Digitare per la ricerca

MEDIO ORIENTE

Israele emette una legge controversa sullo Stato-nazione, i critici lo chiamano razzista

Giovedì il parlamento israeliano o la Knesset hanno approvato un disegno di legge controverso che dichiara Israele come "la casa nazionale del popolo ebraico" e che il diritto all'autodeterminazione nazionale è "unico per il popolo ebraico". La legge ha suscitato diffuse critiche e condanna come legge razzista, come molti sostengono che condanna gli arabi israeliani allo status di seconda classe.

La legge, nota come Stato nazione ebraico, era sostenuta dal governo di destra. Il disegno di legge è stato emanato da un voto 62-55 e due astensioni nel parlamento dei membri 120. Diversi legislatori arabi hanno urlato e strappato i loro documenti dopo la votazione.

Qual è la legge della nazione ebraica?

La legge è stata vista come una mossa cruciale e simbolica come è stata emanata pochi mesi dopo l'anniversario di 70th di Israele. La legge è composta da Disposizioni 11, uno revoca la lingua araba come una delle lingue ufficiali e la sottopone a downgrade in stato "speciale". Dichiara quindi l'ebraico come lingua nazionale ufficiale.

Un'altra disposizione dichiara Gerusalemme come la "completa e unita ... capitale di Israele". I palestinesi rivendicano Gerusalemme come loro territorio e la considerano la capitale del loro stato futuro.

La legge interesserà circa 1.8 milioni di palestinesi con cittadinanza israeliana o 20 percentuale della popolazione israeliana di 9 milioni.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha salutato la legge come il momento più decisivo nella storia del sionismo.

"Centoventidue anni dopo [il fondatore del moderno sionismo Theodore] Herzl rese nota la sua visione, con questa legge, abbiamo determinato il principio fondante della nostra esistenza" il Primo Ministro ha dichiarato.

L'idea della legge Nazione-Stato è emersa in 2011 ed era stata discussa per anni prima che fosse approvata la scorsa settimana. Alcuni pensano alla paura del crescente tasso di natalità tra gli arabi israeliani e la possibilità di una soluzione a due stati sono stati alcuni dei fattori alla base della richiesta di emanare la legge.

Reazioni alla legge dello stato delle nazioni ebraiche

Il partito di sinistra israeliano, Meretz, ha sbattuto la legge come imbarazzante e ha affermato che offuscava l'immagine del paese.

"La legge dello stato-nazione è stata tolta dal deposito e l'apartheid si apre fuori dalla scatola" Ha detto Tamar Zandberg di Meretz.

L'ex ministro degli Esteri israeliano Tzipi Livni ha dichiarato che la legge beneficia solo Netanyahu. Il suo Hatnuah Party, il più grande partito di opposizione in parlamento, ha votato contro la legge.

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha esortato la comunità internazionale a impedire che Israele applichi la legge discriminatoria.

La legge "rivela il volto razzista dell'occupazione israeliana" Abbas ha detto in una dichiarazione ufficiale.

La dichiarazione ha anche invitato "la comunità internazionale ad intervenire e ad assumersi le proprie responsabilità nell'arrestare queste leggi razziste facendo pressioni su Israele e costringendolo ad attuare risoluzioni di legittimità internazionale".

Fawzi Barhoum, portavoce di Hamas, disse la legge legalizza il "razzismo israeliano" e costituisce "un pericoloso attacco" al popolo palestinese.

"Queste leggi e risoluzioni estremiste non sarebbero state approvate se non fosse stato per il silenzio regionale e internazionale sui crimini e le violazioni dell'occupazione", ha detto, senza specificare quali leggi. "Tutte queste leggi e risoluzioni sono prive di fondamento e non si verificheranno o cambieranno nulla sul terreno. Il popolo palestinese rimarrà il sovrano di questa terra " disse Barhoum.

Secondo The Peninsulaanche molti nella comunità ebraica americana hanno espresso il proprio disappunto per la legge. Il New Israel Fund, un'organizzazione senza scopo di lucro basata negli Stati Uniti, ha descritto la legislazione come "il tribalismo al peggio".

"La legislazione che identifica i cittadini di prima e seconda classe non ha posto in una democrazia e un pericolo per il futuro di Israele", ha aggiunto.

Il rabbino Rick Jacobs, il capo dell'Unione giudaica riformata, la più grande denominazione ebraica nel mondo, ha affermato che la legge farebbe "un enorme danno" a Israele.

Il comitato ebraico americano ha affermato che la legge "mette a rischio l'impegno dei fondatori di Israele di costruire un paese che sia sia ebreo che democratico".

Tuttavia, il Consiglio nazionale di Young Israel ha sostenuto la legge e disse: "La realtà è che Israele è intrinsecamente uno stato ebraico e affermare che questo fatto non contravviene alle libertà che benevolmente concede agli individui di altre fedi".

L'Unione Europea ha emesso una severa risposta alla legge dello stato-nazione. "Siamo preoccupati, abbiamo espresso questa preoccupazione e continueremo a impegnarci con le autorità israeliane in questo contesto", ha dichiarato il capo della politica estera dell'UE, Federica Mogherini. "Siamo stati molto chiari quando si tratta della soluzione a due stati, riteniamo che sia l'unica via da seguire e qualsiasi passaggio che complicherebbe ulteriormente o impedirebbe che questa soluzione diventasse realtà", ha aggiunto.

Israele mette in guardia la Russia, l'Iran deve ritirarsi dalla Siria o da altro

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Yasmeen Rasidi

Yasmeen è uno scrittore e laureato in scienze politiche all'Università Nazionale di Giacarta. Copre una varietà di argomenti per la verità del cittadino, tra cui la regione Asia e Pacifico, conflitti internazionali e problemi di libertà di stampa. Yasmeen aveva già lavorato per Xinhua Indonesia e GeoStrategist in precedenza. Scrive da Jakarta, in Indonesia.

    1

Potrebbe piacerti anche

0 Commenti

  1. Barbara Dean Luglio 23, 2018

    Politica come al solito

    Rispondi
  2. Anonimo Luglio 24, 2018

    5

    Rispondi
  3. Theoreticalthinker Luglio 24, 2018

    Ora è uno stato elitista fascista dell'apartheid.

    Rispondi
  4. Bo Seib Luglio 26, 2018

    È uno stato governato da terroristi tutti gli ebrei morti in Europa si stanno ribaltando nelle loro fosse comuni in quanto un paese che si suppone essere una luce è solo un flagello

    Rispondi
  5. Verna Schertz Luglio 26, 2018

    È RACIST-BACKED BY TRUMP.

    Rispondi
  6. Jassmen Fox Luglio 27, 2018

    È sfortunato. La cosa triste è che gli Stati Uniti chiudono un occhio su queste cose.

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.