Digitare per la ricerca

NAZIONALE

Check Fact: Cohen, Trump a Odds

Factcheck.org ha dato uno sguardo alla testimonianza di Michael Cohen prima del House Oversight Committee di ieri e ha rotto le discrepanze tra le dichiarazioni fatte da Cohen e dal presidente Trump.

(FactCheckMichael Cohen ha rilasciato una testimonianza pubblica sotto giuramento che ha contraddetto le dichiarazioni passate del presidente Donald Trump su WikiLeaks, Stormy Daniels e un proposto affare immobiliare a Mosca, così come i differimenti di Trump in Vietnam Guerra e il suo patrimonio netto.

Qui presentiamo i resoconti contrastanti di ciò che l'ex avvocato personale di Trump ha detto al comitato della Camera per la supervisione e la riforma all'udienza di febbraio 27 e che cosa il presidente ha detto in passato.

WikiLeaks

Una questione chiave irrisolta nell'indagine del consulente speciale sull'interferenza della Russia nelle elezioni 2016 è se ci sia stato qualche coordinamento tra la campagna di Trump e WikiLeaks.

I servizi segreti russi si sono infiltrati nella rete di computer dei funzionari del Partito Democratico e hanno rilasciato il materiale hacker a WikiLeaks e altri "per aiutare le possibilità elettorali del presidente eletto Trump", secondo un'intelligence americana rapporto rilasciato a gennaio 2017.

Nella sua dichiarazione di apertura, Cohen ha detto che era nell'ufficio di Trump a luglio 2016 quando Roger Stone, consigliere informale di Trump e amico di lunga data, parlava a voce alta di WikiLeaks e del suo piano per rilasciare pubblicamente e-mail dannose per il candidato presidenziale democratico Hillary Clinton.

Cohen, febbraio 27: A luglio di 2016, giorni prima della convention democratica, ero nell'ufficio del signor Trump quando la sua segretaria annunciò che Roger Stone era al telefono. Il signor Trump ha messo Mr. Stone sul vivavoce. Il Sig. Stone ha detto al Sig. Trump che era appena uscito dal telefono con il fondatore di WikiLeaks Julian Assange e che il Sig. Assange ha detto al Sig. Stone che, entro un paio di giorni, ci sarebbe stato un enorme dump di email che avrebbe danneggiato La campagna di Hillary Clinton. Il signor Trump ha risposto affermando l'effetto di "non sarebbe grandioso".

La dichiarazione di Cohen contraddice direttamente l'affermazione di Trump che non ha mai parlato a Stone di Wikileaks.

In un colloquio il mese scorso con New York Times, poco dopo che Stone era incriminato dall'ufficio del consiglio speciale per aver mentito al Congresso, Trump ha avuto questo scambio:

Maggie Haberman, Volte giornalista, gennaio 31: Gli hai mai parlato di Wikileaks? Perché quello sembrava -

Trump: No.

Haberman: Non hai mai avuto conversazioni con lui

Trump: No, non l'ho fatto. Non l'ho mai fatto.

Dovremmo notare che non ci sono prove che Stone abbia mai parlato ad Assange, sebbene ciò non significhi che Stone non si sia vantato di averlo fatto. Stone, tuttavia, messaggiato organizzazioni di notiziedopo le osservazioni di apertura di Cohen per dire: "Mr. La dichiarazione di Cohen non è vera. "

Tuttavia, l'ufficio del consiglio speciale sostiene che in "più occasioni" Stone "ha riferito ai funzionari della Trump senior sui materiali posseduti dall'Organizzazione 1 e sui tempi delle versioni future", come stabilito nel accusa contro Stone. L'atto di accusa si riferisce a Wikileaks come "Organizzazione 1." (Vedi "Cronologia della Russia Indagine"Per maggiori dettagli sulla campagna di influenza della Russia e il ruolo di WikiLeaks in esso.)

Torre di Mosca

L'organizzazione Trump stava attivamente perseguendo un progetto immobiliare a Mosca durante la campagna presidenziale 2016, ma il pubblico non l'ha appresa fino a quando il Il Washington Postrotto la storia di agosto 2017 - circa sette mesi dopo la presidenza di Trump.

