Digitare per la ricerca

NOTIZIE PEER

La pelliccia vola mentre gli estremisti della California si muovono per un divieto a livello statale

Cappotto in pelliccia marrone. (Foto: Clem Onojeghu)
Cappotto in pelliccia marrone. (Foto: Clem Onojeghu)
(Tutti gli articoli Peer News sono presentati da lettori di Citizen Truth e non riflettono le opinioni di CT. Peer News è un misto di opinioni, commenti e notizie. Gli articoli sono revisionati e devono soddisfare le linee guida di base, ma CT non garantisce l'accuratezza delle dichiarazioni fatti o argomenti presentati. Siamo orgogliosi di condividere le tue storie, condividi il tuo qui.)

Los Angeles ha fatto notizia quando è diventata la più grande città degli Stati Uniti a vietare la produzione e la vendita di pellicce di animali. Gli attivisti stanno ora provando a fare lo stesso stato citando il benessere degli animali come il conducente principale.

Alcuni in California sembrano pensare che il divieto abbia funzionato così bene per l'alcol e quindi per le droghe che ora dovremmo provarlo sulla pelliccia. Gli attivisti animali sostengono fortemente Assemblea Bill 44 che vieterebbe la vendita e la produzione di pellicce in California. Coloro che sono coinvolti nell'industria della pellicceria credono che questo sarebbe un superamento del governo. Se il conto diventa legge, i trasgressori per la prima volta pagherebbero $ 500 e questo potrebbe raddoppiare con ogni violazione. Le uniche esenzioni sono le pellicce utilizzate per le pratiche culturali dei nativi americani, le ragioni religiose e le pellicce usate.

L'autore di questo disegno di legge è l'assemblea democratica Laura Friedman. Dice che gli elettori hanno costantemente affermato che se acquistano un prodotto in California che coinvolge animali, vogliono sapere che la crudeltà sugli animali non è coinvolta. Dice che non è necessario indossare la pelliccia nel 21st secolo a causa della disponibilità di altri tessuti caldi e alla moda.

La California sarebbe il primo stato a passare un divieto a livello statale. West Hollywood, San Francisco e Los Angeles hanno già messo in atto divertenti divieti e New York e le Hawaii stanno prendendo in considerazione delle proposte.

Gli attivisti animali hanno un'agenda

PETA e Direct Action Everywhere sono organizzazioni leader che si oppongono all'industria della pellicce di animali, spesso prendendo di mira marchi di abbigliamento e conducendo indagini sotto copertura. Gli attivisti degli animali affermano che il commercio di pellicce si basa sulla crudeltà verso gli animali e che l'industria non è regolamentata. Gli attivisti hanno affollato l'audizione sul disegno di legge di Friedman e hanno condiviso i loro resoconti sulla crudeltà verso gli animali.

Coloro che lavorano nell'industria della pelliccia negano fermamente queste accuse di crudeltà. Ritengono che se i consumatori scelgono di acquistare prodotti in pelliccia dai rivenditori, dovrebbero avere il diritto di farlo. Bill AB 44 potrebbe preparare il terreno affinché gli attivisti per i diritti degli animali possano farsi strada e alla fine sfociare in leggi che influenzano ciò che indossiamo e mangiamo (niente scarpe di cuoio, uova, latticini, carne, ecc.)

Conseguenze negative del conto

Keith Kaplan del Fur Information Council of America, un gruppo commerciale che rappresenta aziende che producono e vendono prodotti in pelliccia, sottolinea che quando imponi un divieto, incoraggi la crescita tra i giocatori illeciti. Sono quelli che seguono le regole che vanno fuori dal mercato. Dice che vietare la vendita di pellicce spingerebbe semplicemente i clienti californiani fuori dallo stato, proprio come le aziende si trasferirono a Beverly Hills quando West Hollywood proibì le vendite di pellicce.

Kaplan sottolinea inoltre che la pelliccia "finta" è spesso realizzata con materiali sintetici che danneggiano l'ambiente. La sua risposta sarebbe istituire un programma di certificazione, FurMark, per garantire il benessere degli animali. Ciò istituirebbe un monitoraggio della catena di approvvigionamento mediante audit di terzi.

Trapper, piccoli agricoltori familiari, produttori e rivenditori di pellicce dipendono dal settore. Se questa proposta di legge viene approvata, potrebbero perdere la vita, i posti di lavoro e le attività commerciali. Anche coloro che forniscono servizi ai furrier ne sarebbero colpiti. Le imprese che chiudono in California non riguarderebbero solo individui, ma intere famiglie e l'effetto potrebbe diffondersi oltre la California con un effetto a catena.

L'allevamento di pellicce è sostenibile

L'allevamento di pellicce è una pratica sostenibile e i prodotti sono migliori per l'ambiente rispetto alle alternative non degradabili a base di plastica. I rifiuti destinati alle discariche vengono dirottati per nutrire gli animali, come le proteine ​​rimaste nella lavorazione degli alimenti. Il letame viene utilizzato per fertilizzare le colture locali e i sottoprodotti di origine animale vengono utilizzati in numerosi modi diversi.

Il conto arriva in un momento in cui la domanda di pellicce sembra ancora crescere. Parte della domanda è guidata dall'industria del mobile, che utilizza più pellicce nei rivestimenti per sedie e altre applicazioni rispetto a prima. I rivenditori di pellicce affermano che l'industria registra circa $ 300 milioni di vendite all'anno in California.

Gli oppositori affermano che se il divieto di pelliccia diventerà legge californiana, non esiteranno a contestare lo Stato in tribunale.

Charles Laverty

Charles Laverty è CEO di Nuzuna Zone Fitness a Costa Mesa in California. Negli ultimi decenni Charles ha ricoperto il ruolo di CEO o membro del consiglio di amministrazione di numerose società specializzate in servizi sanitari e di fitness, tra cui InfusionCare e Curaflex. È anche un commentatore attivo delle politiche sanitarie pubbliche e di argomenti commerciali e politici.

    1

1 Commenti

  1. Larry Settembre 8, 2019

    Google http://WWW.PETAKILLSANIMALS.COM e vedere la VERA verità su PETA
    Sono un'organizzazione terroristica

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.