Digitare per la ricerca

MEDIO ORIENTE

Trump, Netanyahu Deny riferisce che Israele ha piantato "dispositivi spia" vicino alla Casa Bianca

Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu.
Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu. (Foto: Kremlin.ru)

“Non credo che gli israeliani ci stessero spiando. La mia relazione con Israele è stata grandiosa ... Tutto è possibile, ma non ci credo. "

Di giovedì, Ha riferito politico che il governo degli Stati Uniti ha determinato che Israele probabilmente ha piantato dispositivi che sono stati trovati vicino alla Casa Bianca a Washington DC e in altre "aree sensibili". Se fosse vero, la scoperta potrebbe sollevare seri interrogativi per l'amministrazione Trump e i politici di Washington sul futuro di Israele e Stati Uniti La cosiddetta "relazione speciale" degli Stati.

Secondo Politico, alcuni funzionari americani hanno concluso, negli ultimi due anni, che Israele aveva piazzato acchiappatori di identità di abbonati mobili, o cacciatori di IMSI noti come Stingrays alla Casa Bianca e in luoghi vicini intesi, molto probabilmente, a rintracciare il presidente Donald Trump e i suoi vicini .

Tuttavia, non si sapeva se il tentativo di spionaggio si dimostrò fruttuoso o meno, uno dei funzionari senza nome disse a Politico.

I dispositivi imitano le torri dei telefoni cellulari e inducono i cellulari a inviare le loro posizioni e informazioni di identità ai destinatari, nonché i contenuti di una chiamata e le informazioni sull'utilizzo dei dati.

I funzionari hanno prima condiviso la scoperta dei dispositivi di spionaggio con le agenzie federali competenti a maggio di 2018. Dopo ulteriori analisi, i funzionari si sono resi conto che i dispositivi erano legati a Israele. La relazione di Politico spiega:

“Sulla base di un'analisi forense dettagliata, l'FBI e altre agenzie che lavoravano sul caso erano fiduciosi che agenti israeliani avessero collocato i dispositivi, secondo gli ex funzionari, molti dei quali prestavano servizio nei principali servizi segreti e di sicurezza nazionale.

"Tale analisi, ha affermato uno degli ex funzionari, è in genere guidata dalla divisione di controspionaggio dell'FBI e prevede l'esame dei dispositivi in ​​modo che" ti raccontino un po 'della loro storia, da dove provengono le parti e i pezzi, quanti anni hanno, chi hanno avuto accesso a loro, e questo ti aiuterà a capire quali sono le origini. ”Per questo tipo di indagini, l'ufficio si appoggia spesso all'Agenzia per la sicurezza nazionale e talvolta alla CIA (DHS e il servizio segreto hanno svolto un ruolo di supporto in questo specifico indagine).

"" Era abbastanza chiaro che gli israeliani erano responsabili ", ha detto un ex alto funzionario dell'intelligence".

Rapporto Trump e Netanyahu Nega

Trump ha reagito al rapporto di Politico dicendo ai giornalisti che avrebbe trovato "difficile credere" che gli israeliani avessero messo i dispositivi.

"Non credo che gli israeliani ci stessero spiando", ha detto Trump. "La mia relazione con Israele è stata grandiosa ... Tutto è possibile ma non ci credo."

Anche l'FBI, il DHS e i servizi segreti hanno rifiutato di commentare Politico sul loro rapporto mentre un funzionario dell'amministrazione Trump ha detto che l'amministrazione non "commenta questioni relative alla sicurezza o all'intelligence".

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha fatto eco alla dichiarazione di Trump, dichiarando false le accuse.

“Una sfacciata bugia. C'è un impegno di lunga data e una direttiva del governo israeliano di non impegnarsi in operazioni di intelligence negli Stati Uniti. Questa direttiva è rigorosamente applicata senza eccezioni " Lo ha dichiarato l'ufficio di Netanyahu in una dichiarazione citata da Haaretz.

Netanyahu è arrivato al punto di proclamare una teoria secondo cui il suo rivale israeliano per il primo ministro, Benny Gantz, era dietro la storia dello spionaggio di Israele e ha divulgato le informazioni al Politico nella speranza di influenzare le elezioni di Israele la prossima settimana.

"Per loro tutto è kosher" disse Netanyahu senza offrire alcuna prova che Gantz o il suo partito fossero dietro la storia. "Sono disposti a fare qualsiasi cosa e non importa se danneggiano questa preziosa risorsa, le nostre relazioni con gli Stati Uniti e le mie relazioni con il presidente".

“Tutto è kosher per guadagnare qualche voto in più e portare un governo di sinistra. Non credere a queste bugie ", ha detto Netanyahu.

Spiare gli Stati Uniti non sarebbe il primo per Isreal

Forse la spia più nota fu Jonathan Pollard, che fu condannato all'ergastolo in 1987 per aver violato la legge sull'espionaggio trasmettendo informazioni riservate a Israele. Pollard era stato analista senior di intelligence per il governo degli Stati Uniti.

Israele era anche sospettato di spiare gli Stati Uniti durante il periodo di 9 / 11. Un rapporto su Fox News, che in seguito censurò il rapporto ma è ancora visibile online all'indirizzo IfAmericansKnew.org, trasmesso pochi mesi dopo la tragedia di 9 / 11 ha riferito che oltre 60 israeliano era stato arrestato dagli Stati Uniti e interrogato sulle attività di spionaggio negli Stati Uniti Secondo il rapporto, i funzionari credevano che Israele avesse raccolto in anticipo informazioni sugli attacchi ma non condividevano esso.

"Numerosi documenti classificati ottenuti da Fox News indicano che anche prima di settembre 11, tanto quanto 140 altri israeliani erano stati arrestati o arrestati in un'indagine segreta e tentacolare sul sospetto spionaggio da parte di israeliani negli Stati Uniti", afferma il rapporto Fox News.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Yasmeen Rasidi

Yasmeen è uno scrittore e laureato in scienze politiche all'Università Nazionale di Giacarta. Copre una varietà di argomenti per la verità del cittadino, tra cui la regione Asia e Pacifico, conflitti internazionali e problemi di libertà di stampa. Yasmeen aveva già lavorato per Xinhua Indonesia e GeoStrategist in precedenza. Scrive da Jakarta, in Indonesia.

    1

Potrebbe piacerti anche

1 Commenti

  1. Larry N Stout Settembre 15, 2019

    È risaputo che Israele ha spiato gli Stati Uniti, per lo più trasportati da addetti ai lavori ebraici americani, sin dall'inizio della colonia canaglia. Ora con Trump in carica, ottengono ciò di cui hanno bisogno dalle sue telefonate, per giudicare dalle sue dichiarazioni e azioni e dalla schiera di persone che ha collocato in posizioni straordinariamente alte nel governo sovvertito degli Stati Uniti.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.