Digitare per la ricerca

Stati Uniti

Le tensioni tra Stati Uniti e Venezuela aumentano tra blackout e accuse di coinvolgimento degli Stati Uniti

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro parla durante una trasmissione al palazzo Miraflores a Caracas, in Venezuela, 11, 2019. Miraflores Palace / Handout via REUTERS
Il presidente venezuelano Nicolas Maduro parla durante una trasmissione al palazzo Miraflores a Caracas, in Venezuela, 11, 2019. Miraflores Palace / Handout via REUTERS

"Donald Trump è il più responsabile per l'attacco informatico al sistema elettrico venezuelano."

Mentre il Venezuela lotta per il sesto giorno di un blackout che ha colpito tanto quanto il 70 per cento del paese, il presidente Nicolas Maduro ha puntato le dita contro gli Stati Uniti e ha ordinato ai diplomatici americani di lasciare il paese entro le ore 72.

Maduro ha anche accusato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump di essere coinvolto nel cyber "sabotaggio" che ha fatto precipitare la nazione OPEC nel peggior blackout mai registrato.

"La presenza sul suolo venezuelano di questi funzionari rappresenta un rischio per la pace, l'unità e la stabilità del paese", ha dichiarato il governo in una dichiarazione, dopo che i colloqui si sono interrotti per mantenere i legami diplomatici tra i due paesi.

Il procuratore capo Tarek Saab sta anche chiedendo alla Corte suprema pro-Maduro del Venezuela di aprire un'indagine sul leader dell'opposizione Juan Guaido per aver partecipato al presunto "sabotaggio", ha detto in una conferenza stampa di martedì.

Washington ha preso l'iniziativa nel riconoscere Guaido come presidente del Venezuela dopo che il capo del Congresso 35, di cui si è dichiarato presidente ad interim a gennaio, ha definito la rielezione di Maduro 2018 una frode.

Maduro, che mantiene il controllo delle forze militari e di altre istituzioni statali, nonché il sostegno di Russia e Cina, ha denunciato Guaido come un fantoccio degli Stati Uniti.

Il blackout venezuelano crea crisi

Con il blackout di energia al sesto giorno, gli ospedali hanno faticato a mantenere in funzione le attrezzature, il cibo marcito sotto il caldo tropicale e le esportazioni dal principale terminal petrolifero del paese sono state chiuse.

Julio Castro, dell'organizzazione non governativa Doctors for Health, ha detto su Twitter lunedì che il popolo 24 è morto negli ospedali pubblici dall'inizio del blackout. Ha detto che il blackout probabilmente aggrava le condizioni mediche esistenti ma non attribuisce direttamente eventuali morti alle interruzioni.

Il ministro delle informazioni Jorge Rodriguez ha affermato che il potere è stato ripristinato nella "grande maggioranza" del paese.

"Stiamo andando a consolidare la vittoria del popolo venezuelano su questo attacco", ha detto Rodriguez. Ha aggiunto che "la guerra dell'elettricità continua", segno che le autorità potrebbero essere ancora preoccupate per le interruzioni in corso.

Il potere è tornato in molte parti del paese martedì, comprese alcune aree che non avevano avuto elettricità da giovedì scorso, secondo testimoni e social media.

Ma il potere era ancora in alcune parti della capitale di Caracas e nella regione occidentale vicino al confine con la Colombia.

Maduro Blames Trump per Blackout

Maduro ha incolpato Washington di aver organizzato quello che ha definito un sofisticato attacco informatico alle operazioni idroelettriche del Venezuela.

"Donald Trump è il più responsabile per l'attacco cibernetico al sistema elettrico venezuelano", ha detto Maduro in una trasmissione dal palazzo presidenziale di Miraflores lunedì notte.

"Questa è una tecnologia che solo il governo degli Stati Uniti possiede".

Il Dipartimento di Stato americano aveva già annunciato che avrebbe ritirato il suo personale diplomatico rimanente dal Venezuela questa settimana.

Il segretario di stato Mike Pompeo ha dichiarato martedì in un'intervista al programma radiofonico Texas Standard che le decisioni riguardanti il ​​Venezuela sono state influenzate dalla combinazione di una situazione in rapido deterioramento e che i diplomatici statunitensi sono "in pericolo".

"Volevamo farli uscire dal paese in modo da poter andare avanti in un modo che fornisse quell'opportunità", ha detto Pompeo.

Maduro, eletto a 2013 dopo la morte del suo mentore politico Hugo Chavez, ha ufficialmente rotto le relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti il ​​gennaio 23 quando ha riconosciuto Guaido. Washington ha evacuato la maggior parte del suo personale diplomatico due giorni dopo.

Reuters ha riferito che gli esperti hanno detto che il blackout è stato probabilmente causato da un problema tecnico con le linee di trasmissione che collegano la centrale idroelettrica di Guri nel Venezuela sud-orientale alla rete elettrica nazionale.

La rete elettrica venezuelana ha sofferto per anni di sottoinvestimenti e mancanza di manutenzione. Con l'economia in crisi, i pezzi di ricambio sono scarsi mentre molti esperti tecnici sono fuggiti dal paese in un esodo di oltre 3 milioni di venezuelani in tre anni.

Il governo ha sospeso le scuole e le attività commerciali martedì per altri due giorni, dopo averlo fatto venerdì e lunedì.

Guaido ha detto che ha programmato di guidare le proteste nazionali per il blackout a Caracas martedì pomeriggio.

Tra i segnali di una crescente repressione sui media, la National Press Workers 'Union ha detto che il noto giornalista radiofonico Luis Carlos Diaz è stato arrestato lunedì da agenti dei servizi segreti, che hanno fatto irruzione nella sua casa a Caracas.

Il ministero dell'informazione non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Reuters ha contribuito a questa relazione.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Ospite Messaggio

Citizen Truth pubblica articoli con il permesso di una varietà di siti di notizie, organizzazioni di difesa e gruppi di controllo. Scegliamo articoli che riteniamo siano informativi e di interesse per i nostri lettori. Gli articoli scelti a volte contengono un misto di opinioni e notizie, tali opinioni sono quelle degli autori e non riflettono le opinioni di Citizen Truth.

    1

Potrebbe piacerti anche

1 Commenti

  1. Kurt 12 Marzo 2019

    Dovrebbe essere richiesta la lettura della scacchiera del diavolo. È una biografia di Allen Dulles, l'avvocato di Wall Street, e un maestro di spionaggio da World War One a 1961. Questo libro è stato scritto dai documenti rilasciati dalla FOIA. Mostra quanto sia corrotto il governo federale degli Stati Uniti. Mostra come se i ROCKEFELLER non fossero contenti di un governo del Sud o del Centro America, il governo degli Stati Uniti provocasse un cambio di regime. Nel caso del Venezuela, credo che sia un eccesso di petrolio.
    "Guarda bene, è così che funziona CAPITALISM. "Il governo americano è diventato il disonore del nostro tempo grazie ai banchieri di investimento.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.