Digitare per la ricerca

MEDIO ORIENTE

Attacco aereo di "fonte sconosciuta" uccide civili in Siria

Attacchi aerei siriani
(Foto: account Twitter dell'Osservatorio siriano per i diritti umani)

Dopo che un raid aereo ha ucciso un civile martedì notte, la confusione su chi esattamente è responsabile.

Fonti ufficiali in Siria hanno confermato mercoledì l'uccisione di un civile nel villaggio di Rashidia, una periferia dell'area meridionale di Qamishly, che è sotto il controllo dell'esercito siriano. Chi ha condotto il raid aereo rimane poco chiaro sebbene le dita siano state puntate su Stati Uniti, Turchia e Israele.

Una fonte anonima ha riferito a RT News di proprietà russa che un aereo da guerra, che si ritiene essere americano o turco, ha fatto irruzione nel villaggio di Rashidia martedì notte, rivendicando la vita di un civile e distruggendo una casa e un veicolo.

Un'altra fonte ufficiale senza nome ha riferito alla stessa RT News che gli aerei da guerra, appartenenti alla coalizione internazionale contro il terrorismo, apparentemente stavano inseguendo uno dei leader del gruppo islamista terrorista - lo Stato islamico in Iraq e Levante, noto come ISIL.

Nel frattempo, l'Osservatorio siriano per i diritti umani con sede a Londra ha riferito che un aereo da guerra sconosciuto ha preso di mira un posto dell'esercito siriano nel villaggio di Rashidia. L'Osservatorio, tuttavia, ha affermato che non era chiaro se l'attacco fosse stato condotto dalla coalizione internazionale contro il terrorismo o da Israele.

Mentre le morti civili siriane non sono state rare durante la guerra siriana, di solito sono attribuite ai raid aerei da parte del governo siriano o dei gruppi ribelli dell'opposizione. Le Nazioni Unite recentemente criticato l '"indifferenza internazionale" alle morti civili in Siria, sostenendo che negli ultimi dieci giorni sono stati uccisi civili per oltre 100.

Gli aerei da guerra israeliani hanno condotto precedenti raid aerei in Siria, in particolare nelle aree adiacenti alle alture del Golan occupate da Israele. A luglio, un Attacco aereo israeliano mirato posti in Siria del partito islamista libanese, Hezbollah, che sostiene il regime siriano del presidente Bashar al-Assad.

Da quando 2011 la Repubblica araba di Siria, patria di quasi 19 milioni di residenti, ha subito una guerra civile, innescata da proteste di massa che chiedono riforme sociali ed economiche.

Dall'inizio della guerra, centinaia di migliaia sono stati uccisi o feriti, mentre altri milioni sono stati sfollati. Negli ultimi anni la Russia è diventata un alleato chiave per il regime siriano, intervenendo nella guerra e aiutando la Siria a sconfiggere i gruppi armati di opposizione.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Rami Almeghari

Rami Almeghari è uno scrittore indipendente, giornalista e docente indipendente, con base nella Striscia di Gaza. Rami ha contribuito in inglese a diversi media in tutto il mondo, tra cui stampa, radio e TV. Può essere raggiunto su Facebook come Rami Munir Almeghari e via email come [Email protected]

    1

Potrebbe piacerti anche

1 Commenti

  1. Larry Stout 1 Agosto 2019

    Qual è la definizione di "regime"? Mi rendo conto che è un governo dichiarato dagli Stati Uniti "maligno".

    Rispondi

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.