Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO VETRINA

Dopo che la Cambogia ha scoperto i sopravvissuti, gli occhi puntati sulla cintura cinese e sull'iniziativa stradale

Le squadre di salvataggio di Sihanoukville hanno lavorato con escavatori e terne per spostare le macerie (Foto di CENTRAL).
Le squadre di salvataggio di Sihanoukville hanno lavorato con escavatori e terne per spostare le macerie (Foto di CENTRAL).

La China Belt and Road Initiative ha portato investimenti cinesi redditizi in Cambogia, ma a quale costo per i locali?

Gli escavatori hanno raccolto con cura pile di acciaio piegato e macerie, spostandolo da parte sotto i riflettori che circondano un edificio crollato in questa città costiera cambogiana. Per le ore di 60, vicini e funzionari pubblici si affollarono intorno, osservando i soccorritori e i soldati in cerca di sopravvissuti.

La notte prima, secondo quanto riferito, due camion hanno lasciato i lavoratori in questo cantiere di Sihanoukville, una città in rapida espansione. Ma poco prima dell'alba del 22 di giugno, l'edificio a sette piani è crollato, uccidendo 28 persone e ferire almeno 26.

I lavoratori vivevano nell'edificio semicompletato, alcuni con le loro famiglie. Con l'affitto nella zona troppo costoso da permettersi, molti erano addormentati all'interno della struttura quando è crollato intorno a loro. Un operaio edile 37, Phat Sophal, lo era intrappolati per sei ore prima che i soccorritori lo tirassero fuori. Le autorità cambogiane hanno scoperto che il progetto di costruzione era illegale e hanno carico cinque cittadini cinesi con omicidio colposo involontario e cospirazione per il loro ruolo nell'incidente.

La scorsa settimana, i container 86 contenenti 3.5 milioni di libbre di rifiuti di plastica sono arrivati ​​illegalmente al porto di Sihanoukville. Il governo cambogiano sta ora indagando sulla società cinese Chingyeun Plastics per tentare di importare i rifiuti, tutti etichettati per il riciclaggio. Le autorità stanno ancora determinando quali società negli Stati Uniti e in Canada erano responsabili della spedizione dei rifiuti.

La cintura cinese e l'iniziativa stradale portano in Cambogia

Questi incidenti sono il culmine di una recente ondata di sviluppo cinese in Cambogia. Il regno è la chiave dei piani cinesi per la Belt and Road Initiative (BRI) nel sud-est asiatico e le aziende cinesi hanno investito in tutto, dalle autostrade ai casinò. A lest 70% degli investimenti esteri in Cambogia ora provengono dalla Cina.

Ma a seguito del disastro di giugno a Sihanoukville, un gruppo di operai edili, sindacati e gruppi della società civile è ora respingendo contro le violazioni da parte degli sviluppatori cinesi della legge cambogiana. Chiedono che tutti i progetti di costruzione a Sihanoukville e in Cambogia vengano sospesi fino a quando gli esperti indipendenti non potranno verificare che gli appaltatori rispettino le leggi e gli standard di sicurezza.

“Siamo preoccupati per i progetti di investimento cinesi non regolamentati in Cambogia. Il numero di progetti è così elevato che non possiamo contare ", ha detto Eang Vuthy, direttore esecutivo di Equitable Cambodia, un gruppo della società civile che lavora con i sindacati La verità del cittadino.

La coalizione di sindacati chiede al governo cambogiano e agli sviluppatori di risarcire le vittime e le loro famiglie e di rendere responsabili tutti i trasgressori della legge cambogiana.

"La maggior parte delle società statali e private cinesi ha una brutta storia di non rispettare le proprie responsabilità sociali, non solo in Cambogia ma altrove", ha dichiarato Khun Tharo, direttore del programma del Center for Alliance of Labour and Human Rights (CENTRAL), uno dei gruppi che esprime preoccupazione per gli investimenti esteri, a La verità del cittadino.

La situazione ha anche attirato l'attenzione delle Nazioni Unite "È necessaria un'indagine completa e un rapporto pubblico per stabilire cosa è successo, di chi (se qualcuno) è la colpa e per garantire che qualsiasi illecito sia adeguatamente perseguito", ha detto la professoressa Rhona Smith, relatrice speciale delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani in Cambogia La verità del cittadino. "Un'indagine completamente indipendente consentirà inoltre alle autorità di determinare se l'attuale sistema di autorizzazioni e controlli è adeguato."