Trump ha firmato a lettera di intenti con uno sviluppatore basato a Mosca, IC Expert Investment Co., in ottobre 28, 2015. Cohen e Felix Sater, un briscola socio d'affari, ha condotto le trattative della Trump Organisation con i funzionari russi almeno fino al Giugno 2016 - che era lo stesso mese in cui sono emerse le prime notizie La Russia aveva violato i server del comitato nazionale democratico. Al momento, la campagna di Trump ha respinto l'hack come un lavoro interno, non il lavoro della Russia, e Trump ha rilasciato numerose dichiarazioni nei prossimi mesi dicendo di non avere rapporti d'affari in Russia.

In un luglio 27, 2016, colloquio Con una filiale della CBS a Miami, Trump ha dichiarato: "Non ho nulla a che fare con la Russia. Non ho alcun lavoro in Russia. Sono in tutto il mondo, ma non siamo coinvolti in Russia. "Un giorno prima, lui tweeted ha "investimenti ZERO in Russia".

Anche dopo essere diventato presidente - ma prima che il pubblico venisse a conoscenza del progetto Trump Moscow - Trump negava di avere rapporti commerciali in Russia.

"Ho avuto rapporti negli anni in cui ho venduto una casa a un russo molto ricco molti anni fa. Ho avuto il concorso Miss Universo - che ho posseduto per un po '- l'ho avuto a Mosca molto tempo fa. Ma a parte questo, non ho nulla a che fare con la Russia ", ha detto Trump in a Maggio intervista 2017 con NBC Lester Holt.

Nell'intervista dell'NBC, e durante tutta la campagna, il presidente ha omesso qualsiasi menzione del perseguimento da parte della sua compagnia del progetto di Mosca. Ciò è stato fatto apposta, ha testimoniato Cohen.

Cohen ha detto al comitato di supervisione della Camera che Trump "sapeva e diretto i negoziati di Trump Mosca durante tutta la campagna e ha mentito a riguardo".

Cohen, febbraio 27: Nelle conversazioni che abbiamo avuto durante la campagna, allo stesso tempo stavo attivamente negoziando in Russia per lui, mi guardava negli occhi e mi diceva che non c'erano affari russi e poi continuavano a mentire agli americani dicendo la stessa cosa . A modo suo, mi stava dicendo di mentire.

Cohen ha continuato a mentire anche dopo il Inviare ha rotto la storia del progetto di Mosca ed è diventato di dominio pubblico.

A novembre, Cohen dichiarato colpevole a mentire al Congresso quando disse a due commissioni del Congresso che il perseguimento del progetto da parte della compagnia finì a gennaio 2016 prima del "caucus dello Iowa e ... il primissimo primato." In effetti, disse nella sua dichiarazione di colpevolezza, l'Organizzazione Trump continuò le trattative per Giugno 2016 - un mese prima di Trump nominato alla Convention nazionale repubblicana.

Dopo la dichiarazione di colpevolezza di Cohen a novembre, Trump Falsamente affermato che il progetto di Mosca era "un affare molto pubblico" che "tutti conoscevano" e "era scritto sui giornali". Il mese scorso Trump ha respinto il progetto di Mosca come un "affare poco importante", come ha detto al New York Times.

"Non avevo soldi investiti. Era una lettera di intenti, o un'opzione ", ha detto Trump al Volte. "Era un'opzione gratuita. Era un nulla. E non stavo facendo nulla. Non considero nemmeno il business. E francamente, non era nemmeno sul mio radar. "

Cohen ha testimoniato che il progetto di Mosca era sul radar di Trump, "perché era disposto a fare centinaia di milioni di dollari per il progetto immobiliare di Mosca".

"C'erano almeno una mezza dozzina di volte tra lo Iowa Caucus di gennaio di 2016 e la fine di giugno, quando lui mi chiedeva:" Come va in Russia? " - Riferendosi al progetto della Torre di Mosca ", ha detto Cohen all'audizione di febbraio 27 House.

Hush Money di Stormy Daniels

Come abbiamo scritto prima, il presidente ha negato di avere una relazione con la pornostar Stormy Daniels, il cui vero nome è Stephanie Clifford. Ha anche negato, almeno inizialmente, di sapere qualcosa sul $ 130,000 che Cohen ha pagato a Daniels alla fine di ottobre 2016 per impedirle di parlare dell'affare e danneggiare la campagna.

Il ruolo di Wall Street Journal ha rotto la storia riguardo al pagamento in contanti del silenzio su Jan. 12, 2018. La Casa Bianca e Cohen hanno negato la faccenda, senza affrontare i pagamenti in contanti. "Si tratta di vecchi rapporti riciclati, che sono stati pubblicati e fortemente negati prima delle elezioni", ha affermato la Casa Bianca in un dichiarazione al Registro. Daniels - in una dichiarazione rilasciata da Cohen a nome di Daniels - ha detto che "le voci" sui pagamenti di "hush money" sono "completamente false".

