Digitare per la ricerca

NOTIZIE PEER

Vieni come te - Settimana nazionale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari

(Tutti gli articoli Peer News sono presentati da lettori di Citizen Truth e non riflettono le opinioni di CT. Peer News è un misto di opinioni, commenti e notizie. Gli articoli sono revisionati e devono soddisfare le linee guida di base, ma CT non garantisce l'accuratezza delle dichiarazioni fatti o argomenti presentati. Siamo orgogliosi di condividere le tue storie, condividi il tuo qui.)

Se il pubblico viene coinvolto in questa settimana di sensibilizzazione mentre i malati parlano delle loro lotte, l'idea dei disordini alimentari può diventare meno stigmatizzata.

Ogni anno la National Eating Disorders Association (NEDA) detiene un Settimana nazionale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari. Quest'anno, il tema, che deriva dalla popolare canzone dei Nirvana, "vieni come sei", promuove l'obiettivo di unificare la comunità dei disordini alimentari. La prossima settimana da febbraio 25 - Marzo 3, NEDA invita tutti coloro che lottano con qualsiasi tipo di disturbo alimentare a parlare, condividere la propria esperienza e connettersi con gli altri per diffondere il messaggio che la storia di tutti è importante e valida.

Con i media e gli influencer sociali che giocano un ruolo così forte nella società di oggi, non c'è da meravigliarsi che così tanti giovani soffrano di disordini alimentari. Sono sotto pressione per sembrare sottili e belli come i modelli che vedono su Instagram. I media ci hanno fatto capire che solo un tipo di corpo è bello e questa idea è dannosa per la nostra gioventù perché non è realistica.

Si stima che 30 milione di persone soffre di un disturbo alimentare negli Stati Uniti da solo. Molte persone hanno paura di parlare del loro disturbo alimentare a causa di imbarazzo o confusione poiché i disturbi alimentari possono essere difficili da diagnosticare e trattare. Dopo tutto, le persone devono mangiare per sopravvivere! Infatti, l'anoressia nervosa ha il più alto tasso di mortalità di qualsiasi problema di salute mentale - sono anche i tempi 56 più probabilità di tentare il suicidio rispetto a quelli che non soffrono di anoressia.

I disturbi alimentari non sono solo pericolosi, ma alcolismo e dipendenza sono quattro volte più probabilità di verificarsi tra le persone con disturbi alimentari, in quanto le droghe e l'alcol possono aiutare a diminuire l'appetito, perdere peso e affrontare le emozioni.

Anche se il trattamento ha un alto tasso di successo per coloro che soffrono di disturbi alimentari, solo 1 in chi soffre di 10 lo cercherà. Se il pubblico viene coinvolto in questa settimana di sensibilizzazione mentre i malati parlano delle loro lotte, l'idea dei disordini alimentari può diventare meno stigmatizzata. Più il pubblico si sente a proprio agio nel parlare di un disturbo alimentare, invece di mettere a nudo coloro che soffrono, più persone possono sentirsi al sicuro nel chiedere aiuto.

Per coloro che lottano con un disturbo alimentare, come una dipendenza da cibo, dismorfismi corporei, anoressia o bulimia, NEDA vuole che tu sappia che ovunque tu sia nel tuo viaggio, va bene. Vogliono che tu condividi le tue storie in modo che una conversazione possa essere avviata tra le comunità che lottano e non sono tradizionalmente riconosciute. NEDA vuole che tu "vieni come sei, non come pensi di dover essere". Vogliono che tu sappia che ogni tipo di corpo è bello, non solo quelli che vedi su Instagram. Partecipando, puoi diventare parte del movimento che è dedicato ad affrontare le pressioni sociali tossiche e accettare tutti i diversi tipi di corpi.

tag:

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.