncio formale e un'indagine da parte di più di una dozzina di Stati potrebbero arrivare in qualsiasi momento nelle prossime settimane.

Il capo dell'antitrust del Dipartimento di Giustizia, Makan Delrahim, ha dichiarato in una dichiarazione la scorsa settimana che il dipartimento sta lavorando con diversi procuratori degli Stati per indagare se queste società tecnologiche stanno limitando la concorrenza del settore.

Commenti del capo antitrust del DOJ Conflitto con le opinioni dei democratici di casa espresse nei mesi precedenti

Quando i giornalisti hanno chiesto a Delrahim se il Congresso dovesse rivedere le sue leggi antitrust per regolare in modo più adeguato le società tecnologiche, lui ha risposto, "Non la penso così in questo momento. Penso che le leggi che abbiamo siano abbastanza flessibili. Penso che dobbiamo solo avere un'applicazione adeguata, tempestiva e aggressiva delle leggi antitrust. "

Le osservazioni di Delrahim, tuttavia, sono in conflitto con alcuni dei recenti commenti dei Democratici alla Camera dei rappresentanti. Il panel del comitato giudiziario della Camera sull'antitrust ha avviato un'indagine su importanti aziende tecnologiche all'inizio dell'anno con l'obiettivo di individuare come l'aggiornamento delle attuali leggi tecnologiche potrebbe regolare meglio l'industria tecnologica.

Durante quel periodo, presidente antitrust della magistratura della Camera David Cicilline (D-RI) ha detto in una dichiarazione: "Dopo quattro decenni di debole applicazione dell'antitrust e ostilità giudiziaria nei confronti dei casi di antitrust, è fondamentale che il Congresso intervenga per determinare se le leggi esistenti sono adeguate per affrontare la condotta abusiva dei guardiani della piattaforma o se abbiamo bisogno di nuove leggi per rispondere a questa sfida."

Finora sono emerse poche informazioni sulle indagini

Da quando il DOJ ha annunciato la sua ricerca di grandi aziende tecnologiche all'inizio di questa estate, si conoscono poche informazioni su ciò che il dipartimento sta studiando. Secondo Delrahim, il DOJ sta ancora raccogliendo documenti.

Ha suggerito che "potrebbe emettere un processo obbligatorio per alcune terze parti che potrebbero o meno averne bisogno", come Il Verge ha riferito.

Inoltre, Delrahim ha menzionato la recente apprensione dei repubblicani per i presunti pregiudizi conservatori delle piattaforme tecnologiche e ha ipotizzato se la legge antitrust potesse aiutare a rispondere a tali preoccupazioni.

Delrahim ha detto ai giornalisti: “Dipende se si tratta di una domanda sulla concorrenza. Se hai più concorrenza, i consumatori possono avere diversi punti vendita in cui una particolare qualità di un'azienda potrebbe non essere di loro gradimento. "

Alcune indagini potrebbero essere terminate già dal prossimo annor

Alcune delle indagini in corso potrebbero concludersi prima di altre.

Secondo il presidente della FTC Joe Simons, la sonda antitrust di Facebook della FTC potrebbe essere finita già l'anno prossimo. "Qualsiasi caso significativo che sto cercando di enfatizzare", ha detto Simons a più fonti Il Verge ha riferito, "Vorrei essere fuori prima delle elezioni."

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Leighanna Shirey

Leighanna si è laureata in inglese al Pensacola Christian College. Dopo aver insegnato il liceo inglese per cinque anni, ha deciso di perseguire il suo sogno di scrivere e montare. Quando non lavora, le piace viaggiare con suo marito, passare il tempo con i suoi cani e bere troppo caffè.

    1

Potrebbe piacerti anche

1 Commenti

  1. Larry N Stout 27 Agosto 2019

    L'antitrust è uno scherzo completo negli Stati Uniti ormai da quattro decenni.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.