Digitare per la ricerca

ASIA / PACIFICO

Ho studiato la società Uighur in Cina per 8 anni e ho visto come la tecnologia ha aperto nuove opportunità - poi è diventata una trappola

Gli Uiguri aspettano in fila al checkpoint di un face scan a Turpan, Xinjiang, nel nord-ovest della Cina, ad aprile 11, 2018. Darren Byler, CC BY
Gli Uiguri aspettano in fila al checkpoint di un face scan a Turpan, Xinjiang, nel nord-ovest della Cina, ad aprile 11, 2018. (Foto: Darren Byler, CC)

Circa 1.5 milioni di uiguri e altri musulmani sono stati giudicati "inaffidabili" da funzionari cinesi e hanno programmato la detenzione e la rieducazione in un massiccio sistema di campi di internamento.

(Di Darren Byler, The Conversation) The Uighurs, un gruppo etnico di minoranza musulmana di circa 12 milioni nel nord-ovest della Cina, lo sono richiesto dalla polizia per portare i propri smartphone e documenti d'identità che elencano la loro etnia.

Mentre attraversano una delle migliaia di media digitali di nuova costruzione e affrontano checkpoint di sorveglianza situati ai confini giurisdizionali, ingressi a spazi religiosi e hub di trasporto, l'immagine sul loro documento d'identità è abbinato alla loro faccia.

Se provano a passare senza questi elementi, uno scanner per dispositivi digitali avvisa la polizia.

Ma anche il rispetto delle regole non le terrà necessariamente fuori dai guai. Durante controlli a campione casuali la polizia a volte chiede che un individuo consegna il proprio telefono sbloccato che la polizia esamina quindi manualmente o collega a uno scanner.

l'ho fatto ricerca etnografica con i migranti Han e Uighur per più di 24 mesi tra 2011 e 2018 nella regione autonoma uigura dello Xinjiang, nel nord-ovest della Cina. Durante questo periodo, ero affiliato con lo Xinjiang Arts Institute. La mia posizione mi ha permesso di intervistare centinaia di Han e Uighur. Ho letto e parlo sia l'ucraino che il cinese, quindi sono stato in grado di comunicare con le persone nella loro lingua.

Quando ho iniziato la mia ricerca nella regione, l'uso dello smartphone non era così strettamente controllato dalla polizia. Ma da 2018 era diventato noto ai miei intervistati uiguri che se non portavano il telefono con sé o non riuscivano a produrlo potrebbe essere trattenuto.

Internet Uighur

Le aree a maggioranza uigura al confine con l'Asia centrale sono diventate completamente parte integrata della Cina negli 2000. Furono effettivamente colonizzati quando milioni di coloni Han non musulmani trasferito nella loro comunità negli 1990 e negli 2000 per estrarre risorse naturali come petrolio e gas naturale.

Prima vivevano molto più autonomamente nelle città e nei villaggi delle oasi del deserto, proprio come gli uzbeki in Uzbekistan, un gruppo che condivide una storia e una lingua simili agli uiguri.

In 2011, il governo cinese ha costruito reti 3-G nella regione autonoma uigura dello Xinjiang. Economico smartphone presto divenne disponibile nei mercati locali di questa regione e degli Uiguri ha iniziato a usare la nuova app di social media WeChat.

WeChat, di proprietà di la società cinese Tencent, è stato utilizzato in generale in tutto il paese in 2012 dopo Facebook e Twitter sono stati banditi in 2009.

Smartphone divenne una caratteristica comune della vita quotidiana di milioni di abitanti dei villaggi uiguri. All'epoca il modo in cui gli uiguri li usava era unico. In altre parti della Cina, la lingua cinese è stata utilizzata nella comunicazione sui social media. Uighur usa la scrittura araba - radicalmente diversa dal cinese basato sui caratteri - e ha agito come una forma di discorso in codice che i censori dello stato non potevano capire.

Quando ho iniziato il mio progetto di ricerca, Mi interessava il modo in cui la cultura online produceva forme di identità islamica, cinese e occidentale e il modo in cui riuniva persone di etnie diverse.

Ho scoperto che gli uiguri hanno usato gli smartphone in modo diverso rispetto agli altri utenti di Internet. Sui siti Internet tradizionali che richiedevano comunicazioni basate su testo, gli utenti web Uighur hanno affrontato forme più severe di censura poiché le autorità statali li consideravano potenziali terroristi. Furono visti in questo modo da quando gli Uiguri avevano protestato a lungo come loro nazione brevemente indipendente era ripreso dalla Cina e le loro pratiche religiose erano limitate, sferzando violentemente a volte.

Utilizzo di WeChat su smartphone ha dato agli uiguri la capacità di far circolare brevi messaggi audio, video e immagini. A partire da 2012 questo ha permesso agli uiguri di sviluppare forum semi-autonomi nella lingua parlata uigura.

Inizialmente le autorità statali cinesi non avevano le capacità tecniche per monitorare e controllare il discorso orale uiguro o il testo uiguro incorporato nelle immagini come meme. Potevano attivare e disattivare la connessione internet uigura, ma non potevano regolare completamente ciò che gli uiguri dicevano perché parlavano in un'altra lingua.

Basato su centinaia di interviste e le mie osservazioni uiguri usato questi forum discutere conoscenza culturale, eventi politici e opportunità economiche al di fuori delle loro comunità locali.

