Digitare per la ricerca

AFRICA

Paure di militarizzazione come Topolino e Paperino banditi dalle scuole egiziane

In una mossa controverso, Topolino, Paperino e altri personaggi Disney vengono rimossi dalle scuole egiziane. Il governo intende sostituire i personaggi con eroi di guerra egiziani e martiri e le speranze di sviluppare il patriottismo nei bambini delle scuole. Ma in la scia della primavera arabapotrebbero invece i bambini iniziare a idolatrare la guerra?

La dichiarazione di divieto di Topolino venne da Alaa Marzouq, il governatore del governatorato di Qalyubia, a nord del Cairo. Secondo lui, i personaggi sono stranieri e fanno ben poco per instillare lo spirito del nazionalismo nei bambini egiziani.

"Abbiamo bisogno di sostituire le immagini di Topolino e Paperino con immagini di famosi egiziani e martiri militari, in modo che i bambini guardino a loro come modelli di riferimento" disse Marzouq. "Questi personaggi sono fatti dagli Stati Uniti, mentre noi abbiamo le nostre nobili figure che possono approfondire il patriottismo dei bambini e l'amore per il Paese", ha aggiunto.

A seguito del decreto, una squadra è stata costituita dal ministero dell'educazione per sovrintendere alla sua immediata attuazione. Ora si prevede che tutte le immagini dei personaggi dei cartoni animati vengano tolte dai muri delle aule e al loro posto appenderanno immagini di soldati uccisi da estremisti islamici e terroristi. Tali soldati sono considerati eroi e martiri militari nel paese.

Il divieto di Topolino in Egitto riguarda davvero i bambini?

Ma la mossa è davvero quella di instillare il patriottismo? critica pensare il governo sta solo tentando di elevare il profilo militare in tutto il paese e in tutti i settori della vita pubblica.

Il governatore Alaa Marzouq che è stato nominato nella sua posizione da Abdel Fattah al-Sisi, il presidente dell'Egitto, ha rilasciato la dichiarazione dopo meno di 60 giorni in carica. Il presidente al-Sisi è un ex generale, che lavora ancora a stretto contatto con i militari, ora sembra aver influenzato Marzouq nell'emettere la dichiarazione.

Temete che Mickey Mouse Ban radicalizzi i bambini

Gli utenti dei social media nel paese hanno deriso e criticato la mossa dicendo che militarizzerà l'istruzione e farà idolatrare i bambini. Pensano che il governo dovrebbe invece concentrarsi sul miglioramento della qualità dell'istruzione decongestionando le scuole pubbliche e abbandonando i metodi di insegnamento vecchio stile dell'Egitto.

Un utente che si chiama Florence of Arabia tweeted dicendo: "L'Egitto vieta i personaggi di @Disney dai suoi libri di scuola. Se ti senti minacciato da un topo in pantaloncini, che altro ti spaventa? "

"Non so cosa dire. Ho imparato a leggere prima di andare a scuola a causa della rivista Mickey, che continuo a leggere ora ", ha letto un altro tweet. Mickey Magazine è un fumetto Disney nel paese i cui personaggi sono ritratti in un ambiente egiziano.

Altri chiesti cosa avevano fatto i bambini per essere sottoposti a una tale dichiarazione. "Appendere le foto dei morti sui muri della scuola, cosa hanno fatto i nostri figli per meritarsi questo?" Si chiedeva un altro utente.

In 2015, Il New Arab ha riferito che un utente Facebook di 222 è stato condannato a tre anni di carcere per aver postato una foto photosed del presidente al-Sisi con le orecchie di Topolino. Alcuni sono sospettosi che l'attuale divieto di personaggi Disney potrebbe essere correlato a quell'incidente.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Alex Muiruri

Alex è uno scrittore appassionato nato e cresciuto in Kenya. Ha una formazione professionale come funzionario della sanità pubblica ma ama scrivere di più. Quando non scrive, ama leggere, fare attività di beneficenza e passare il tempo con amici e familiari. È anche un pianista pazzo!

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.