Digitare per la ricerca

ANALISI

L'alleanza militare USA-NATO continua il confronto lungo i confini della Russia

Le truppe statunitensi e della NATO si preparano a violare una struttura rinforzata durante l'addestramento al combattimento sulla base aerea di Ramstein, Germania, maggio 30, 2015. (Foto: US Air Force, Tech. Sgt. Ryan Crane)
Le truppe statunitensi e della NATO si preparano a violare una struttura rinforzata durante l'addestramento al combattimento sulla base aerea di Ramstein, Germania, maggio 30, 2015. (Foto: US Air Force, Tech. Sgt. Ryan Crane)
(Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono quelle degli autori e non riflettono le opinioni di Citizen Truth.)

"Nel contesto della NATO, gli Stati Uniti [hanno dispiegato] attorno alle armi nucleari 150 in Europa, in particolare le bombe libere B61, che possono essere [consegnate] sia dagli aerei statunitensi sia da quelli alleati".

(Di Brian Cloughley, Fondazione per la cultura strategica) Il Pentagono e il suo ufficio secondario a Bruxelles, HQ NATO, nel suo nuovo edificio da miliardi di dollari, sono intenti a mantenere la pressione militare in tutto il mondo. Gli stessi Stati Uniti sono molto più diffusi, avendo basi tentacolate da un continente all'altro, con il Pentagono ammettendo a 514 ma omettendo la menzione di molti paesi, tra cui Afghanistan, Siria e Somalia.

I ricercatori indipendenti hanno inventato di più totale realistico di basi 883 e esame dell'attuale bilancio della difesa degli Stati Uniti mostra che le priorità di spesa del Pentagono sono tutt'altro che modeste per quanto riguarda la diffusione di ali, scafi e scarponi sul terreno per mantenere il dominio militare di ciò che Trump chiamate"La più grande e potente nazione sulla terra". A tal fine il suo vasto programma di spese militari comprende:

  • aumentare la forza dell'esercito, della marina e dell'aeronautica di quasi 26,000;
  • costruendo altre dieci navi da combattimento per $ 18.4 miliardi;
  • aumentare la produzione del velivolo più costoso della storia mondiale, l'F-35, costando oltre undici miliardi; e
  • potenziamento ed espansione della triade di armi nucleari erogabili da aria, terra e mare.

Il budget militare USA per 2020 è ufficialmente $ 750 miliardi. Secondo il Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma, la spesa militare totale USA-NATO in 2018 è stata di "$ 963 miliardi, che rappresentano lo 53 percento della spesa mondiale". In netto contrasto (nessun umorismo previsto), l'intero bilancio della difesa della Russia era di $ 61.4 miliardi, il cui esborso annuale era "diminuito di 3.5 percento ", che anche il batterista di guerra occidentale più sottoposto al lavaggio del cervello dovrebbe concordare non riflette la politica di una nazione che si prepara a invadere nessuno.

Tuttavia, l'alleanza USA-NATO sta aumentando il numero e la portata delle manovre militari lungo i confini della Russia e ha annunciato che “in 2019 sono previsti un totale di esercizi NATO per 102; 39 è aperto alla partecipazione dei partner. ”Gli esercizi includono 25 land, 27 air e 12 gruppi di manovre centrate sul mare.

La "partecipazione dei partner" è un modo mascherato per dire che i paesi non NATO attorno ai confini della Russia sono stati incoraggiati a unirsi a tutti i costosi jambore militari volti a convincere i loro cittadini che dovrebbero seguire "la più grande e potente nazione sulla terra" nella sua mai conquiste.

HQ NATO ha annunciato che da 8-22 le forze militari di giugno delle nazioni 18 hanno preso parte alle manovre navali BALTOPS che hanno coinvolto "forze marittime, aeree e terrestri con circa navi e sottomarini 50 e aerei 40" dentro e intorno al Baltico. Il portavoce della NATO ha detto, presumibilmente con una faccia seria e senza accenno al ironico divertimento provato da osservatori indipendenti, che "BALTOPS è ora nel suo 47th anno e non è diretto contro nessuno". Certo. E il coniglietto pasquale è appena atterrato su Marte.