Nel corso di pochi anni, insegnanti islamici online con sede nella regione e altrove nel mondo islamico, in luoghi come la Turchia e l'Uzbekistan, divenne influente sui social media uiguri. I loro messaggi si concentravano principalmente sulla pietà islamica. Descrivevano quali tipi di pratiche erano halal e come le persone dovevano vestirsi e pregare.

Secondo gli studiosi Rachel Harris e Aziz Isa la stragrande maggioranza di coloro che hanno iniziato a studiare Islam tramite smartphone erano semplicemente interessati alle istruzioni su cosa potesse significare essere un musulmano contemporaneo, qualcosa che ritenevano mancasse nelle moschee statali censurate dal governo.

Internet Uighur come spazio di sorveglianza

Ma le autorità statali cinesi lo hanno interpretato diversamente.

Consideravano l'aspetto e la pratica islamici degli uiguri, come i giovani che si facevano crescere la barba e pregavano cinque volte al giorno segni di ciò che le autorità statali hanno descritto come "extremification"Della popolazione uigura.

Hanno iniziato a collegare incidenti violenti, come a attacco suicida nella città di Kunming nella Cina orientale, ciò che mi hanno detto i funzionari del governo è stato il "talebanizzazione"Degli uiguri.

In risposta a ciò, le autorità cinesi hanno dichiarato quello che hanno chiamato un "La guerra popolare al terrore. ”Hanno iniziato a usare tecniche di controinsurrezione, una modalità di impegno militare che sottolinea raccolta di informazioni di massa, per valutare la popolazione uigura.

Durante questo processo, in 2016, hanno iniziato a raccogliere dati biometrici, come il DNA, le registrazioni vocali ad alta fedeltà e le scansioni del volto, dell'intera popolazione della regione per tracciare le attività delle persone su WeChat e nella loro vita quotidiana usando la loro firma vocale e il loro volto.

Hanno anche iniziato un processo di intervista a milioni di uiguri e altre minoranze musulmane determinare chi potrebbe essere classificato come affidabile o "normale" come indicato sui moduli ufficiali di valutazione della popolazione. Per determinare ciò, le autorità statali mappato il social network della persona e la storia della pratica islamica, sia nella sua comunità locale che online.

Poiché la popolazione musulmana totale della regione, compresi altri gruppi musulmani come i kazaki, Hui, Kirghizistan, Tajik e altri, è di circa 15 milioni, queste valutazioni e checkpoint di attività hanno richiesto lo spiegamento di oltre Agenti di polizia 90,000 e più di 1.1 milioni di dipendenti pubblici.

La maggior parte delle forze di sicurezza sono di etnia Han. Le persone Han sono coloni nella regione degli Uighur. Non sono musulmani, non parlano uiguri e molti dei miei intervistati Han hanno descritto la cultura uigura come "arretrata", "primitiva" o addirittura "pericolosa".

Per aiutare in questo processo di valutazione, anche le autorità statali contratto con ditte tecnologiche private cinesi sviluppare programmi software e hardware in grado di combinare immagini, video e registrazioni vocali nelle storie di WeChat di una persona interessata in pochi secondi.

L'Internet Uighur come una trappola

Attraverso questo processo in giro 1.5 milioni di uiguri e altri musulmani furono determinati "inaffidabili" e programmati per la detenzione e la rieducazione in un massiccio sistema di campi di internamento.

I registri degli appalti pubblici mostrano che le strutture del campo hanno "nessun punto vuoto"Al di fuori della visione delle telecamere di sorveglianza e con cui gli operai del campo sono spesso armati taser e altre armi.

Nei campi da prigione i detenuti sono stati trattenuti in affollati dormitori dove hanno studiato cinese, imparato il pensiero politico di Xi Jinping, il segretario generale del partito politico al potere in Cina e confessato i loro crimini passati. In molti casi, questi crimini erano in relazione al loro uso di Internet.

Poiché oltre il 10% della popolazione adulta è stata trasferita in questi campi, centinaia di migliaia di bambini sono stati separati da uno o più dei loro genitori. Molti bambini in tutta la regione lo sono ora tenuto in collegi o orfanotrofi che sono gestiti da lavoratori statali non musulmani.

Cancellazione dell'identità

Oggi Internet Uighur ha iniziato a fondersi con Internet cinese. Gli Uiguri lo sono scoraggiato dallo scrivere o parlare in uiguro or celebrando la cultura uigura.

Invece gli Uiguri spesso postare dichiarazioni scritto in cinese attestante la loro lealtà verso lo stato cinese.

As la mia ricerca mostra, Internet uiguro è stato trasformato da uno spazio che ha favorito un fiorente sviluppo culturale per gli uiguri in uno spazio che controlla molti aspetti della loro vita.

In passato, era un luogo in cui gli Uiguri pubblicavano cortometraggi, poesia, arte e musica. Essi criticato la brutalità della polizia e difeso il costumi sociali della società uigura contro consumi evidenti e corruzione economica.

Durante il mio ultimo viaggio nella regione di 2018, i miei interlocutori uiguri mi hanno detto che internet uiguro era diventata una "trappola" o un "qapqan" a cui non possono sfuggire.


Darren Byler, Docente di antropologia, Università di Washington

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Ospite Messaggio

Citizen Truth pubblica articoli con il permesso di una varietà di siti di notizie, organizzazioni di difesa e gruppi di controllo. Scegliamo articoli che riteniamo siano informativi e di interesse per i nostri lettori. Gli articoli scelti a volte contengono un misto di opinioni e notizie, tali opinioni sono quelle degli autori e non riflettono le opinioni di Citizen Truth.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.