Digitare per la ricerca

Stati Uniti

I brasiliani piangono l'assassinio dell'amato attivista Marielle Franco

Marielle Franco Brazil
Di Mídia NINJA [CC BY-SA 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)], via Wikimedia Commons

Un amato attivista brasiliano che ha combattuto contro la brutalità della polizia e l'oppressione di indigeni, LGBT e altre minoranze è stato ucciso due settimane fa e molti pensano che il governo brasiliano abbia premuto il grilletto.

Una veglia per Marielle Franco

Una veglia per Marielle Franco

Nella notte di marzo 14, la politica e attivista brasiliana Marielle Franco stava tornando da un evento intitolato "Jovens Negras Movendo Estruturas" (Young Black Women Changing Structures) quando è stata brutalmente uccisa in un assassinio mirato; l'apparente assassinio è molto probabilmente una forma di rappresaglia contro l'opposizione coraggiosa e incrollabile di Franco alle tattiche di polizia sleale e violenta contro il popolo del Brasile. Anche il suo autista, Anderson Pedro Gomes, è stato ucciso nell'attacco.

Franco aveva denunciato la brutalità delle forze di polizia brasiliane la stessa notte in cui fu assassinata suggerendo che la recente uccisione di Xnumx, Matheus Melo, era stata orchestrata dalla polizia brasiliana.

In una tragica svolta di eventi, sembra che Franco abbia incontrato lo stesso destino di Melo per mano di un sistema corrotto determinato a mettere a tacere le opinioni dell'opposizione.

Secondo l'attivista e teorica politica Priscila Carvalho, intervistata per questo articolo, l'omicidio di Franco illustra l'attuale minaccia per i gruppi oppressi, non solo nelle favelas, ma nel paese nel suo complesso.

"Il suo omicidio è legato non solo alla brutalità delle favelas, ma anche alla brutalità contro gli attivisti indigeni e contadini e alla brutalità contro le persone LGBT che vengono uccise o minacciate continuamente nel paese. La violenza nasce da atti e omissioni nel sistema giudiziario ", afferma Carvalho.

Marielle Franco è stata uccisa da un killer professionista addestrato?

Molti brasiliani hanno l'opinione che l'omicidio di Franco sia stato un assassinio mirato da parte di un killer professionista addestrato. Dopo aver pedinato il veicolo di Franco per due miglia e mezzo, furono sparati nove colpi nel veicolo, con quattro alloggi direttamente nel cranio di Franco; tutti questi fattori indicano che questo crimine è stato orchestrato da forze di sicurezza altamente addestrate o sicari professionisti.

Ulteriore riferimento alla colpevolezza delle forze governative brasiliane è il fatto che i proiettili 9 mm sono stati trovati sulla scena del crimine. Questo proiettile calibro non è disponibile per il pubblico brasiliano generale, e sembra provenire da un lotto che è stato originariamente venduto alla polizia militare brasiliana.

Gli attivisti sostengono che la polizia ha ucciso civili 1,000 a Rio de Janeiro in 2017

La brutalità della polizia è stata un problema in Brasile per decenni, ma negli ultimi anni il numero di morti per mano delle forze di polizia è aumentato a un ritmo preoccupante.

Gli attivisti dichiarano che le forze di polizia uccise sui civili 1,000 in 2017 a Rio de Janeiro da solo, e l'ammontare effettivo potrebbe essere molto più alto. Le cifre ufficiali che dichiarano il bilancio delle vittime di civili per mano delle forze dell'ordine in tutto il Brasile hanno raggiunto più alti di morti 4,220, un aumento di oltre 27 per cento da 2016. Come negli Stati Uniti, le vittime di questi reati di polizia sono quasi sempre persone povere di colore.

Poiché le situazioni nelle grandi città come Rio de Janeiro sono diventate molto più difficili da controllare per il governo, i politici hanno risposto aumentando la presenza della polizia nelle favelas e persino schierando i militari come forze di sicurezza a Rio de Janeiro, una mossa che è stata interrogato da Franco e molti altri a livello nazionale e internazionale, comprese le Nazioni Unite.

Molti cittadini, insieme a funzionari militari, hanno criticato le decisioni del governo di schierare forze militari come sicurezza, dicendo che le questioni di povertà e violenza devono essere fissate a livello politico prima che qualsiasi intervento aggiuntivo di polizia o militare possa avere un effetto positivo.

Carvalho spiega che l'intervento militare è solo un sintomo di un problema più ampio e sottostante. "Esiste una logica militarista, repressiva e socialmente accettata. L'intervento militare a Rio è accettato socialmente sulla base della paura della diffusione della violenza ", spiega.

La morte di Franco ha mobilitato attivisti in Brasile, e marce e proteste hanno avuto luogo in tutto il paese a sostegno della lotta di Franco per i diritti delle persone di colore, individui LGBTQ e altre vittime dell'oppressione nel più grande paese del Sud America. Sebbene la maggior parte dei brasiliani abbia un certo grado di ascendenza africana, gli afro-brasiliani sono gravemente sottorappresentati a tutti i livelli di governo, un preoccupante fatto che Marielle Franco stava cercando di cambiare sia attraverso il suo attivismo esplicito sia con l'ufficio politico che ricopriva come consigliere comunale.

Inoltre, nonostante la presenza di una popolazione LGBTQ relativamente ampia e il riconoscimento legale per i matrimoni omosessuali, il Brasile è tutt'altro che un rifugio per gli individui LGBTQ. Alcuni attivisti affermano che più persone LGBTQ vengono uccise in Brasile rispetto a qualsiasi altra parte del mondo, e mentre è difficile dimostrare questa statistica perché molte di queste morti non vengono riportate, non si può negare che in Brasile sia presente un'enorme quantità di omofobia. Il numero di decessi attribuiti all'omofobia è aumentato del 30 per cento da 2016 a 2017, secondo l'organizzazione del cane da guardia brasiliano Grupo Gay da Bahia.

Anche gli avversari di Marielle Franco prendono di mira il suo personaggio

Sfortunatamente, quasi subito dopo la morte di Franco, i suoi avversari iniziarono a tentare di assassinare anche il suo personaggio. Il Brasile ha uno dei i più alti tassi di social media l'uso di qualsiasi paese nel mondo, e politici e organizzazioni di destra hanno sfruttato questo mezzo tra le altre rotte tradizionali per diffondere accuse negative contro Franco, la maggior parte delle quali sembra del tutto falso.

Franco rappresentava tre dei gruppi più presi di mira dalle forze dell'ordine in Brasile: era nera, apertamente gay e proviene dalla favela di Maré. Come politico e attivista, Franco non ha mai smesso di lottare per i diritti di questi gruppi e ha pagato il prezzo definitivo per essere un difensore schietto di gruppi che il governo brasiliano preferirebbe eliminare piuttosto che riconoscere.

Honduras Corruzione e assistenza sanitaria Catastrofe, migliaia di persone che muoiono di medicina adulterata

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.