Digitare per la ricerca

AMBIENTE

Funzionario interno a far parte della compagnia petrolifera in Alaska dopo aver spinto per espandere la perforazione

Joe Balash (a sinistra) si congratula con il senatore Dan Sullivan per la sua conferma come vice segretario degli interni. (Foto: YouTube)
Joe Balash (a sinistra) si congratula con il senatore Dan Sullivan per la sua conferma come vice segretario degli interni. (Foto: YouTube)

"Durante tutto il suo periodo all'interno, Joe Balash ha guidato gli sforzi per reprimere la scienza, ignorare i diritti degli indigeni e vendere il Rifugio Artico per perforare a tutti i costi."

Il funzionario del Top Interior Department Joe Balash sta lasciando l'incarico presso l'amministrazione Trump per iniziare a lavorare in una compagnia petrolifera straniera che sta perforando le terre dello stato dell'Alaska. Balash ha lavorato per la vendita di contratti di locazione per espandere la produzione di combustibili fossili in Alaska prima della recente mossa per unirsi alla ricerca petrolifera con sede in Nuova Guinea, portando a preoccupazioni di corruzione.

Balash lavorerà come vice presidente senior dell'azienda per gli affari esterni per le operazioni dell'Alaska, secondo il Il Washington Post. Sostiene di aver rispettato tutte le norme etiche pertinenti per effettuare la transizione.

Il senatore Tom Udall, il democratico in carica nella sottocommissione per gli stanziamenti del Senato, ha inviato una lettera al funzionario di etica designato di Interior chiedendo che il dipartimento fornisca le registrazioni di tutti gli archivi di etica fatti da Balash:

"Credo che il pubblico abbia un interesse irresistibile nel sapere se sono state prese le misure necessarie per affrontare questo potenziale conflitto di interessi", ha scritto Udall nella lettera.

Balash è stato assistente segretario del dipartimento interno per la gestione dei terreni e dei minerali prima di entrare in Oil Search. Era un feroce sostenitore della spinta dell'amministrazione Trump per "dominanza energetica, "Che ha incluso le mosse per perforare il Rifugio artico dell'Alaska e la National Petroleum Reserve.

Secondo un rapporto recente di Global Witness, gli Stati Uniti sono sulla buona strada per creare quasi i due terzi della nuova produzione mondiale di combustibili fossili nei prossimi dieci anni, sfidando gli innumerevoli avvertimenti degli scienziati che sollecitano il passaggio all'energia pulita per evitare catastrofici cambiamenti climatici.

Se la modifica di Balash a Oil Search "finisce per essere legale, mi conferma ulteriormente che le nostre leggi sono semplicemente inadeguate", ha detto Danielle Brian, direttore esecutivo del Project on Government Oversight, Il Washington Post. Brian notò che Balash stava usando la sua posizione per aprire terra vicino allo sviluppo di Oil Search, sollevando domande di scorrettezza:

"È difficile avere fiducia nel fatto che le decisioni che stava prendendo mentre lavorava per i contribuenti non sono state influenzate dalle sue aspirazioni o speranze di andare a lavorare per un'azienda che è stata materialmente influenzata dal suo lavoro".

Il Post osserva che la decisione sarà colpita dalla fauna selvatica, poiché i siti "ospitano un gran numero di uccelli migratori, nonché caribù, orsi polari e altri animali selvatici". L'amministrazione Trump ha protezioni arretrate su specie in via di estinzione e recentemente è passato allo sviluppo aperto in Foresta pluviale di Tongass dell'Alaska, la più grande foresta pluviale nazionale degli Stati Uniti.

Altre organizzazioni ambientaliste furono più schiette delle loro critiche al passaggio di Balash attraverso la porta girevole.

"Potenziali conflitti di interesse, utilizzando la porta girevole DC e cercando di perforare le terre pubbliche federali?" Ha twittato il gruppo di tutela della terra pubblica Western Values ​​Project. "Balash è solo un altro esempio del disordine e della cattiva gestione all'interno dell'Interno del segretario David Bernhardt."

Il segretario degli interni David Bernhardt è considerato il singolo membro più in conflitto dell'intera amministrazione Trump. L'ex lobbista dell'industria petrolifera è stato esaminato attentamente per i suoi incontri non trasparenti con dirigenti e lobbisti di combustibili fossili. Il suo predecessore, Ryan Zinke, è stato costretto a dimettersi tra numerosi scandali etici.

Allo stesso modo, l'amministratore dell'Agenzia per la protezione ambientale Andrew Wheeler è un ex lobbista del carbone, il cui predecessore Scott Pruitt ha anche lavorato con interessi sui combustibili fossili prima essere costretti a dimettersi tra molteplici scandali. Pruitt è adesso consulenza per il magnate del carbone Joseph W. Craft III.

Vincent DeVito, ex consulente in materia di energia del dipartimento interno, è un altro esempio della porta girevole dell'amministrazione Trump con le società di combustibili fossili, dopo aver aderito Cox Oil Offshore come vice presidente esecutivo solo tre settimane dopo aver lasciato l'interno.

"Durante tutto il suo periodo all'interno, Joe Balash ha guidato gli sforzi per reprimere la scienza, ignorare i diritti degli indigeni e vendere il Rifugio Artico per perforare a tutti i costi", Lena Moffitt del Sierra Club ha detto in una dichiarazione. "Ora, sta sfacciatamente cercando di trarre profitto da questa distruzione mentre il popolo americano e le nostre terre pubbliche pagano il prezzo."

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di prendere in considerazione il supporto di notizie indipendenti e di ricevere la nostra newsletter tre volte a settimana.

tag:
Peter Castagno

Peter Castagno è uno scrittore freelance con un Master in International Conflict Resolution. Ha viaggiato in tutto il Medio Oriente e l'America Latina per ottenere informazioni di prima mano in alcune delle aree più problematiche del mondo e ha in programma di pubblicare il suo primo libro su 2019.

    1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.