All'inizio di aprile, un giornalista chiesto Trump direttamente se sapesse qualcosa sul pagamento. Lui rispose: "No. No. Cos'altro? "Premuto se sapesse dove ha preso i soldi, Trump ha detto:" Non lo so ".

Ma quella falsa narrativa è stata esposta in agosto 21, quando Cohen dichiarato colpevole per finanziare le violazioni finanziarie per organizzare - "in coordinamento e direzione di"Trump - pagamenti di $ 130,000 a Daniels e $ 150,000 a Playboy modella Karen McDougal. Nel caso di McDougal, Cohen ha ammesso di "causare" American Media Inc., proprietaria di Enquirer nazionale, per pagare a McDougal diritti esclusivi sulla sua storia di una relazione extraconiugale con Trump con l'esplicito scopo di uccidere la storia di McDougal e impedire che influenzasse le elezioni, secondo l'accordo di patteggiamento.

Nella sua testimonianza davanti al comitato di supervisione della Camera, Cohen ha fornito una copia di un assegno $ 35,000 che ha ricevuto da Trump in agosto 2017 - uno dei pagamenti 11 che Cohen ha detto di aver ricevuto come rimborso per il pagamento $ 130,000 a Daniels. Trump ha firmato per controllare i mesi 10 prima ha negato di sapere qualcosa sul pagamento quando gli è stato chiesto ad aprile 2018.

Cohen, febbraio 27: Come mostra 5A ai miei spettacoli di testimonianze, sto fornendo una copia di un assegno $ 35,000 che il presidente Trump ha firmato personalmente dal suo conto bancario personale in agosto 1, 2017 - quando era presidente degli Stati Uniti - a seguito del cover-up, che era alla base della mia dichiarazione di colpevolezza, di rimborsarmi - la parola usata dall'avvocato televisivo del signor Trump - per il denaro clandestino che ho pagato a suo nome.

Da parte sua, Trump ha riconosciuto il pagamento a Daniels. Rudy Giuliani, procuratore personale di Trump, fatto quella divulgazione a maggio 2, 2018 e Trump confermato su Twitter il giorno dopo.

Ma Trump ha mantenuto che "non ha mai diretto Michael Cohen a infrangere la legge", e lo ha fatto respinto la tesi del governo secondo cui si trattava di una violazione delle finanze della campagna elettorale. Trump l'ha definita una "semplice transazione privata", non un contributo illegale alla campagna.

Trump's Net Worth

Durante la campagna 2016, Trump si è vantato di valere $ 10 miliardi. "Il fatto è che ho costruito un patrimonio netto di oltre $ 10 miliardi. Ho una grande, grande compagnia. Impiego migliaia di persone. E sono molto orgoglioso del lavoro che ho svolto " ha detto durante un dibattito 2015 di agosto.

Ma, come abbiamo scritto al momento, stime esterne hanno attestato la ricchezza di Trump, ma hanno collocato l'importo tra $ 3 miliardi e $ 4 miliardi.

Nella sua testimonianza, Cohen ha detto che Trump "ci ha indirizzato a gonfiare il suo patrimonio netto e a gonfiare i suoi beni", fornendo al comitato alcune parti di dichiarazioni di condizione finanziaria per 2011 e 2013.

"E 'stata la mia esperienza che il signor Trump ha gonfiato il suo patrimonio totale quando ha servito i suoi scopi, come cercare di essere elencato tra le persone più ricche di Forbes e ha sgonfiato i suoi beni per ridurre le sue tasse immobiliari", ha detto.

Guerra del Vietnam

Trump got cinque rinvii durante la guerra del Vietnam, tra cui uno per speroni ossei alle calcagna. Ma nella sua dichiarazione di apertura, Cohen ha sfidato la diagnosi di speroni ossei - suggerendo che fosse uno stratagemma per evitare di andare in guerra.

Cohen, febbraio 27: Mr. Trump mi ha incaricato di gestire la stampa negativa che circonda il suo rinvio medico dalla bozza del Vietnam. Il signor Trump ha sostenuto che era a causa di uno sperone osseo, ma quando ho chiesto la documentazione medica, non me ne ha dato e ha detto che non c'era un intervento chirurgico. Mi ha detto di non rispondere alle domande specifiche dei giornalisti, ma di offrire semplicemente il fatto che ha ricevuto un rinvio medico. Terminò la conversazione con il seguente commento. "Pensi che io sia stupido, non vado in Vietnam."

