Digitare per la ricerca

Stati Uniti

La Migrant Caravan sarà accolta dal nuovo presidente del Messico?

polizia di frontiera amlo

Il cambio della guardia in Messico apporta un maggiore scrutinio mentre migliaia di immigrati siedono in rifugi al confine tra Stati Uniti e Messico in attesa del loro destino.

Quasi 100 più dei migranti centroamericani che hanno viaggiato attraverso il Messico con la speranza di raggiungere gli Stati Uniti hanno scelto di presentare domanda di asilo messicano a Mexicali e Tijuana questa settimana.

La Commissione messicana per l'assistenza ai rifugiati ha iniziato a processare questa ondata di richieste nei loro nuovi uffici temporanei in entrambe le città di confine della Bassa California, dove i sentimenti di tensione e sconfitta sono passati attraverso la carovana migrante dopo più di un mese di viaggio.

Centinaia di migranti hanno incontrato le autorità degli Stati Uniti in uno scontro al confine di Tijuana la scorsa domenica, dopo che una folla ha cercato di forzare la loro strada verso il paese prima di disperdersi con i gas lacrimogeni.

Quello che iniziò come una marcia pacifica per protestare contro i ritardi burocratici del processo di asilo degli Stati Uniti si spostò quando centinaia, evadendo un blocco eretto dalla polizia messicana, tentarono di scavalcare il primo strato di scherma che divideva Tijuana e San Diego.

Funzionari della dogana e della protezione dei confini degli Stati Uniti rilasciato gas lacrimogeno in due diversi tentativi di punti di entrata, e ha chiuso il confine in entrambe le direzioni mentre lavoravano per respingere i Central Americans. Secondo quanto riportato dal New York Times, almeno due dozzine di taniche di gas lacrimogeno potrebbero essere viste sul lato del confine di Tijuana.

In risposta allo scontro di domenica, le autorità messicane hanno minacciato di deportare i migranti coinvolti.

AMLO continuerà un tono più tenero verso la carovana migranti?

Il presidente eletto messicano Andrés Manuel López Obrador affronterà le conseguenze dello scontro quando si insedierà questo sabato, e erediterà la responsabilità di altre migliaia ancora in transito attraverso il Messico.

Presidente del Messico

Il presidente eletto López Obrador entrerà in carica questo sabato.

López Obrador, comunemente chiamato AMLO, ha vocalizzato la sua posizione di accettazione sulla migrazione in Messico e ha incoraggiato l'immunità e l'accettazione dei nuovi arrivati ​​sul cross della carovana dal Guatemala allo stato del Chiapas.

Lo scorso fine settimana, AMLO e le autorità statunitensi hanno reso pubblica la loro idea che i migranti che chiedono asilo negli Stati Uniti rimarranno sul lato messicano delle città di confine fino alla loro approvazione, eliminando la pratica di rilasciare i richiedenti ai loro familiari negli Stati Uniti.

Il porto di San Ysidro, vicino a San Diego, elabora quotidianamente circa 60 per le domande di asilo 100.

Polizia di frontiera messicana

Traffico pedonale al valico di San Ysidro tra San Diego e Tijuana. Foto per gentile concessione di Southwest Border Photos

Più di 2,000 della carovana originale di 7,000 ha fatto richiesta di permessi di lavoro e benefici offerti dal presidente messicano Nieto quando la carovana ha attraversato per la prima volta il Chiapas, lo stato più meridionale del Messico. Eppure, quasi 5,000 è proseguito attraverso varie condizioni e oltre 1,000 miglia per raggiungere Baja.

La maggior parte di coloro che viaggiano verso nord dall'Honduras o dal Salvador hanno citato la violenza e la persecuzione come motivo per migrare a nord per chiedere asilo. Altri sono migranti economici che hanno lottato per guadagnare abbastanza denaro attraverso l'agricoltura, ma gli Stati Uniti hanno squalificato queste difficoltà economiche come bisogno di asilo.

Il Caravan Migrant estende le risorse, sia fischiate che accolte

La carovana piena ha trascorso circa cinque giorni a Città del Messico, dove sono stati ospitati in uno stadio sportivo. Secondo il sindaco provvisorio José Ramón Avieva, servizi come cibo e acqua, alloggio e consulenza legale e medica costano alla città $ 600,000.

Servizi migranti di Città del Messico

Non profit locali istituiti per servire i migranti durante il loro soggiorno a Città del Messico.

Altri governi statali hanno investito fondi per fornire trasporti per la carovana, il che li aiuta a garantire che i migranti altamente pubblicizzati si spostino rapidamente e in sicurezza nella loro regione.

A Tijuana, uno stadio sportivo viene ancora una volta utilizzato per ospitare migliaia di americani centroamericani, ma le autorità locali hanno già tassato le loro risorse e sovraccaricato la capacità dello stadio di oltre 1,500.

I migranti hanno ricevuto un ricevimento misto al loro arrivo a Tijuana all'inizio di questo mese. Molti cittadini hanno protestato per il loro arrivo, e il sindaco della città ha dichiarato lo scorso fine settimana che i contribuenti non avrebbero pagato il conto per ospitarli.

Ma se l'accordo discusso per accogliere i richiedenti asilo statunitensi è finalizzato dal Presidente eletto AMLO, i migranti passerebbero più tempo sotto la cura del governo messicano.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.