Digitare per la ricerca

NAZIONALE

Unearthed Audio rivela i commenti razzisti di Reagan a Nixon

Ritratto ufficiale del presidente Ronald Reagan. 1981. Ufficio fotografico della Casa Bianca.

"Alcune delle politiche più controverse di Reagan - come abbracciare il governo dell'apartheid in Sudafrica e inventare il trofeo della" regina del benessere "- potrebbero assumere una luce diversa adesso."

L'Archivio Nazionale ha pubblicato a registrazione precedentemente trattenuta di una telefonata 1971 tra l'allora presidente Richard Nixon e il governatore della California Ronald Reagan la scorsa settimana, rivelando che Reagan descriveva i delegati africani alle Nazioni Unite come "scimmie" che erano "ancora a disagio con le scarpe".

"Guardare quella cosa in televisione, come ho fatto io, vedere quelle scimmie di quei paesi africani - maledizione, sono ancora a disagio con le scarpe!" Reagan disse a Nixon, che rise in risposta.

Le registrazioni sono state portate alla luce da Tim Naftali, professore associato di storia clinica presso la New York University, che ha richiesto una versione completa della conversazione all'Archivio Nazionale. Naftali ha pubblicato la registrazione in l'Atlantico lunedì scorso, scrivendo che il segmento razzista della conversazione sembrava essere stato precedentemente trattenuto "per proteggere la privacy di Reagan".

Secondo Naftali, che era anche direttore della Richard Nixon Presidential Library da 2007 a 2011, Nixon si sentì convalidato dalle osservazioni di Reagan, poiché "credeva in una gerarchia di razze, con bianchi e asiatici molto più in alto rispetto alle persone di origine africana e latina".

In un nota interna, Nixon ha descritto l'appello di Reagan come derivante da "carisma personale, fascino, ma soprattutto il fervore ideologico della destra e il disagio emotivo di coloro che temono o si risentono del negro e che si aspettano che Reagan lo tenga" al suo posto "o almeno per riecheggiare la propria rabbia e frustrazione. "

Reagan e Trump

Sulla scia del presidente Donald Trump tweet razzisti contro le donne congressuali di minoranza e osservazioni denigratorie contro Rep. Elia Cummings, numerosi analisti hanno attribuito il razzismo nascosto di Reagan come un precursore del successo politico di Trump.

Reagan, che ha anche utilizzato il "Rendere l'America Great Again"Slogan nella sua campagna 1980, è spesso paragonato all'attuale presidente. Pat Buchanan, che è stato assistente di Nixon e Reagan, descritta Donald Trump come "populista conservatore, diretto discendente ed erede legittimo di Ronald Reagan".

Anche Naftali vede una connessione, scrittura, "L'aspetto più nuovo delle sembianze razziste del presidente Donald Trump non è che le abbia pronunciate, ma che le abbia rese pubbliche."

La strategia del sud

Il sito Kyle Longley del Washington Post scrive che l'esca da corsa di Reagan divenne più sottile durante la sua presidenza, ma fu pronunciata nei suoi anni precedenti. Nella sua campagna 1966 per il governatore della California, Reagan denunciato la legge sui diritti civili di 1964 e la legge sui diritti di voto di 1965, dichiarando, "Se un individuo vuole discriminare i negri o altri nel vendere o affittare la propria casa, è suo diritto farlo."

Gli storici si riferiscono agli sforzi dell'era Nixon per ottenere sostegno tra gli elettori bianchi del sud attraverso il razzismo come "la strategia meridionale", Che secondo gli analisti Reagan si è perpetuato attraverso la sua selettiva approvazione dei" diritti dello stato "e l'uso del termine" regine del benessere "accusato razzialmente.

Lee Atwater, uno stratega politico repubblicano che ha lavorato alla campagna 1980 di Reagan, descritto in a registrazione trapelata da 1981 come il linguaggio in codice razziale potrebbe essere usato per conquistare gli elettori del Sud Bianco. Atwater spiegò come le insulti razziali esplicite che erano all'ordine del giorno prima del Movimento per i diritti civili non fossero più ammissibili e che fosse necessario un linguaggio più astratto per sfruttare il risentimento razziale:

“Quindi dici cose come, ad esempio, il bus forzato, i diritti degli stati e tutta quella roba, e stai diventando così astratto. Ora, stai parlando di tagliare le tasse, e tutte queste cose di cui stai parlando sono cose totalmente economiche e un loro sottoprodotto è che i neri si fanno male peggio dei bianchi ", ha detto Atwater nel registrazione.