La risposta di emergenza al crollo dell'edificio a Sihanoukville a giugno è continuata per oltre sessanta ore (Foto di CENTRAL).

La risposta di emergenza al crollo dell'edificio a Sihanoukville a giugno è continuata per più di 60 ore (Foto di CENTRAL).

In 2018 oltre un terzo dei 6.2 della Cambogia milioni di turisti erano cinesi, otto volte come in 2011, secondo il Ministero del Turismo del regno. Molti cinesi si riversano nei casinò del paese: mentre il gioco d'azzardo è per lo più illegale nella Cina continentale e la legge cambogiana vieta ai cambogiani di giocare, gli stranieri possono partecipare.

Sihanoukville è a terra zero per questo boom del casinò cinese e gran parte dello sviluppo cinese in Cambogia. Possiedono cittadini cinesi 90% delle imprese della città, secondo il capo della polizia di Sihanoukville, Chuon Narin. Il sindaco della città, Y Sokleng, disse che le popolazioni cinesi e cambogiane nell'area sono ora all'incirca uguali. La zona economica speciale di Sihanoukville (SEZ), costruita a Pechino, si trova su un terreno di 1,100, appena fuori città, e ha attirato quasi un miliardo di dollari di investimenti.

Approccio lassista della Cambogia alle imprese cinesi

Sindacati hanno espresso preoccupazione per il fatto che i lavoratori edili sono sempre più a rischio a causa di investimenti stranieri non regolamentati. Solo due mesi prima del crollo a Sihanoukville, membri della Federazione dei sindacati dell'edilizia e dei lavoratori del legno della Cambogia (BWTUC) marciato a Phnom Penh per richiedere condizioni di lavoro più sicure.

Senza un'efficace regolamentazione, gli operai edili affrontano immensi rischi come appaltatori illegali che potrebbero non essere registrati e privi di assicurazione. Quando le autorità locali tentano di far rispettare le leggi sul lavoro e le normative sulla costruzione, i subappaltatori si sottraggono alla responsabilità.

"Con qualsiasi incidente o violazione dei diritti dei lavoratori, è difficile presentare reclami e scoprire chi sia il vero datore di lavoro", ha affermato Tharo.

A Sihanoukville alcuni gruppi di cani da guardia stimano che da 70% a 80% dei progetti di costruzione cinesi hanno usato gli stessi metodi dell'edificio crollato, utilizzando telai in acciaio per ancorare la struttura anziché colonne in cemento. Alcuni sindacalisti hanno osservato che molti appaltatori costruiscono fondamenta con sabbia di mare e suggerire ciò ha anche contribuito al crollo dell'edificio.

Il problema non deriva da una mancanza di leggi ma da una mancanza di applicazione. Prima che l'edificio crollasse, le autorità avevano detto due volte agli appaltatori di interrompere la costruzione.

“Gli investitori sono davvero forti e molte volte non rispettano le autorità locali. Ha bisogno di un intervento di alto livello ", ha detto Vuthy.

A 2017 sondaggio di BWTUC ha scoperto che solo l'40% dei lavoratori edili nella capitale ha ritenuto che i propri siti di lavoro fossero sicuri e senza infortuni.

"[Il Primo Ministro cambogiano] Hun Sen e i funzionari coinvolti hanno cercato di imbiancare il caso delle costruzioni cinesi e di altre imprese, molte delle quali non dispongono di autorizzazioni legali adeguate", ha affermato Sreang Hang, ricercatore presso l'Università di Harvard. In risposta, ha dichiarato Sreang, "Il governo cinese ha dichiarato più sostegno per Hun Sen."

Secondo CENTRAL, ci sono circa 223,000 operai edili nel paese, rendendolo il secondo settore più grande del paese.

La Cambogia è un paese a basso reddito e l'edilizia è un settore in rapida crescita e attraente per i lavoratori. Sebbene la Cambogia non abbia un salario minimo per i lavoratori edili, in genere guadagnano tra $ 8 e $ 15 al giorno nella capitale, o leggermente più a Sihanoukville, molto più che $ 182 al mese salario minimo per i lavoratori tessili, la più grande industria in Cambogia.

I soccorritori sulla scena del fatale crollo dell'edificio a Sihanoukville, in Cambogia, a giugno (foto di CENTRAL).

I soccorritori sulla scena del fatale crollo dell'edificio a Sihanoukville, in Cambogia, a giugno (foto di CENTRAL).

