Digitare per la ricerca

POLIZIA / CARCERE

The Rise of Mark Morgan, Trump's New Pick per ICE Director

Il capo della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti Mark Morgan testimonia davanti alla commissione per la sicurezza nazionale e gli affari governativi del Senato in un'audizione dal titolo "Osservazioni iniziali della nuova direzione alla pattuglia di frontiera degli Stati Uniti" nell'Edificio del Senato di Dirksen a Washington, DC, novembre 30, 2016. Foto di dogana e protezione degli Stati Uniti Foto di Glenn Fawcett
Il capo della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti Mark Morgan testimonia davanti alla commissione per la sicurezza nazionale e gli affari governativi del Senato in un'audizione dal titolo "Osservazioni iniziali della nuova direzione alla pattuglia di frontiera degli Stati Uniti" nell'Edificio del Senato di Dirksen a Washington, DC, novembre 30, 2016. US Customs and Border Protection (Foto: Glenn Fawcett)

"Conosco questo confine. Il presidente sta facendo la cosa giusta, ha ragione su questo tema, e se chiedesse, andrei a lavorare per lui in un batter d'occhio "- Mark Morgan

Il presidente Trump ha annunciato il nuovo capo dell'immigrazione e delle dogane (ICE) domenica mattina. Mark Morgan, ex direttore della US Border Patrol durante l'amministrazione dell'era di Obama, sostituirà l'ex direttore di recitazione ICE Ronald Vitiello e l'attuale direttore di recitazione Matthew Albence in attesa della conferma del Senato.

Morgan sostiene molte delle recenti politiche di immigrazione di Trump, tra cui il finanziamento di emergenza di un muro di confine esteso e la distribuzione di migranti in "città del santuario" dichiarate. In varie interviste televisive nei mesi scorsi, ha sostenuto la linea dura dell'immigrazione sostenuta da Trump nella sua campagna 2016 e il suo recente atteggiamento per la rielezione.

Trump seleziona i candidati che sostengono i suoi obiettivi

Dopo aver eliminato i dipartimenti di Sicurezza nazionale e Immigrazione quelli che non si sono allineati con le sue politiche sull'immigrazioneTrump sembra scegliere candidati che non supportano mai le sue idee per dirigere queste agenzie a portare avanti i suoi lasciti.

Proprio la scorsa settimana, Mark Morgan ha parlato con il giornalista di Fox News Lou Dobbs, che lo ha interrogato sulle sue tattiche di immigrazione e le voci che circonda una promozione di nuovo nell'amministrazione.

"Se questo presidente mi chiedesse di venire, direi di sì in un batter d'occhio", disse Morgan a Dobbs in onda. "Questo non è basato su un'ideologia politica, questo è basato su 30 anni di applicazione della legge. Conosco questo confine Il presidente sta facendo la cosa giusta, ha ragione su questo tema, e se me lo chiedesse, andrei a lavorare per lui in un batter d'occhio ".

Trump e Dobbs hanno espresso il loro reciproco sostegno e accordo in materia di immigrazione e applicazione delle frontiere.

"Lou ha un'opinione molto forte sul confine, e io ascolto quella opinione", ha detto Trump ai giornalisti del Washington Post. "Spero che accada [sic] rispetti ciò che sto facendo e rispetto il lavoro che fa."

Lou Dobbs parla alla 2015 Conservative Political Action Conference (CPAC) a National Harbor, nel Maryland. Foto di Gage Skidmore

Giorni dopo l'apparizione di Morgan nello show di Dobbs, il presidente Trump ha annunciato la nomina del suo nuovo direttore ICE su Twitter. Questa mossa è stata una sorpresa per molti aiutanti e funzionari della Casa Bianca nel dipartimento di sicurezza nazionale, secondo Washington Post rapporti.

Morgan ha ricoperto la sua posizione di direttore della Border Patrol per circa sei mesi, ma è stato estromesso poco dopo che Trump è entrato in carica. Fu celebrato e criticato come il primo capo che proveniva dall'agenzia, senza alcuna precedente esperienza come ufficiale di pattuglia di frontiera.

Storia politica di Mark Morgan

Prima della nomina all'ICE, Morgan era un agente dell'FBI in Texas e nel sud della California, dove supervisionava gli sforzi per tracciare il cartello MS-13.

