Digitare per la ricerca

ANALISI

I paesi del G7 sembrano deboli: l'Iran e il Brasile potrebbero farne a meno

Il presidente Donald J. Trump si unisce ai leader di G7 e ai membri di G7 estesi mentre posano per la "foto di famiglia" al programma G7 Extended Partners domenica sera, X. 25, 2019, presso l'Hotel du Palais Biarritz, sede del vertice G7 a Biarritz , Francia. (Foto ufficiale della Casa Bianca di Shealah Craighead)
Il presidente Donald J. Trump si unisce ai leader di G7 e ai membri di G7 estesi mentre posano per la "foto di famiglia" al programma G7 Extended Partners domenica sera, X. 25, 2019, presso l'Hotel du Palais Biarritz, sede del vertice G7 a Biarritz , Francia. (Foto ufficiale della Casa Bianca di Shealah Craighead)
(Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono quelle degli autori e non riflettono le opinioni di Citizen Truth.)

Ancora una volta relativamente poco è stato raggiunto al vertice annuale di G-7, un forum che sembra obsoleto e anacronistico.

Le riunioni di G7 sembrano, man mano che passano tutte, essere una perdita di tempo. L'incontro 45th G7 si è tenuto in Francia, nella pittoresca cittadina costiera di Biarritz. Nulla di significativo è stato discusso con serietà durante questo incontro. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha evitato la conversazione sulle guerre commerciali dicendo che gli Stati Uniti e la Cina non sono nel mezzo di una guerra commerciale. Nessuno voleva parlare della crisi dei rifugiati o dei problemi della fame nel mondo. Non c'era nulla sul tavolo delle banche a leva eccessiva e di ciò che i banchieri noti chiamano il Great Reset o il Great Reckoning, la prossima grande calamità del credito. Niente di tutto ciò è stato discusso.

Invece, Trump e il Boris Johnson del Regno Unito sono calpestati come in una pantomima, mentre il resto dei leader ha sentito la propria legittimità scivolare via come argento vivo. Pensare che G7 sia un corpo serio significa aver perso la testa.

Iran

Il presidente francese Emmanuel Macron, come ospite della riunione del G7, ha deciso di invitare il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif a Biarritz. Zarif, in buona fede, è arrivato sul posto. Macron calcolato sul temperamento irregolare di Trump. Immagina se a Trump fosse stato detto che Zarif era qui, e poi Trump ha detto - Zarif è un brav'uomo, posso parlare con Zarif - e poi se si fossero incontrati (in violazione delle sanzioni statunitensi contro Zarif) ... Questo è lo scenario che Macron deve avere contava per dare il via al cadavere dell'accordo nucleare con 2015 Iran.

Ma Trump non ha preso l'esca. Era venuto a Biarritz con John Bolton, un uomo senza possibilità di spontaneità. Bolton è rigido come un pezzo di diamante, il suo odio è puro. Non c'era alcuna possibilità che Bolton avrebbe permesso a Trump il tipo di due passi che Trump ha fatto con Kim Jong-un sulla linea di controllo tra le due Coree. Macron non ha potuto organizzare il vertice di Trump-Zarif. Non era solo nelle carte.

Portare Zarif valeva il rischio. Ha fatto sembrare Trump irremovibile e rigido.

Brasile

Macron, desideroso di bruciare le sue credenziali liberali, fece aspri commenti sul brasiliano Jair Bolsonaro. L'Amazzonia che bruciava era lo sperone, ma anche i cattivi commenti di Bolsonaro sulla moglie di Macron. Il divario tra la misoginia di Bolsonaro e il suo odio per il mondo naturale è stretto: sono uniti da quel vecchio diavolo, il patriarcato. È impossibile cambiare l'atteggiamento avaro di uomini come Bolsonaro verso la natura senza attaccare anche il loro atteggiamento verso le donne.

