Digitare per la ricerca

SALUTE / SCI / TECH

L'amministrazione Trump combatte per tagliare gli standard nutrizionali per il pranzo scolastico dell'era Obama

La First Lady Michelle Obama e il segretario all'agricoltura Tom Vilsack visitano la Parklawn Elementary School di Alexandria, Virginia, gennaio 25, 2012. Si uniscono ai bambini per il pranzo nella caffetteria dove i dipendenti del servizio di ristorazione della scuola e il famoso cuoco Rachael Ray servono un pasto sano che soddisfa i nuovi e migliorati standard nutrizionali del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) per i pranzi scolastici. (Foto: foto ufficiale della Casa Bianca di Chuck Kennedy)
La First Lady Michelle Obama e il segretario all'agricoltura Tom Vilsack visitano la Parklawn Elementary School di Alexandria, Virginia, gennaio 25, 2012. Si uniscono ai bambini per il pranzo nella caffetteria dove i dipendenti del servizio di ristorazione della scuola e il famoso cuoco Rachael Ray servono un pasto sano che soddisfa i nuovi e migliorati standard nutrizionali del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) per i pranzi scolastici. (Foto: foto ufficiale della Casa Bianca di Chuck Kennedy)

"Secondo le linee guida 2015 attualmente in vigore, una dieta povera e la mancanza di esercizio fisico sono probabilmente correlate a malattie croniche prevenibili in quasi 120 milioni di adulti americani, tra cui diabete di tipo 2, malattie cardiache, ipertensione e cancro".

L'amministrazione Trump ha discusso lunedì davanti a un tribunale federale che i governi statali non potevano denunciare i tagli agli standard sanitari per il National School Lunch Program che i critici sono interessati aumenterebbero i rischi per la salute dei bambini e aumenterebbero i costi medici degli Stati Uniti.

"Questa regola riconosce che uno stato non ha alcun interesse legale a proteggere i suoi cittadini dal governo federale e che solo gli Stati Uniti, non gli stati, possono rappresentare i propri cittadini e garantire la loro protezione ai sensi della legge federale in materia federale", procuratore Geoffrey Berman a Manhattan ha detto nel deposito di lunedì, secondo Reuters.

Ripristino delle linee guida sulla salute del pranzo scolastico

Illinois, New York, California, Minnesota, New Mexico, Vermont e DC citato in giudizio Segretario all'agricoltura Sonny Perdue ad aprile, per un cambiamento che ha tagliato le regole nutrizionali stabilite in 2012 come parte degli sforzi dell'ex first lady Michelle Obama per combattere l'obesità infantile.

I rollback includevano dimezzare la quantità di cereali integrali richiesti da servire, consentendo alle scuole di offrire pasti con cereali per lo più raffinati, come noodles e tortillas. Hanno anche incluso il ritardo e l'eliminazione di nuove regole che limiterebbero l'assunzione di sodio da parte degli studenti.

Mentre Berman ha sostenuto che gli stati non hanno fornito prove del fatto che i bambini delle scuole precedentemente esentati dagli standard di grano intero abbiano avuto effetti negativi sulla salute, un'eccessiva assunzione di grano raffinato è stata collegata al diabete di tipo 2, alle malattie cardiache e all'obesità. L'alto consumo di sodio è stato anche collegato a malattie cardiache, ipertensione e aumento del rischio di ictus.

Purdue ha giustificato il cambiamento di sostenendo questo, "I bambini non mangiano il cibo e sta finendo nella spazzatura". Contrariamente a quanto sostiene Purdue, i ricercatori dell'USDA hanno prodotto un rapporto di quest'anno che ha mostrato pasti più nutrienti erano più popolari tra gli studenti.

Conseguenze della cattiva alimentazione negli Stati Uniti

Derrick Johnson dell'American Prospect scrive che le leggi sulla nutrizione degli Stati Uniti sono profondamente influenzate da attori corporativi come Pepsi, Mars, Nestlé, Monsanto, DuPont e dozzine di altri che contribuiscono finanziariamente alla consulenza sulle linee guida dietetiche Comitato.

Johnson scrive che le conseguenze di questi conflitti di interesse sono enormi, con due terzi degli adulti americani e un terzo dei bambini americani in sovrappeso o obesi:

“Secondo le linee guida di 2015 attualmente in vigore, una dieta povera e la mancanza di esercizio fisico sono probabilmente correlate a malattie croniche prevenibili in quasi 120 milioni di adulti americani, tra cui diabete di tipo 2, malattie cardiache, ipertensione e cancro. I costi diretti e indiretti, nelle cure mediche e nella perdita del tempo di lavoro, per non parlare della pura sofferenza, costano centinaia di miliardi di dollari. "

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Peter Castagno

Peter Castagno è uno scrittore freelance con un Master in International Conflict Resolution. Ha viaggiato in tutto il Medio Oriente e l'America Latina per ottenere informazioni di prima mano in alcune delle aree più problematiche del mondo e ha in programma di pubblicare il suo primo libro su 2019.

    1

Commenti

  1. Larry N Stout Settembre 1, 2019

    Capitalismo in fuga. Ottimo per pochi, per un breve periodo. L'avidità non può vedere oltre la fine del suo naso. Né il narcisismo.

    Rispondi
  2. Larry N Stout Settembre 1, 2019

    Quando i parassiti miliardari riusciranno finalmente a uccidere l'organismo ospite, troveranno difficile acquistare una pagnotta di pane con lingotti d'oro. Non saranno i più adatti alla sopravvivenza quando arriverà quel giorno. Troppo specializzato. (Darwin era e rimane corretto.)

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.