Non abbiamo idea di ciò che Trump ha detto a Cohen e, anche dal racconto di Cohen, Trump non ha detto direttamente che la diagnosi di sperone osseo era un falso. Il commento di Cohen, tuttavia, corrobora il racconto di due figlie del podologo che hanno diagnosticato Trump con speroni ossei. A dicembre, loro detto la New York Times tIl padre defunto ha fatto la diagnosi come cortesia al padre di Trump, Fred.

"So che è stato un favore", ha detto al giornale una figlia, la dottoressa Elysa Braunstein. Lei e "sua sorella, Sharon Kessel, 53, hanno condiviso pubblicamente l'account della famiglia per la prima volta quando contattato da Il New York Times,"Il documento ha scritto.

Collusione russa

Nella sua risposta alla testimonianza di Cohen, il presidente ha criticato il suo ex avvocato per aver mentito "su tante cose diverse". Ma, ha detto, è stato "davvero colpito" dal fatto che Cohen "ha detto di non aver visto alcuna collusione" tra la campagna di Trump e il russo governo o i suoi agenti durante la campagna 2016.

"Voglio dire, ha mentito su così tante cose diverse, e sono rimasto davvero colpito dal fatto che non ha detto, 'Beh, penso che ci sia stata collusione per questo o quell'altro motivo'. Non l'ha detto. Ha detto: "Nessuna collusione", " il presidente ha detto durante una conferenza stampa in Vietnam, dove si è incontrato con il leader nordcoreano Kim Jong Un. "E io ero, sai, un po 'impressionato da questo, francamente."

Cohen non ha detto esattamente che non c'era "nessuna collusione", ma ha detto di non averne alcuna prova.

Nelle sue osservazioni di apertura, Cohen ha detto: "Sono state sollevate delle domande sul fatto che io conosca le prove dirette che il signor Trump o la sua campagna hanno colluso con la Russia. Io non. Voglio essere chiaro. Ma ho i miei sospetti. "

Più tardi, chiesto dal Rep. Debbie Wasserman-Schultz se fosse a conoscenza di casi di Trump che mentono sulla collusione con i russi, Disse Cohen non poteva rispondere alla domanda - ma di nuovo espresse i suoi sospetti.

"Non sono sicuro di poter rispondere a questa domanda in termini di collusione", ha affermato. "Non ero parte della campagna. Non conosco le altre conversazioni che il signor Trump ha avuto con altre persone. Ci sono così tanti punti che sembrano tutti condurre nella stessa direzione. "

La campagna Trump ha emesso un dichiarazione in risposta alla testimonianza di Cohen che si basava ampiamente sulle parole dei pubblici ministeri federali che descrivevano Cohen come un bugiardo. "Come notato dal Southern District di New York, l'ampia serie di reati di Cohen è stata" segnata da un modello di inganno che ha pervaso la sua vita professionale "e il suo" istinto di incolpare gli altri è forte ".

Questo è vero. Quelle citazioni parziali provengono da una nota di condanna depositata a dicembre. Ma è anche vero che la dichiarazione di condanna ha detto che Cohen ha fornito informazioni "credibili" al distretto meridionale di New York.

"Rispetto alla fornitura di informazioni di Cohen a questo Ufficio, nei suoi due incontri con lui, questo Ufficio ha valutato Cohen di essere schietto e credibile, e le informazioni fornite erano in gran parte coerenti con altre prove raccolte" il memo dichiarato.

Non possiamo dire se la versione degli eventi di Cohen sia corretta nei casi in cui è la sua parola contro quella di Trump. In alcuni casi, fornisce prove o le sue accuse sono corroborate da altre persone o altre prove. Ma in altri casi, Cohen non fornisce alcuna prova. Tutto ciò che possiamo fare è disporre i fatti e lasciare che gli altri traggano le proprie conclusioni.

Immagine in vetrina: Michael Cohen e il presidente Trump. (Foto via YouTube e Gage Skidmore)

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Ospite Messaggio

Citizen Truth pubblica articoli con il permesso di una varietà di siti di notizie, organizzazioni di difesa e gruppi di controllo. Scegliamo articoli che riteniamo siano informativi e di interesse per i nostri lettori. Gli articoli scelti a volte contengono un misto di opinioni e notizie, tali opinioni sono quelle degli autori e non riflettono le opinioni di Citizen Truth.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.