Il liberalismo di Macron - come quello del canadese Justin Trudeau - è sul ghiaccio. Sia la Francia che il Canada ospitano i conglomerati minerari, ognuno dei quali ha la brutta abitudine di essere responsabile della distruzione ambientale. Il Canada ospita oltre la metà delle aziende minerarie del mondo (come noi documento presso Tricontinental: Institute for Social Research). Le aziende francesi dominano l'estrazione dell'uranio, ma hanno anche le dita dalla Guyana francese al Gabon, dal Niger al Kazakistan. Quanto possono lamentarsi della distruzione dell'Amazzonia senza le dita che indicano le cicatrici che hanno lasciato sulla superficie terrestre? Così tanti scandali rimangono inascoltati solo perché ci sono così tanti scandali di cui parlare.

Il Brasile è sottoposto a un'enorme pressione per far fronte agli incendi dell'Amazzonia. È qui che gli europei hanno mostrato un po 'di spina dorsale. Sotto la pressione degli agricoltori europei, hanno minacciato di tagliare le importazioni di carne bovina dal Brasile e di ritirarsi dall'accordo commerciale tra l'Unione europea e il Mercosur. Più umiliante per il Brasile, gli europei hanno affermato che non avrebbero accolto il Brasile nell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), il club definitivo dei paesi sviluppati. Bolsonaro sembrava scavare. Questa era più pressione di quanto potesse tollerare. Sebbene il pacchetto di aiuti da $ 20 milioni per combattere gli incendi sia pietoso.

Ma a Trump non importava. Quando il G7 ha discusso della catastrofe climatica e degli incendi dell'Amazzonia, Trump ha lasciato la stanza. La sua sedia vuota è un simbolo del disinteresse del governo americano per le vere crisi planetarie.

India

Macron ha invitato il primo ministro indiano Narendra Modi alla riunione del G7. Modi è stato tenuto in background. Il suo governo ha sostanzialmente imprigionato 7 milioni di Kashmir. Macron gli chiese di questo. Modi esitò. Ha un modo intelligente di ignorare le domande. Le sue risposte - in hindi - sono spesso modi fissi e messi in scena di non dire nulla. Quando Modi ha tenuto una conferenza stampa con Trump al G7, Trump sembrava un po 'seccato dalle risposte ripetitive di Modi. Il suo labbro si piegò e offrì un'osservazione acuta e sarcastica. Modi continuava a dire che lui e il primo ministro pakistano Imran Khan avrebbero risolto le loro differenze sul Kashmir (il che sembra improbabile). "Ho un ottimo rapporto con entrambi i signori", ha detto Trump. Ha detto che era disposto a intervenire, se necessario, “ma penso che possano farcela da soli. Lo stanno facendo da molto tempo. ”Che non hanno.

Macron ha cercato di essere lo statista senior con Modi, ma anche qui i suoi piedi sono in vantaggio. La francese Rafale ha venduto i jet dell'India 36 in un affare molto corrotto per miliardi di euro. Gli affari dell'India sono molto più importanti della falsa moralità dell'Europa.

Se sei seduto a Pechino o Mosca, devi chiederti del G7. Sembra anacronistico, i vecchi poteri coloniali seduti attorno al tavolo raccontano favole sul proprio potere.


Questo articolo è stato prodotto da Globetrotter, un progetto dell'Independent Media Institute.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Vijay Prashad

Vijay Prashad è uno storico, editore e giornalista indiano. È iscritto e principale corrispondente presso Globetrotter, un progetto dell'Independent Media Institute. È il caporedattore di Libri LeftWord e il direttore di Tricontinental: Institute for Social Research. Ha scritto più di venti libri, tra cui The Darker Nations: A People's History of the Third World (The New Press, 2007), The Poorer Nations: A Possible History of the Global South (Verso, 2013), La morte della nazione e il futuro della rivoluzione araba (University of California Press, 2016) e Stella rossa sul terzo mondo (LeftWord, 2017). Scrive regolarmente per Frontline, Hindu, Newsclick, AlterNet e BirGün.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.