Digitare per la ricerca

AMBIENTE

Big Agra e Big Oil sono in guerra per il combustibile rinnovabile e la Casa Bianca possono solo fare un passo

biocarburante, mais vs olio, programma di combustibile rinnovabile

Il programma delle energie rinnovabili, un programma in atto da George W. Bush, sta causando tensioni tra le industrie del mais e del petrolio. La Casa Bianca ha appena annunciato che potrebbe farsi da parte e lasciare che il Congresso gestisca il dibattito.

Dopo un mese di riunioni che discutono sul futuro dei biocarburanti, l'amministrazione Trump potrebbe ritirarsi dai negoziati tra l'industria americana del grano e del petrolio, lasciando le riforme conclusive che saranno completate dai legislatori al Congresso.

Il Segretario dell'Agricoltura degli Stati Uniti, Sonny Perdue, ha segnalato questa possibilità in un discorso al National Press Club di Washington martedì.

"La Casa Bianca sta cercando di determinare se è necessario effettuare una chiamata su una decisione, o consentire al Congresso di farlo" Disse Perdue, secondo una trascrizione fornita a Reuters.

Il dibattito tra queste industrie ruota attorno ai costi di miscelazione del carburante, come richiesto dal Programma di combustibile rinnovabile (RFP), un regolamento che è in vigore dalla presidenza di George W. Bush. L'RFP richiede ai raffinatori di petrolio di unire volumi crescenti di biocarburanti, alcuni a base di mais, nel carburante della nazione.

I raffinatori acquistano questi biocarburanti tramite crediti noti come numeri di identificazione rinnovabile (RIN), che rappresentano il prezzo della miscelazione del carburante. Questi crediti sono aumentati di prezzo negli ultimi anni, facendo pressione sulle raffinerie dei commercianti e, in alcuni casi, causando la chiusura dei commercianti.

Philadelphia Energy Solutions LLC, una grande raffineria in Pennsylvania che impiega circa 1,000 lavoratori filadelfia, ha accusato la richiesta di offerta per il suo fallimento a gennaio. Ora sta cercando un salvataggio da centinaia di miliardi di debiti RIN dovuti all'EPA, che amministra il programma di credito.

Nei mesi successivi, l'amministrazione Trump ha partecipato a dibattiti e negoziati tra Big Oil e Big Corn, alla ricerca di un emendamento della RFP che avrebbe sostenuto entrambe le parti.

Impianto di etanolo a South Bend, Indiana.

Una delle prime soluzioni incoraggiate dalle raffinerie era un berretto sui RIN, una mossa che i senatori dello stato di mais sostengono che distruggerebbero i mezzi di sostentamento dei loro agricoltori.

Una proposta compromettente è stata spostata per consentire la vendita di benzina ad alto contenuto di etanolo per tutto l'anno. Attualmente, il carburante con un contenuto di etanolo 15 percentuale è limitato dall'Agenzia per la protezione ambientale durante i mesi estivi, con l'intento di limitare le emissioni di etanolo e l'inquinamento atmosferico durante i mesi in cui il maggior numero di veicoli americani ha colpito le strade. I rivenditori di carburante E15 non possono vendere la sostanza ai veicoli da giugno 1 a settembre 15.

https://commons.m.wikimedia.org/wiki/File:Brighton,_MI_Sunoco_Ethanol-Free.JPG

Una stazione di servizio a Brighton, MI, pubblicizza carburante senza etanolo.

Poiché i negoziati sono continuati, il valore di mercato dei crediti RIN ha abbassato un significativo 60 per cento dai picchi dei prezzi di novembre 2017. Con l'indicazione di Perdue che Trump non ha stretto un accordo tra le due industrie, il volatile i prezzi del credito sono tornati a galla a centesimi 50 per credito.

Anche se non è stato fissato un tetto sui prezzi RIN, il calo ha avvantaggiato l'industria del carburante, che ha implorato per una pausa.

In West Virginia è una donna sola, Lissa Lucas, versus big oil - così l'hanno tirata fuori dal piano del senato

Amministrazione Trump Backtracks sulla proposta di espandere Drilling offshore, salva Florida

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.