"Li prendevamo con i cavi di sorveglianza e ridevano", ha detto Morgan a Fox News a gennaio. "I membri della banda di MS-13 ridevano di quanto fosse facile andare avanti e indietro tra il confine con il Messico e gli Stati Uniti".

In 2014, l'ex direttore dell'FBI James Comey ha scelto Morgan, allora a capo dell'FBI di El Paso, per svolgere mansioni temporanee con una task force destinata ad affrontare alcune parti della cultura interna della Border Patrol. Gli agenti dell'agenzia erano stati coinvolti in una serie di sparatorie fatali a quel tempo, e Morgan avrebbe dovuto aiutarli a rivedere le loro politiche sull'uso della forza. I tiri con conseguente morte sono ora scesi di oltre il 70 per cento da 2012, e alcuni citano queste statistiche come prova del successo di Morgan.

Seguendo il suo tempo incorporato nelle operazioni di Border Patrol, Morgan è stato scelto da Obama per dirigere l'agenzia. Fu rimosso da Trump dopo appena sei mesi di lavoro, quando pubblicò dichiarazioni pubbliche che confutavano la necessità di un muro lungo l'intero confine meridionale degli Stati Uniti. Alcuni funzionari dell'agenzia e dei consigli esterni della Pattuglia di Frontiera che offrono sostegno alla presidenza Trump ritenevano che la sua mancanza di esperienza costituisse un ostacolo alla sua leadership.

Ora, dopo due anni di pensionamento, è riemerso esprimendo il sostegno delle politiche di immigrazione di Trump nei media.

(Il capo della pattuglia della frontiera americana, Mark Morgan, testimonia davanti alla commissione per la sicurezza nazionale e gli affari governativi del Senato in un'audizione dal titolo "Osservazioni iniziali della nuova direzione alla pattuglia di frontiera degli Stati Uniti" nell'Edificio del Senato di Dirksen a Washington, DC, novembre 30, 2016. Foto di protezione doganale e doganale degli Stati Uniti di Glenn Fawcett)

L'ex direttore di recitazione dell'ICE Ron Vitiello è stato privato della sua nomina presidenziale per la posizione in aprile, e successivamente ha lasciato. Entrò nella posizione June 2018, ma fu interrogato dal pubblico per il suo ruolo nella morte di Roxsana Hernandez, una transessuale e rifugiata, che morì sotto custodia dell'ICE a maggio 2018.

L'unica spiegazione offerta dalla Casa Bianca riguardo alle dimissioni di Vitiello era il desiderio di Trump di trovare qualcuno con più "tenacia" nei confronti della migrazione. Kirstjen Neilson, allora segretario del Dipartimento per la sicurezza interna, ha dichiarato che non potrebbe fare nulla per impedirlo.

Vitiello è stato sostituito da Matthew Albence, che gestisce il dipartimento da poco più di un mese.

Albence ha ottenuto l'elogio di Tom Homan, un altro ex direttore di recitazione dell'ICE, per aver rafforzato una posizione che, a suo dire, è segnata da scontri con i media e i legislatori dell'opposizione al Congresso. Homan augurò buona fortuna a Morgan se fosse riuscito a superare la conferma del Senato.

Ideali contrastanti

In contrasto con Morgan, Albence non ha supportato l'uso delle città rifugio come porti per le popolazioni migranti, citando difficoltà logistiche con i trasporti.

Trump ha lanciato l'idea su Twitter, dopo che il congresso ha respinto i finanziamenti di emergenza per la costruzione delle mura di confine.

Morgan rimane a favore della politica, dove le organizzazioni non governative ei centri di accoglienza municipali in queste città santuarie dovrebbero intervenire per fornire adeguate condizioni di accoglienza e assistenza mentre le persone attendono la loro deportazione o le loro udienze.

"La pattuglia di frontiera, l'ICE e le organizzazioni basate sulla fede e altre organizzazioni non governative sono sopraffatte", ha detto Morgan prima della sua nomina. "Non hanno scelta. Dovranno iniziare a spingere queste persone fuori. Non dovremmo condividere l'onere in tutto il paese? "

Nonostante la nomina, Albence rimane a capo del dipartimento fino alla conferma del Senato.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.