Digitare per la ricerca

AMBIENTE

Amministrazione Trump Backtracks sulla proposta di espandere Drilling offshore, salva Florida

Olio offshore della Florida

Lo sviluppo di petrolio in mare aperto della Florida è stato rimosso dal piano di perforazione quinquennale proposto dal Dipartimento degli Interni.

Olio offshore della Florida

Mattina nelle Florida Keys

L'amministrazione Trump ha rimosso tutta la superficie della Florida dalla proposta di espansione delle trivellazioni offshore che ha attirato l'opposizione bipartisan dopo il suo annuncio della scorsa settimana.

Il Sottosegretario degli Interni Ryan Zinke ha annunciato il cambiamento su Twitter Jan. 9, affermando "Sto rimuovendo la Florida dalla considerazione per qualsiasi nuova piattaforma petrolifera e di gas".

Il Segretario Zinke e il Dipartimento degli Interni (DOI) hanno presentato una bozza del piano quinquennale di perforazione Jan. 4, cercando di sostituire il piano 2017-2022 curato dalla precedente amministrazione.

Più del 90 percentuale della terra federale offshore con petrolio e gas prospect è stata inclusa nei contratti di locazione 47 proposti dal DOI per la possibile asta. La superficie coperta da questi leasing tocca tutte le coste, in particolare le acque federali della California, che non sono state ampliate negli ultimi tre decenni.

Durante il processo meccanico di perforazione in mare aperto, un'estrazione di petrolio viene prelevata da formazioni rocciose sotto il fondo del mare. Le operazioni offshore iniziano con l'esplorazione di fonti di questo petrolio perforando nell'Outer Continental Shelf (OCS). Attualmente, uno su sei barili di petrolio prodotto negli Stati Uniti proviene dall'OCS, secondo il Bureau of Safety and Environmental Enforcement (BSEE), che concede permessi e conduce ispezioni su piattaforme di produzione nell'Artico, nel Golfo del Messico e nel Pacifico.

Opposizione bipartisan alla trivellazione petrolifera offshore della Florida.

L'opposizione della proposta è stata immediatamente espressa da diversi politici della Florida, tra cui il senatore dei repubblicani Marco Rubio e il governatore Rick Scott. Queste opinioni, secondo Zinke, sono ciò che ha spinto il DOI a proteggere la Florida dalla costruzione di nuove piattaforme di perforazione.

"Sostengo la posizione del governatore secondo cui la Florida è unica e le sue coste sono fortemente dipendenti dal turismo come driver economico," Zinke disse. "Il presidente Trump mi ha diretto a ricostruire il nostro programma offshore di petrolio e gas in un modo che supporta la nostra politica energetica nazionale e prende in considerazione anche la voce locale e statale".

Zinke non ha ancora chiarito se e come cambierà il piano di perforazione in riferimento alle regioni del Pacifico, Atlantico e Artico incluse nella proposta originale.

Foratura in mare aperto sulla costa occidentale.

Negli Stati Uniti occidentali, anche diversi governatori presentato una dichiarazione congiunta per assicurare al pubblico che avrebbero resistito all'espansione offshore.

"Per una buona ragione non c'è stata alcuna espansione federale delle trivellazioni di petrolio e gas lungo la nostra costa condivisa per più di 30 anni", hanno scritto i governatori Kate Brown dell'Oregon e Edmund G. Brown Jr. della California. "Ricordiamo ancora cosa è successo a Santa Barbara in 1969, a Port Angeles in 1985, a Grays Harbor in 1988 e Coos Bay in 1999. Ricordiamo le spiagge impregnate di petrolio e la fauna selvatica e gli effetti economici devastanti per le comunità locali e l'industria della pesca ".

Fuoriuscita di olio di Santa Barbara.

Le perforazioni offshore significative iniziarono in California in 1921, quando la legislatura creò per la prima volta il programma di leasing di petrolio e gas che rimane attivo oggi. Con 1929, i pozzi 850 esistevano negli spazi offshore delle contee di Santa Barbara e Ventura. Per gran parte del 20esimo secolo, la legislatura ha oscillato nella loro risposta al tema delle piattaforme di perforazione offshore. I divieti contro ulteriori leasing e trivellazioni sono stati revocati e reimposti ripetutamente fino a 1969, quando una fuoriuscita di petrolio monumentale ha devastato la fauna della contea di Santa Barbara.

La portata della fuoriuscita di petrolio 1969 nel canale di Santa Barbara.

A seguito di questo incidente, che ha rilasciato un stimato 3 milioni di galloni di petrolio greggio nel Canale di Santa Barbara, la California State Lands Commission mise una moratoria sull'espansione nelle acque federali dell'Oceano Pacifico. Attualmente, le strutture di elaborazione 26 ancora operare lì, ma tutti in leasing che sono stati firmati prima di 1969.

Fuoriuscita di petrolio di Deepwater Horizon nel Golfo del Messico.

L'ex presidente Barack Obama ha messo in atto una simile moratoria sulle nuove piattaforme offshore nel Golfo del Messico, in seguito alla fuoriuscita di petrolio di Deepwater Horizon e all'esplosione che ha tolto la vita ai dipendenti 11 in 2010.

Una veduta aerea della fuoriuscita di petrolio 2010 nel Golfo del Messico in seguito all'esplosione della piattaforma di perforazione Deepwater Horizon.

Prima della tragedia, l'amministrazione Obama ha incontrato anche un'opposizione preventiva quando la sua proposta di perforazione federale inizialmente includeva l'espansione nell'OCS artica. In 2016, Obama ha cambiato il suo corso e ha lavorato per porre divieti sull'espansione di petrolio e gas nelle regioni federali dell'OCS.

Cambiamenti nella perforazione dell'amministrazione e della perforazione in mare aperto.

Il nuovo piano di perforazione federale era solo uno dei due cambiamenti nelle regolamentazioni di trivellazione offshore proposti dall'amministrazione Trump nelle scorse settimane.

Dopo che il Presidente Trump ha dichiarato che le attuali norme di sicurezza per gli impianti offshore erano eccessivamente zelanti, la BSEE ha presentato una revisione e una serie di requisiti rivisti sotto il titolo di Regola dei sistemi di sicurezza di produzione.

Secondo la BSEE, queste norme riguardano apparecchiature di sicurezza e di prevenzione dell'inquinamento, dispositivi di sicurezza sottomarini e test di tali dispositivi, che sono tutti utilizzati nella produzione di petrolio e gas.

In particolare, il piano revisionato rimuoverà il dispositivo revisionato da una terza parte indipendente, requisito imposto dall'amministrazione Obama in seguito all'incidente di Deepwater Horizon.

Si stima che la nuova regola sui sistemi di sicurezza per la produzione riduca gli oneri di conformità del settore di $ 228 milioni per gli anni 10. È pubblicato per la visualizzazione pubblica e il commento fino a gennaio 29.

Sostenete l'espansione dello sviluppo petrolifero in mare aperto nelle acque degli Stati Uniti?

ARTICOLI CORRELATI:

"La marea sta cambiando": saluti di gioia per il vestito di New York contro i giganti e il disinvestimento da combustibili fossili

Nazione Navajo, Patagonia archivia cause legali dopo che Trump riduce i Monumenti Nazionali

Ero uno scienziato del clima finanziato da Exxon

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.