Cina e Cambogia rispondono

Il governo cambogiano non ha sospeso i progetti di costruzione come richiesto dai sindacati, ma hanno preso provvedimenti per affrontare il problema. Hun Sen licenziato Nhim Vanda, vicedirettore del Comitato nazionale per la gestione delle catastrofi, per la sua "mancanza di responsabilità e per aver mentito", oltre a non essersi presentato sul luogo del disastro a Sihanoukville.

Il governatore della provincia all'epoca, Yun Min, si dimise dopo l'incidente ma fu presto designato come segretario di stato presso il Ministero della difesa nazionale. A seguito delle richieste dei sindacati, il suo successore ordinò che tutti i progetti di costruzione di strutture in acciaio nella provincia fossero sospesi in attesa di revisione. Il governo ha anche istituito gruppi di lavoro per rivedere i progetti di costruzione nella provincia di Sihanoukville per assicurarsi che siano conformi alla legge.

Anche il governo cinese è a conoscenza del problema. Per quanto riguarda l'arresto di cittadini cinesi a seguito del crollo a Sihanoukville, l'ambasciata a Phnom Penh disse sostengono "un'indagine approfondita sull'incidente e le misure necessarie da parte dell'autorità cambogiana competente in conformità con la legge".

I gruppi della società civile stanno monitorando le mosse del governo e affermano che le normative sugli investimenti esteri e il progresso dei diritti dei lavoratori sono passi chiave verso lo sviluppo. "I paesi hanno bisogno di investimenti per creare posti di lavoro, mercati e infrastrutture, ma è un problema in termini di impatto ambientale, responsabilità e trasparenza", ha affermato Tharo.

“Tutto ciò che diciamo è la verità e queste sono preoccupazioni reali. Ciò andrà a beneficio di tutti gli attori, compresi i governi cinese e cambogiano, gli investitori e il popolo ", ha affermato Vuthy.

Gli investimenti cinesi in Cambogia continueranno a crescere. Al secondo Belt and Road Forum di aprile, Cina e Cambogia ha firmato almeno nove affari. Uno sviluppo coperto a Sihanoukville.

La Cambogia sta inoltre utilizzando i suoi legami sempre più stretti con la Cina per isolarsi dalla potenziale perdita dei privilegi di libero scambio dell'UE, poiché la Commissione europea considera la conclusione del programma "Tutto tranne le armi" (EBA) sulle preoccupazioni relative alle continue violazioni dei diritti umani e alla repressione politica in Cambogia . Le esportazioni verso l'UE rappresentano circa l'40% del commercio estero della Cambogia e l'accordo EBA riferito aggiunge all'economia circa $ 676 milioni all'anno.

I progetti BRI in Cambogia stanno influenzando anche la rivalità tra Stati Uniti e Cina nella regione e la disputa commerciale tra i due paesi. Gli Stati Uniti hanno presunta che le imprese cinesi stanno utilizzando la SEZ di Sihanoukville per evitare di pagare le tariffe sui beni esportati negli Stati Uniti

La Cina sta inoltre sviluppando un avamposto navale nella base navale della Cambogia nella zona, suscitando preoccupazione dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, sebbene entrambi i paesi abbiano negato l'esistenza di qualsiasi accordo.

"Consentitemi di chiedere a quelli di voi che mi hanno accusato di essere troppo vicino alla Cina: cosa mi avete offerto oltre a maledirmi e disciplinandomi e minacciando di punirmi?" Hun Sen disse lo scorso anno a un rivoluzionario ponte cinese.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Skylar Lindsay

Skylar Lindsay è una scrittrice e fotografa che lavora a progetti nel sud-est asiatico e nel Medio Oriente. Probabilmente è sulla sua bicicletta in questo momento.

    1

Potrebbe piacerti anche

1 Commenti

  1. Larry Stout 1 Agosto 2019

    Dicono che la storia si ripete. Sì e no. Il mondo è in continua evoluzione (in cambiamento), ed è un vettore lineare, non un fenomeno circolare. Ma le politiche nel corso della storia hanno sperimentato la stessa cosa, chiamata "l'ascesa e la caduta". L'ascesa può essere euforica e sembra non finire mai ... ma - sempre, nel tempo - arriva la caduta.

    Storici perspicaci hanno osservato che la caduta, il più delle volte, deriva dalla "putrefazione interna", non dall'invasione e dalla conquista dall'esterno. E in gran parte identificano la "putrefazione interna" con l'aggregazione disordinata di ricchezza e potere con interessi speciali.

    Come vanno gli interessi speciali negli Stati Uniti, potremmo chiedere.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.