Sostegno ai regimi di apartheid

Reagan apartheid difeso Il Sudafrica e lo stato di minoranza bianca della Rhodesia prima e durante la sua presidenza, ha posto il veto a un disegno di legge per imporre sanzioni al Sudafrica in 1986. Congresso annullare il veto di Reagan del disegno di legge sulle sanzioni, ma alcuni gli storici discutono il sostegno del presidente al regime dell'apartheid ha prolungato la sua durata di vita di fronte a un movimento internazionale per metterlo fine. Naftali sostiene che le registrazioni delle osservazioni razziste di Reagan sui leader africani facciano luce sulla sua posizione di apartheid.

"Alcune delle politiche più controverse di Reagan - come abbracciare il governo dell'apartheid in Sudafrica e inventare il trofeo della" regina del benessere "- potrebbero assumere una luce diversa ora ", ha scritto il Il Washington Post.

“Welfare Queens”

I critici considerano la frase di Reagan "regina del benessere", un'allusione alle persone di colore che abusano dei servizi sociali per vivere uno stile di vita lussuoso, poiché hanno un'eredità dannosa sul modo in cui la povertà è intesa in America.

"Senza menzionare direttamente la razza, la sua campagna ha usato la storia di un imbroglione del benessere di Chicago per implicare che i bianchi sono stati costretti a consegnare al governo i loro soldi guadagnati duramente per sovvenzionare gli stili di vita pigri delle persone di colore", ha scritto Longley.

Allo stesso modo, l'amministrazione Trump ha invocato una frode sociale per giustificare requisiti di lavoro per Medicaid e tagli ai buoni pasto, nonostante ciò milioni di americani che lavorano rimanere sotto la soglia di povertà, due terzi dei destinatari SNAP le famiglie e le esigenze lavorative hanno dimostrato di avere nessun effetto positivo sull'occupazione.

A marzo, la rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez ha parlato dell'uso da parte di Reagan del trope delle "regine del welfare" per giustificare tagli ai programmi sociali che danneggerebbero in modo sproporzionato le minoranze:

“Un esempio perfetto: a perfetto esempio - di come interessi speciali e potenti hanno contrapposto gli americani bianchi della classe operaia contro gli americani che lavorano in marrone e nero al fine di rovinare tutti gli americani della classe operaia sono il Reaganismo negli "80", Ocasio-Cortez disse.

Quindi pensi a questa immagine, "regine del benessere" ", ha continuato Ocasio-Cortez," e di cosa [Reagan] stava davvero cercando di parlare ... Sta dipingendo questa visione davvero risentita di donne essenzialmente nere che non stavano facendo nulla, [che] erano fa schifo per il nostro paese, giusto? ... Questo non è razzismo esplicito, ma è ancora radicato nella caricatura razzista. Dà alla gente una ragione logica - una "logica" - per dire: "Oh, sì, no. Eliminare l'intera rete di sicurezza. ""

Ricevuto Ocasio-Cortez critica intensa per le sue osservazioni, che ha recentemente raddoppiato dopo che il nastro degli Archivi nazionali è stato reso pubblico la scorsa settimana. Con un recente sondaggio Quinnipiac mostrando che l'51% degli americani crede che il presidente Donald Trump sia razzista, le registrazioni rinvenute richiedono una riflessione sul ruolo duraturo del razzismo nel cuore della politica americana.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Peter Castagno

Peter Castagno è uno scrittore freelance con un Master in International Conflict Resolution. Ha viaggiato in tutto il Medio Oriente e l'America Latina per ottenere informazioni di prima mano in alcune delle aree più problematiche del mondo e ha in programma di pubblicare il suo primo libro su 2019.

    1

Potrebbe piacerti anche

Commenti

  1. Larry Stout 5 Agosto 2019

    E che dire del sostegno esterno di Trump al regime di apartheid della colonia sionista in Palestina?

    Rispondi
  2. Larry Stout 5 Agosto 2019

    Nella storia dell'ascesa e della caduta degli Stati Uniti d'America, il regime di Reagan verrà registrato come il punto di svolta.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.