Digitare per la ricerca

NAZIONALE

I volontari affrontano il carcere per lasciare cibo e acqua per i migranti nel deserto

un cartello che recita "l'aiuto umanitario non è mai un crimine" appeso a una fattoria in Arizona in 2005
Foto scattata in una fattoria in Arizona, 2005. (Foto di benketaro)

I volontari per No More Deaths stanno affrontando il carcere e multe per il loro tentativo di aiutare i migranti ad entrare illegalmente negli Stati Uniti.

Diversi volontari stanno affrontando il tempo della prigione per aver lasciato cibo e acqua per i migranti privi di documenti che attraversano un rifugio nazionale dove i migranti sono morti nel tentativo di raggiungere gli Stati Uniti.

I volontari sono membri del ministero No More Deaths della Unitarian Universalist Church of Tucson. Sono stati condannati lo scorso venerdì per aver lasciato brocche d'acqua e lattine di fagioli nella riserva naturale nazionale di Cabeza Priesta, in Arizona, e hanno dovuto affrontare una condanna fino a sei mesi di carcere e una multa di $ 500.

I quattro operatori umanitari sono stati accusati dal magistrato federale Bernardo Velasco di entrare in un rifugio nazionale senza permesso e l'abbandono della proprietà in agosto 2017. Altri cinque volontari sono accusati di "sforzi per mettere cibo e acqua salva-vita" nel rifugio e avranno prove a febbraio e marzo, secondo la CNN.

Quando si danno cibo e acqua a persone che muoiono diventano illegali negli Stati Uniti?

Un'indagine congiunta delle autorità statunitensi e messicane è stata lanciata in 2001 dopo che i migranti 14 sono morti in un incidente mentre attraversavano il rifugio della fauna selvatica, sospettando che i contrabbandieri li abbandonassero. Secondo No More Deaths, i migranti 155 sono morti nel rifugio da 2001.

Un volontario ha ottenuto un'ulteriore condanna per aver guidato un veicolo nel deserto senza autorizzazione e sarà condannato la prossima settimana. Catherine Gaffney, una volontaria con No More Deaths, ha detto che la convinzione non è solo una sfida per il buon lavoro svolto dal gruppo, ma anche per le persone di coscienza in tutto il paese.

"Se dare acqua a qualcuno che muore di sete è illegale, quale umanità è rimasta nella legge di questo paese?" Chiese Gaffney in una dichiarazione.

Il giudice ha detto che lasciare cibo e acqua viola la natura incontaminata del deserto

Il giudice disse nella sua sentenza che il rifugio è "disseminato di militari inesplosi (ordigni), i detriti di ingresso illegale negli Stati Uniti, e il traffico veicolare su strada e fuoristrada della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti". Ha anche notato che l'acqua e il cibo lasciato dai volontari "erode la decisione nazionale di mantenere il Rifugio nella sua natura incontaminata".

Scott Warren, un altro volontario, con No More Deaths è in attesa di processo a maggio per il lavoro umanitario svolto dal gruppo. Il governo sta provando Warren per l'ostaggio e la cospirazione legati al lavoro umanitario.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.