Nell'esempio più recente del confronto USA-NATO, secondo Comando europeo degli Stati Uniti", La US Air Force ha dispiegato F-35 Lightning e F-15E Strike Eagles nella base aerea di Spangdahlem, in Germania, come parte dell'operazione Rapid Forge sotto il Dynamic Employment Concept del Dipartimento della Difesa. Rapid Forge comporterà schieramenti diretti alle basi nel territorio degli alleati della NATO per migliorare la prontezza ... e saranno condotti in coordinamento con alleati e partner statunitensi in Europa. Gli aerei Rapid Forge si stanno schierando in avanti nel territorio degli alleati della NATO ... L'obiettivo dell'operazione è aumentare la prontezza e la reattività delle forze statunitensi in Europa ... "

Quindi luglio 16 Stars and Stripes (un commentatore straordinariamente obiettivo, per inciso) ha riferito che l'aereo da sciopero Rapid Forge era stato inviato in Polonia, Lituania ed Estonia "in una prova della capacità del servizio di dispiegare rapidamente energia aerea all'estero" Questi velivoli sono stati specificamente impiegati per operare il più vicino possibile nello spazio aereo russo.

Le manovre fanno parte del perfezionamento in corso della nuova strategia del Dynamic Force Employment del Pentagono "che si concentra sull'uso di schieramenti più imprevedibili per dimostrare l'agilità militare a possibili avversari". Questo concetto implica "un passaggio da schieramenti navali tradizionali di sei mesi a un flessibile sistema che può comportare periodi più brevi ma più frequenti in mare. E a marzo, l'esercito ha inviato soldati 1,500 da Fort Bliss, in Texas, in Germania e in seguito in Polonia in una delle più grandi mobilitazioni improvvise del servizio in Europa da anni ”.

È stato interessante il fatto che l'impennata dello scontro militare USA-NATO si sia verificata nello stesso momento in cui è stato rivelato che gli Stati Uniti hanno immagazzinato armi nucleari in tutta Europa per anni. La maggior parte degli analisti lo sapeva, sebbene nulla fosse stato ammesso, ma, come notato nella brillante satira della BBC TV Sì, ministro dal personaggio principale: "Prima regola in politica: non credere mai a nulla fino a quando non sarà ufficialmente negato".

Come il Washington Post segnalati, "Un documento recentemente pubblicato - e successivamente cancellato - pubblicato da un ente affiliato alla NATO ha suscitato notizia in Europa con un'apparente conferma di un segreto aperto di vecchia data: alcune armi nucleari statunitensi 150 vengono immagazzinate in Belgio, Germania, Italia, Paesi Bassi e Turchia ". Nel momento in cui un" funzionario della NATO "ha annunciato che" non commentiamo i dettagli della posizione nucleare della NATO ... questo non è un documento ufficiale della NATO ", era ovvio che i dettagli cancellati forniti nel documento dovevano essere accurate. E ora è necessario rispondere a molte domande. Ad esempio: sotto chi sono custodite queste armi? Ai funzionari, ai politici e al personale militare dei paesi ospitanti è consentito l'accesso alle strutture nucleari statunitensi? Quali sono gli stati di prontezza nucleare e le nazioni ospitanti ne sono informate? E sarebbe molto interessante sapere se gli schieramenti delle pratiche statunitensi coinvolgono bombe e missili nucleari.

Uno degli aspetti più importanti della saga delle basi nucleari è la probabile connessione tra queste armi statunitensi e le manovre militari USA-NATO di quest'anno. Gli schieramenti di "Rapid Forge" ai confini della Russia coinvolgono aerei da attacco F-35A e F15E e Lockheed Martin ci dice che "una volta stabilito il dominio dell'aria, l'F-35 si converte in modalità bestia, portando fino a 22,000 libbre di armi combinate interne ed esterne". Allo stesso modo, l'F-15E è ora capace di consegna di bombe nucleari B61-12.

