Digitare per la ricerca

MEDIO ORIENTE

Il Bahrein annuncia la più grande scoperta di petrolio da 1932

Riserve petrolifere del Bahrain

Quando si tratta di paesi produttori di petrolio in Medio Oriente e stato del Golfo, per la maggior parte delle persone vengono in mente l'Arabia Saudita e il Qatar, non il Bahrein. Questo fino a quando il Bahrain ha scioccato il mondo annunciando la più significativa scoperta petrolifera da 1932.

Nei rapporti iniziali, la nazione del Golfo non ha dato le dimensioni esatte della scoperta del petrolio, ma il governo ha dichiarato che il nuovo giacimento petrolifero è "inteso come il nano per le naniche riserve attuali del Bahrain" come riportato dalla Bahrain News Agency (BNA). La nuova riserva petrolifera è stata avvistata al largo della costa occidentale dell'isola, nel bacino del Khaleej Al Bahrain. La BNA ha riportato che la riserva contiene quantità altamente significative di "tight oil e deep gas".

L'olio stretto è un tipo di olio in depositi di scisti calcareo e calcare, noto anche come olio di scisto. Questo tipo di olio viene trasformato in diesel, benzina e carburanti jet, ma viene districato mediante fratturazione idraulica, più comunemente nota come "fracking".

Lo scorso mercoledì, in una conferenza stampa, il ministro del Petrolio del Bahrain, Sheikh Mohammed bin Khalifa Al-Khalifa, ha aggiunto che il nuovo giacimento petrolifero nel bacino occidentale del paese dovrebbe contenere oltre 80 miliardi di barili di olio Prima di questa scoperta, si stima che le riserve del Bahrain contenessero 125 milioni di barili di greggio.

Cosa dicono gli esperti di energia sulla scoperta?

Tom Quinn, analista senior per il Medio Oriente a monte di Wood Mackenzie, disse a Forbes"Sebbene la scala di scoperta sia significativa, sono necessarie maggiori informazioni per scoprire quanta parte delle risorse può essere recuperata commercialmente". Ha aggiunto che l'esplorazione potrebbe essere costosa in quanto il serbatoio ristretto significa un basso recupero e solo una piccola quantità di il barile di 80 miliardi potrebbe essere recuperabile.

Secondo Yahya Al Ansari, Chief Exploration Geologist presso la Bahrain Petroleum Company (Bapco), la scoperta del Bahrain è "uno strato con moderate riserve convenzionali in cima a una roccia fonte ricca di sostanze organiche". Una tale composizione geologica potrebbe rivelarsi difficile da estrarre. Il Bahrain deve ancora dire quanta parte della risorsa può essere estratta.

Il Centro di comunicazione nazionale del Bahrain ha dichiarato che la nuova risorsa dovrebbe essere in produzione entro cinque anni. Bahrain ministro del petrolio ha annunciato"È stato raggiunto un accordo con Halliburton per iniziare la perforazione di due ulteriori pozzi di valutazione in 2018, per valutare ulteriormente il potenziale del giacimento, ottimizzare i completamenti e avviare la produzione a lungo termine".

A seconda della quantità di petrolio che si può estrarre, le nuove riserve potrebbero fornire un significativo impulso all'economia del Bahrain. Il Centro di comunicazione nazionale del Bahrain ha aggiunto che le nuove riserve petrolifere "dovrebbero fornire benefici significativi a lungo termine all'economia del regno - sia direttamente che indirettamente attraverso le attività a valle nelle industrie correlate".

L'Arabia Saudita riconosce il diritto alla terra di Israele, perché ora?

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Yasmeen Rasidi

Yasmeen è uno scrittore e laureato in scienze politiche all'Università Nazionale di Giacarta. Copre una varietà di argomenti per la verità del cittadino, tra cui la regione Asia e Pacifico, conflitti internazionali e problemi di libertà di stampa. Yasmeen aveva già lavorato per Xinhua Indonesia e GeoStrategist in precedenza. Scrive da Jakarta, in Indonesia.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.