Come riportato dal quotidiano belga De Morgen (in inglese nel Brussels Timessu 16 luglio), il documento affermava che “Nel contesto della NATO, gli Stati Uniti [hanno dispiegato] attorno alle armi nucleari 150 in Europa, in particolare le bombe libere B61, che possono essere [consegnate] sia dagli aerei statunitensi sia da quelli alleati. "Ma possiamo essere certi che ai cittadini dei paesi interessati, o di qualsiasi altra nazione della NATO, non verrà mai detto a quali condizioni gli Stati Uniti stanno immagazzinando armi nucleari nei loro paesi e quali sviluppi internazionali potrebbero regolarne l'uso.

Presumibilmente è il Presidente degli Stati Uniti che darà l'approvazione per il rilascio delle bombe nucleari immagazzinate in sei delle basi statunitensi in Belgio, Germania, Italia (2), Paesi Bassi e Turchia - ma cercherà un accordo da i governi di questi paesi per usare queste armi? È tutt'altro che certo che ci sarebbe concorrenza da parte della Turchia, per esempio, le cui relazioni con Trump Washington sono estremamente precario.

Cosa succederebbe se il presidente Erdoğan avesse obiettato all'intenzione chiaramente indicata dagli USA di convertire gli F-35 dell'USAF in "modalità bestia", caricando bombe nucleari B61 sulla base aerea di Incirlik?

Nessuno sa.

E nessuno sa se tutti questi fandangos marziali USA-NATO nei cieli intorno ai confini della Russia comportino lo spiegamento di test di aerei da attacco in "modalità bestia", poiché la preparazione agli attacchi nucleari è così appropriatamente descritta da Lockheed Martin, quel membro di spicco del complesso militare-industriale di Washington .

Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia sembrano essere felici del fatto che gli Stati Uniti e la NATO stiano continuando a confrontarsi con la Russia pilotando aerei da attacco nucleare nel loro spazio aereo. Ma hanno davvero pensato a tutto questo?

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Ospite Messaggio

Citizen Truth pubblica articoli con il permesso di una varietà di siti di notizie, organizzazioni di difesa e gruppi di controllo. Scegliamo articoli che riteniamo siano informativi e di interesse per i nostri lettori. Gli articoli scelti a volte contengono un misto di opinioni e notizie, tali opinioni sono quelle degli autori e non riflettono le opinioni di Citizen Truth.

    1

Potrebbe piacerti anche

Commenti

  1. Larry Stout Luglio 30, 2019

    Questo è ciò che gli americani dovrebbero vedere dai principali media statunitensi: la verità!

    Dopo il crollo dell'Unione Sovietica e "la fine della guerra fredda", la NATO (cioè USA e seguaci), invece di rilassarsi in uno status quo pacifico con la Federazione Russa (la cui ricchezza di risorse naturali è stata saccheggiata nel nome di "privatizzazione"), reclutato in modo aggressivo negli anni seguenti tutti i paesi dell'Europa orientale confinanti con la Russia. La Russia non poteva permettere che la Crimea, che era etnicamente, culturalmente e storicamente russa, fosse “donata all'Ucraina da Kruschev solo in 1954, e ospita l'unico porto di acqua calda della Russia, che fu accolto dalla NATO. La NATO forzò prevedibilmente l'annessione della Crimea da parte della Russia .

    Rispondi
  2. Larry Stout Luglio 30, 2019

    Lettori, fate attenzione alle credenziali dell'autore:

    Brian CLOUGHLEY
    Veterano degli eserciti britannico e australiano, ex vice capo della missione militare delle Nazioni Unite in Kashmir e addetto alla difesa australiano in Pakistan

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.